BERGOGLIO, APRI IL FORZIERE - IL GOVERNO AL LAVORO PER RECUPERARE LE IMPOSTE NON PAGATE DALLA CHIESA - DUE IPOTESI IN CAMPO: O UNO SCONTO SU SANZIONI E INTERESSI, O UN ABBATTIMENTO DEL CAPITALE - IL VATICANO DEVE ALLO STATO 4,8 MILIARDI DI EURO, MA È DIFFICILE DISTINGUERE IN QUALI IMMOBILI SI SVOLGA ATTIVITÀ COMMERCIALE (AI QUALI SI PUÒ CHIEDERE L’ICI ARRETRATA) E QUALI NO

-

Condividi questo articolo

Estratto dell’articolo di Michele Di Branco per “la Stampa”

 

piazza san pietro piazza san pietro

Governo pronto a chiedere alla Chiesa l' Ici non pagata e relativa al periodo 2006-2011. Magari con uno sconto su sanzioni e interessi, come nel caso delle varie rottamazioni in corso. O addirittura anche con un abbattimento del capitale, considerato che il Vaticano, secondo le stime del ministero dell' Economia, sarebbe debitore nei confronti dello Stato italiano di 4,8 miliardi di euro.

 

papa francesco papa francesco

(…)

 

La questione è complicata e occorre ricordare che, secondo alcune stime, il 20% del patrimonio immobiliare italiano sarebbe in mano alla Chiesa. Nel dettaglio, tra l' altro, figurerebbero 9 mila scuole, 26 mila tra chiese, oratori, conventi, campi sportivi e negozi e 5 mila tra cliniche, ospedali e strutture sanitarie e di vario genere.

 

Il problema principale, di non facile soluzione, è riuscire a distinguere chi svolge attività commerciale da chi non la pratica. Alle prime attività, lo Stato italiano, attraverso un inevitabile concordato con la Chiesa, potrebbe chiedere l' Ici arretrata attraverso una formula forfettaria, rinunciando appunto a sanzioni e interessi, e applicando un' aliquota fortemente ridotta, come nel caso della Pace fiscale che si sta mettendo a punto con la manovra.

barboni in vaticano 4 barboni in vaticano 4

 

(…)

 

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE SUL SITO DE “LA STAMPA

ICI ALLA CHIESA ICI ALLA CHIESA papa francesco papa francesco ICI IMPOSTA SUGLI IMMOBILI ICI IMPOSTA SUGLI IMMOBILI papa francesco papa francesco

 

Condividi questo articolo

politica

NOOO, DOPO AUGIAS CI SIAMO GIOCATI PURE GAD LERNER! A 'CIRCO MASSIMO': ''ANCHE A ME DA FASTIDIO L'ACCATTONE NERO DAVANTI AL SUPERMERCATO, SONO MENDICANTI ORGANIZZATI. SALVINI TIRA FUORI IN PUBBLICO CATTIVI SENTIMENTI, DISAGI, CHE ALBERGANO NELL'ANIMA DI CIASCUNO DI NOI'' - ''SU HEZBOLLAH È CADUTO NEL TRANELLO DI NETANYAHU, ISRAELE FA DA LAVATRICE, COME CON ORBAN E DUTERTE - I PROPAGANDISTI DELLE LEGGE RAZZIALI USAVANO STESSO LINGUAGGIO DI CRUCIANI, FELTRI, DEL DEBBIO, BELPIETRO, GIORDANO"