CONTE TACCHIA - IL CORRISPONDENTE IN ITALIA DEL "NEW YORK TIMES", JASON HOROWITZ SPARA LA BOMBA SUI CORSI DI PERFEZIONAMENTO ALLA 'NEW YORK UNIVERSITY' DI GIUSEPPE CONTE: "L'UNIVERSITA' SOSTIENE CHE UNA PERSONA CON QUESTO NOME NON COMPARE NEI LORO ARCHIVI COME STUDENTE O MEMBRO DI FACOLTA'" - "IL MANIFESTO" RADDOPPIA TIRANDO FUORI IL LEGAME DI CONTE CON IL METODO STAMINA DI VANNONI  - I DUBBI SUI CORSI IN AUSTRIA

-

Condividi questo articolo

Paolo Decrestina per il Corriere della Sera

 

new york times su conte new york times su conte

Un curriculum da professore, con tanto di esperienze di studio alla New York University. È quello di Giuseppe Conte, premier proposto da M5s e Lega, pubblicato sul sito della Camera dei Deputati. Un curriculum che, però, pone qualche dubbio, almeno stando alle ricerche del corrispondente dall’Italia del New York Times, Jason Horowitz.

 

In un tweet del giornalista, in cui viene postato anche l'articolo completo del Nyt, si legge che «Giuseppe Conte, potenzialmente il prossimo leader italiano, ha scritto che "ha perfezionò e ha aggiornato i suoi studi" alla New York University, ma, quando abbiamo chiesto, ci è stato risposto: "Una persona con questo nome non compare nei nostri archivi come studente o membro di facoltà".

New York University New York University

 

Non solo. Il corrispondente ricorda come Conte abbia raccontato di avere passato diverse estati, dal 2008 al 2013, alla New York University. Un particolare che non trova conferme nelle parole della portavoce dell'università americana, Michelle Tsai: «Una persona con questo nome non compare nei nostri archivi come studente o membro di facoltà", aggiungendo che è possibile che Conte abbia seguito qualche programma di due giorni per i quali la scuola non tiene registri».

 

TWEET SU CONTE SCUOLA AUSTRIA TWEET SU CONTE SCUOLA AUSTRIA

Secondo quanto riporta Il Manifesto oggi in edicola, ripercorrendo le esperienze di Conte, torna più volte il tema del suo legame con il metodo stamina. Fu lui, infatti, spiega il quotidiano, «da avvocato della famiglia di una bambina malata alla quale fu somministrato il trattamento Stamina, a ottenere il via libera di un tribunale al proseguimento della cura non validata scientificamente». Inoltre Conte, sempre secondo Il Manifesto «si è battuto per l'applicazione del metodo Vannoni.

 

E sempre su Twitter si trovano altri commenti al curriculum del premier indicato: «Il prof. #GiuseppeConte ha perfezionato gli studi giuridici a Vienna, all’International Kulturinstitute. Che non esiste. Esiste, invece l’Internationales Kulturinstitute , che è una scuola di lingue», si legge in un tweet.

 

Condividi questo articolo

politica