DOPO IL SORPASSO DI SALVINI, DI MAIO VUOLE LA RISCOSSA M5S - I TEMI FORTI DA CUI RIPARTIRE SONO: LEGALITÀ E LOTTA ALLE DISUGUAGLIANZE - E NON ABBASSERÀ LA TESTA DI FRONTE AI 'POTERI FORTI' SU CUI IL MOVIMENTO STA GIÀ LAVORANDO PER SVELARE GLI INTRECCI PERVERSI TRA POLITICA, MEDIA E IMPRENDITORIA. CON IL RISCHIO CHE L'AUTUNNO DIVENTI CALDISSIMO

-

Condividi questo articolo

SALVINI DI MAIO CONTE BY SPINOZA SALVINI DI MAIO CONTE BY SPINOZA

Marco Antonellis per Dagospia

 

Avranno anche deciso di moderare i termini, di cambiare narrazione come avrebbe detto Matteo Renzi ma certamente Luigi Di Maio e Matteo Salvini non molleranno di un millimetro nella loro sfida all'ultimo sondaggio. E se è vero che Salvini è passato in testa in questa particolarissima sfida a due e che, a quanto si apprende, altri sondaggi a breve in arrivo confermeranno il sorpasso, Luigi Di Maio non si è certamente arreso e con gli spin doctor M5s sta già preparando la riscossa.

 

conte di maio salvini conte di maio salvini

La parola d'ordine è: ritornare al centro della scena politica dopo la sbornia estiva targata Salvini. I temi forti da cui ripartire per la "campagna d'autunno" sono già stati individuati dai vertici del Movimento: legalità e lotta alle disuguaglianze. Momento clou del primo tema sarà l'approvazione del Ddl Anticorruzione; non appena approvato sarà fatto un apposito 'battage' mediatico con tanto di iniziative ad hoc. Mentre non è certo un caso, spiegano ambienti pentastellati di governo, che Di Maio sia tornato a spingere con grande insistenza sul reddito di cittadinanza da approvare 'quanto prima'.

 

SALVINI DI MAIO SALVINI DI MAIO

Anche se ufficialmente non si dice, il sorpasso della Lega è stato un duro colpo per il Movimento tanto che si è deciso di correre subito ai ripari: la linea è quella del rilancio delle battaglie storiche a cominciare proprio da legalità e lotta alle disuguaglianze.

LUIGI DI MAIO AL CAIRO LUIGI DI MAIO AL CAIRO

Insomma, nella campagna d'autunno Luigi Di Maio al primo posto mette i cittadini, soprattutto le fasce sociali più deboli e sfortunate, grande serbatoio elettorale Cinquestelle.

 

E non abbasserà la testa di fronte ai 'poteri forti' su cui il Movimento sta già lavorando per svelare nel prossimo autunno caldo della politica italiana gli intrecci perversi tra politica, media ed imprenditoria. Altro punto che sta molto a cuore ai vertici 5Stelle. Con il rischio che l'autunno diventi caldissimo.

 

Condividi questo articolo

politica

DAGO ESCLUSIVO - L’IPOTESI BOMBA DI MATTARELLA PER LO SCONTRO FINALE CON IL GOVERNO: NON FIRMARE LA LEGGE DI BILANCIO E RISPEDIRLA IN PARLAMENTO CON CONSEGUENZE TERRIFICANTI SUL NOSTRO DEBITO PUBBLICO - IN CORSO LA TRATTATIVA SEGRETA TRA MOSCOVICI E TRIA PER MODIFICARE LA MANOVRA CON UNO SFORAMENTO "FACCIALE" - I FONDI DI INVESTIMENTO AMERICANI SPIANO LE MOSSE DI MOSCOVICI PRIMA DI SCATENARE LA "TEMPESTA PERFETTA" DELLO SPREAD - I CONSIGLI DI DRAGHI E GIULIANO AMATO, MACRON E MERKEL AL COLLE - LA “MORAL SUASION” DI GIORGETTI SU SALVINI (CON LO SPREAD A 500 AL NORD LA LEGA LO MOLLEREBBE) E QUELL’INVETTIVA DI BEPPE GRILLO CONTRO I TROPPI POTERI DELLA "MUMMIA SICULA"…