IL GRAN RITORNO DI BASSOLINO: LUNEDI’ PRESENTA INSIEME A NITTO-NAPALM UN LIBRO AL VELENO SU GIGGINO: “DEMAGOGISTRIS” - INCIDENTE O TENTATO SUICIDIO? MISTERO ALLA CURIA DI NAPOLI - CHI SONO I DUE AMANTI PIDIELLINI CHE STANNO SULLE PALLE A MEZZO PARTITO? - A.A.A. PROCURATORE CERCA CASA (COLANGELO A NAPOLI IL 13 GIUGNO) - DUE NEOMELODICI IDOLI DEI NAPOLETANI NEI GUAI PER SEI MILIONI NON DICHIARATI - CON L’AIUTO DEL SINDACO, DE LAURENTIIS BATTE LADY D’AMATO SULLA CORSA AL NUOVO STADIO...

Condividi questo articolo

Carlo Tarallo per Dagospia


1- Ma quanta agitazione tra i Bananas sotto ‘o Vesuvio. Al centro dei livori, impennatisi oltre il limite di guardia in queste ore, una storica "coppia di letto" parte-nopea e parte-clandestina del centrodestra campano. I due, segnalati iperattivissimi in questi ultimi giorni, iniziano a stare sulle scatole a un sacco di gente. "Stanno sempre in mezzo! Non ne possiamo più! Perché non si mettono su un bel treno o su una bella barca a vela - racconta un Patonziano esasperato - e se ne vanno a farsi una gita?".

AURELIO DE LAURENTIISAURELIO DE LAURENTIISGIOVANNI COLANGELOGIOVANNI COLANGELO

2- Arriva a Napoli il prossimo 13 giugno il nuovo Procuratore della Repubblica Giovanni Colangelo. Torre delle Manette in fremente attesa, ma come mai tanto tempo per trasferirsi sotto ‘o Vesuvio dopo la nomina del Csm? Stando a un dagospiffero doc, Colangelo cerca casa in città...

3- ‘O latitante incastrato dalla Finanza? Pare di sì: è Tommy Riccio (l'altro è Antonio Ottaiano) uno dei due neomelodici finiti nei guai dopo un accertamento fiscale delle fiamme gialle. Redditi imponibili non dichiarati per circa sei milioni di euro: questo il risultato dei controlli, che hanno portato alla denuncia dei due idoli del supetrash napoletano. Uno dei due (chi? Ah saperlo..) stando a quanto spiega la Guardia di Finanza, avrebbe intestato alla madre (che non ha nemmeno la patente) moto di grossa cilindrata e auto di lusso. Riccio, autore della superhit-trash "Nu Latitante" e Ottaiano sono due big della musica neomelodica partenopea.

rc23 antonio damatorc23 antonio damato MARILU FARAONE MANNELLAMARILU FARAONE MANNELLA

4- De Laurentiis 1 - D'Amato 0: alla faccia del faraonico progetto per il nuovo stadio presentato da una cordata di imprenditori capitanati da Marilù Faraone Mennella, moglie dell'ex leader di Confindustria Antonio D'Amato (grande sostenitore della campagna elettorale di Luigi de Magistris) ieri Giggino ‘a Manetta ha fatto gli auguri di compleanno con sorpresa ad Aurelione: "Un mio regalo? Il nuovo stadio, su cui bisogna proseguire rapidamente". Come la prenderanno i "faraoni"? Ah saperlo...

5- Con che fa rima compensazione? Ribellione, rivoluzione, arancione ma pure bidone. E già: altro che "modifiche rapide" ai decreti di Passera sulla compensazione tra debiti e crediti verso la pubblica amministrazione. Più si scava e più si capisce che il ragioniere Vittorio Grilli non può modificare una virgola. Perché? Semplice: la limitazione sarebbe un paletto piantato dall'Abi nel corso degli incontri preparatori precedenti la stesura definitiva dei decreti. Fatto sta che stamattina in Consiglio dei Ministri l'argomento non è stato sollevato, al contrario di quanto sperato dal Presidente della Regione Stefano Caldoro...

ie02 antonio bassolinoie02 antonio bassolino


6- Tutto pronto per la prima "uscita" pubblica di Antonio Bassolino su Giggino ‘a Manetta! Location: Hotel Santa Lucia, giovedì prossimo alle 18. Occasione: presentazione del libro "Demagogistris" di Antonio Iovino. Correlatori: Nitto Palma, commissario regionale Pdl, e Gianni Lettieri, suo avversario al ballottaggio alle scorse elezioni. Onn'Antonio paragonerà Giggino ‘a Manetta a Achille Lauro? Why not!

TOMMY RICCIOTOMMY RICCIO

7 - Incidente o tentato suicidio? Il volo dal terzo piano di un uomo, precipitato l'altro ieri dal terzo piano del palazzo della Curia di Napoli, scampato alla morte perché finito sul tettuccio di un'auto in sosta, potrebbe nascondere un giallo. "E' caduto perché ubriaco": questa la ricostruzione trapelata dalla Curia e finita sui media. Ma G.L., dipendente della Curia stessa, potrebbe invece aver tentato il suicidio. Il motivo? La sua insoddisfazione, l'amarezza per come andavano le cose sul posto di lavoro, stando a qualcuno che lo conosce bene sarebbero alla base del suo gesto.

ANTONIO OTTAIANOANTONIO OTTAIANO

"Diceva sempre che se le cose non fossero cambiate, avrebbe fatto parlare di sé": così spifferano, coperti dall'anonimato, alcuni conoscenti. Ricoverato con numerose fratture all'Ospedale Loreto Mare, sarà lui, se vorrà, a raccontare come sono andate veramente le cose. E lo stato di ubriachezza constatato dai soccorritori? "Aveva bevuto, ma per farsi coraggio. Ha preso dei fili elettrici - racconta un'altra fonte - coi quali voleva impiccarsi. Si è lanciato nel vuoto, ma i fili si sono spezzati ed è caduto giù". Sarà andata veramente così? Ah saperlo...

 

 

Condividi questo articolo

politica