GUGLIELMO, RE DEI TULIPANI - BEATRICE D’OLANDA A 75 ANNI DA UNA LEZIONE ALLA BEGHINA ELISABETTA E ABDICA IN FAVORE DEL PRIMOGENITO 45ENNE - L’ANNUNCIO IN DIRETTA TV: “QUESTO E’ UN BUON ANNO PER LASCIARE IL PASSO ALLA NUOVA GENERAZIONE” - DOPO 33 ANNI DI REGNO, BEATRICE AVRA’ TEMPO PER OCCUPARSI DEL FIGLIO FRISO, IN COMA A LONDRA DA UN ANNO DOPO UN INCIDENTE SCIISTICO…

Condividi questo articolo

Luigi Offeddu per il "Corriere della Sera"

REGINA DI OLANDAREGINA DI OLANDA REALI DOLANDAREALI DOLANDA

«Io manterrò la virtù e la nobiltà, io manterrò l'onore, la fede, la legge di Dio e del Re...». Così proclamava il motto degli Orange, i suoi avi, mezzo millennio fa. E Beatrice d'Olanda se n'è certo ricordata, ieri, nell'annunciare a 16 milioni di sudditi la sua abdicazione, il suo addio al trono dopo quasi 33 anni di regno, in favore del figlio primogenito Guglielmo Alessandro principe d'Orange, primo uomo sul trono olandese dal 1890.

GUGLIELMO ALESSANDRO E BEATRICE D OLANDAGUGLIELMO ALESSANDRO E BEATRICE D OLANDA

Ha detto poche parole, Sua Maestà: «Questo è un buon anno per cambiare, per lasciare il passo alla nuova generazione». E voleva dire: fra poco festeggeremo 200 anni di monarchia nazionale, e fra 3 giorni io compirò 75 anni. Ciò che non ha aggiunto, tutti lo hanno capito benissimo: ora avrò più tempo per occuparmi di Friso, il figlio in coma per un incidente sciistico, ormai da un anno prigioniero di un ospedale londinese.

LA REGINA D OLANDA CON IL FIGLIO GUGLIELMO ALESSANDRO E LA NUORA VISITANO IL PRINCIPE FRISO IN COMALA REGINA D OLANDA CON IL FIGLIO GUGLIELMO ALESSANDRO E LA NUORA VISITANO IL PRINCIPE FRISO IN COMA

Beatrice abdicherà il 30 aprile: «Guglielmo Alessandro e Maxima (la consorte argentina) sono perfettamente preparati al loro ruolo...». La Regina farà lo stesso gesto che prima di lei avevano fatto la madre e la nonna: un'abdicazione senza affanni dinastici ma anche senza perder d'occhio le fragilità di una monarchia ora ai tempi della crisi, di una società multietnica e democratica ma spesso instabile (questa è la terra di Wilders o Theo Van Gogh) e di un'economia un tempo florida ma oggi azzannata dalla recessione.

GUGLIELMO ALESSANDRO E MAXIMAGUGLIELMO ALESSANDRO E MAXIMA

«Stabilità» è stato il senso dell'annuncio fatto dalla Regina Beatrice. Meno di 10 minuti in tutto di discorso televisivo registrato nel palazzo di Huis Ten Bosch a L'Aja.
Finite le cerimonie, si potranno tirare i conti. Beatrice è stata una delle regine più longeve d'Europa. Oggi ha 3 figli, 8 nipoti. E nel suo diario di Stato restano 54 visite di Stato e 5 primi ministri con cui non è stato sempre facile convivere. Spesso criticata per il lusso delle sue residenze, Beatrice è stata però anche molto amata.

IL PRINCIPE FRISO D OLANDAIL PRINCIPE FRISO D OLANDA

Rimasta vedova ancora giovane, era moderna, conosceva bene la storia e l'economia, era a suo agio in tutti gli ambienti. Ma quante grane, anche. Prima, per il marito prescelto, il tedesco Claus von Alsberg già membro della Gioventù Hitleriana, e accettato in Olanda solo dopo molte polemiche (e con proteste di piazza in occasione del matrimonio).

E poi, quella splendida giovane Maxima che il figlio primogenito (colui che sarà re) va a conquistarsi in Argentina: una fazenda meravigliosa, un'ospitalità superba, ma poi si scopre che il padre della ragazza è stato membro a pieno diritto della giunta militare Videla, uno dei peggiori regimi mai apparsi sul rio della Plata.

BEATRICE DOLANDABEATRICE DOLANDA

Di nuovo polemiche, controlli anche durante il fidanzamento, e alla fine si scopre che il futuro suocero non risulta direttamente implicato in fatti di sangue. Ma ugualmente, per questioni di diplomazia, l'ex ministro non viene ammesso al ricevimento matrimoniale con il principe d'Orange; e sua moglie, cioè la suocera dello stesso principe, preferisce non farsi vedere neppure lei, per solidarietà.

Poi però il matrimonio è andato bene, e la scelta di Beatrice al momento di abdicare non è parsa giustificata solo dalla discendenza di sangue del primogenito: il principe ha fama di persona equilibrata, è appassionato di economia e questioni ambientali, e probabilmente non ha dimenticato quel che cantavano gli Orange.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

MENICHINI CADE SEMPRE IN PIEDI - L’EX DIRETTORE DI “EUROPA”, DOPO ESSERE STATO PIAZZATO DA DELRIO A CONSULENTE DEL MINISTERO DEI TRASPORTI (A 3 MILA EURO AL MESE), ORA VINCE LA “SELEZIONE” DELLA BOLDRINI E DIVENTA CAPO DELL’UFFICIO STAMPA DELLA CAMERA - CHI VIVE A RIMORCHIO DELLA POLITICA, UNA POLTRONCINA LA TROVA SEMPRE

Altro che lobby di Lotta Continua: quella di "Europa" (ex quotidiano della Margherita capace di ingurgitare 30 milioni di fondi pubblici) è pure peggio - Dopo Filippo Sensi, diventato il Richelieu di Renzi, anche l’ex direttore Stefano Menichini si assicura un super-stipendio - Sempre grazie alla politica...

politica

POLIZIA DI PRIMAVERA - IL QUESTORE DI MILANO LUIGI SAVINA NOMINATO VICECAPO DELLA POLIZIA: PANSA PUNTA SU DI LUI PER PRENDERE IL SUO POSTO A MAGGIO, E FARE LE SCARPE A GABRIELLI, CON CUI NON HA UN BUON RAPPORTO. E RISCHIA DI NON POTERSI SFILARE DAL BORDELLO ROMA

Entrato in Polizia nel 1980 dopo qualche anno va a dirigere la Sezione Omicidi della Squadra Mobile di Venezia, poi a Palermo, dove le sue indagini portarono all’arresto di Madonia, Brusca, Spatuzza - E’ stato anche in Albania, poi questore di Cagliari, Ferrara, Terni e poi Milano...

business

UN PAESE MARCIO - IL TRIBUNALE DICHIARA L’INSOLVENZA DI BANCA ETRURIA. LA PROSSIMA TAPPA PER L’ISTITUTO È IL FALLIMENTO. E POI ARRIVERANNO LE MANETTE - LO SPREAD VOLA SOPRA I 160 PUNTI - UBI BANCA SI SFILA DAL “PACCO” MPS: “NON CI SONO LE CONDIZIONI PER UNA FUSIONE”

A dichiarare lo stato di insolvenza di Banca Etruria è stato il collegio fallimentare del Tribunale di Arezzo - Con il dispositivo depositato in mattinata i giudici hanno respinto anche la richiesta di sollevare la questione di legittimità costituzionale del decreto salva-banche che era stata formulata in sede di udienza lo scorso lunedì…

cronache

EUTANASIA IN DIRETTA - GLI ULTIMI TOCCANTI MOMENTI DELLA VITA DI SIMON BINNER NEL DOCUMENTARIO DELLA BBC “HOW TO DIE” - UN MALATO DI SLA DECIDE DI MORIRE DAVANTI ALLA FAMIGLIA, AGLI AMICI E ALL’INTERA NAZIONE - (VIDEO)

All'ultimo momento in seguito alle pressioni di varie associazioni, la Bbc ha interrotto la trasmissione.Per molti spettatori, si è trattato della scena più triste a cui abbiano mai assistito. Per la moglie di Binner, "un documentario meraviglioso" che spera serva alla gente per aprire un dibattito sull’eutanasia…

sport

PALLONI SGONFIATI - DA PALLOTTA A THOHIR, I MAGNATI STRANIERI SI SONO GIA’ STANCATI: SENZA OPPORTUNITA' DI BUSINESS, BYE BYE CALCIO ITALIANO - L'INDONESIANO ORA CERCA SOCI PER L'INTER: “HO CHIESTO A GOLDMAN SACHS DI CERCARE PARTNER CINESI”

Il presidente dell’Inter conferma di essersi rivolto alla banca d’affari per cercare nuove opportunità: “In Cina c’è un bacino potenziale di 113 milioni di tifosi” - Thohir è tornato anche sull’eventualità che Moratti possa vendere la sua quota di minoranza: “Nessun problema, la partnership”

cafonal

CAFONALINO - BEN STILLER HA SCELTO ROMA PER L'ANTEPRIMA MONDIALE DEL SUO DELIRANTE, ATTESISSIMO E GIÀ STRACULT ''ZOOLANDER 2'' - 'SO CHE MILANO È LA CAPITALE DELLA MODA, MA ROMA È OPULENTA E MERAVIGLIOSA'. DOPO AVER GIRATO IN CITTÀ PER 4 MESI, IL RITORNO CON OWEN WILSON È ACCOLTO IN PERFETTO STILE 'MARZIANO A ROMA': ''ARIECCOLI!'' - LA FESTA, IL FLASH-MOB DA VALENTINO, LE PROIEZIONI

Ben Stiller racconta l'infanzia con due genitori famosi, ''passata da solo sul divano davanti a una televisione sempre accesa'', i primi sogni di cinema a 9 anni, la sfiducia sul suo talento, la confessione (ritrattata) di soffrire di sindrome bipolare - In vetrina a Piazza Mignanelli, i fan in selfie-delirio...