“LA GUERRA CONTRO IL MOVIMENTO 5 STELLE CI HA IMPEDITO DI VEDERE CHE IL PERICOLO È UN ALTRO: LA LEGA. I CATTIVI SENTIMENTI SIMBOLEGGIATI E STIMOLATI DA SALVINI POSSONO SCIVOLARE IN BRUTALITÀ DI MASSA” - ELENA FERRANTE SCENDE IN CAMPO SUL ‘’GUARDIAN”: ‘’M5S MI È SEMBRATO UN IMPORTANTE RICETTACOLO PER LO SCONTENTO GENERATO DAL MODO DISASTROSO CON CUI GOVERNI DI DESTRA E DI SINISTRA, IN ITALIA COME IN EUROPA, HANNO AFFRONTATO LA CRISI ECONOMICA E IL CAMBIAMENTO EPOCALE CHE STIAMO VIVENDO”

-

Condividi questo articolo

Enrico Franceschini per La Repubblica

 

ELENA FERRANTE ELENA FERRANTE

«La guerra contro il Movimento 5 Stelle ci ha impedito di vedere che il pericolo è un altro: la Lega di Matteo Salvini » . Elena Ferrante scende in campo contro il ministro degli Interni. Nella sua rubrica settimanale per il Guardian, evidentemente inviata al quotidiano londinese prima dell' ultima polemica fra Salvini e Roberto Saviano, la scrittrice parla del nuovo governo italiano.

 

« Non ho mai condiviso l' apprensione per l' ascesa politica dei 5 Stelle » , afferma l' autrice di " L' amica geniale" e degli altri romanzi dello stesso ciclo diventati best- seller anche in Gran Bretagna. « Mi è sembrato un importante ricettacolo per lo scontento generato dal modo disastroso con cui governi di destra e di sinistra, in Italia come in Europa, hanno affrontato la crisi economica e il cambiamento epocale che stiamo vivendo».

 

MATTEO SALVINI GUARDIAN MATTEO SALVINI GUARDIAN

Ferrante rivela di non avere mai votato per il M5S, sentendosi distante dal linguaggio « talvolta ingenuo, talvolta banale» dei grillini.

Ma pensa che sia un «grave errore» presentarli come un pericolo per la democrazia italiana ed europea.

 

Il vero pericolo, ammonisce, è la Lega di Salvini, «una forza politica molto meglio organizzata e ingannevolmente addomesticata dagli anni di governo con Berlusconi » .

salvini rosario salvini rosario

Ciò che Salvini rappresenta non le piace, aggiunge la scrittrice, come non le piacciono Putin, Trump, Marine Le Pen, perché il leader leghista « è in linea con le peggiori tradizioni politiche italiane » . Il suo timore è che il consenso per i cattivi sentimenti simboleggiati e stimolati da Salvini possa «scivolare in brutalità di massa».

salvini kebab salvini kebab salvini de filippi salvini de filippi MATTEO SALVINI LUIGI DI MAIO MATTEO SALVINI LUIGI DI MAIO

 

Condividi questo articolo

politica