“L’UE CI FARÀ FARE CIÒ È BENE PER L’ITALIA” - SALVINI: “LA SITUAZIONE NON E’ GRAVE. IN EUROPA NON FACCIO LA VOCE GROSSA, FACCIO IL PUNCHING BALL - I RAPPORTI CON DI MAIO? PER BERLUSCONI NON HO NIENTE DA CHIEDERE E SONO CONVINTO CHE TROVEREMO UN’INTESA SUI RIFIUTI - TIM? L’IMPORTANTE E’ NON CEDERE PIU’ INFRASTRUTTURE STRATEGICHE A POTENZE STRANIERE”

-

Condividi questo articolo

SALVINI, UE CI FARÀ FARE CIÒ CHE È BENE PER L'ITALIA

SALVINI CON IL PUPAZZO DI DI MAIO SALVINI CON IL PUPAZZO DI DI MAIO

(ANSA) - Infrazione? "Quello che stiamo facendo lo stiamo facendo per gli italiani, quindi io sono convinto che l'Ue ci permetterà di fare quello che è un bene per gli italiani". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini. Per Savona la situazione è grave? "No, non c'è niente di grave", ha detto a margine di Vivite .In Europa "io non faccio la voce grossa - ha concluso Salvini - faccio il punching ball, rivendico il diritto degli italiani ad andare in pensione, lavorare, curarsi e nessuno da Bruxelles mi convincerà che i soldi spesi per questo sono soldi spesi male".

 

SALVINI, NON HO NIENTE DA CHIEDERE PER BERLUSCONI 

(ANSA) - "Non ho niente da chiedere per Berlusconi": così il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini ha replicato alle parole dell'altro vicepremier Luigi Di Maio che in un'intervista al Corriere della Sera ha detto che "finché Salvini non mi chiede nulla di Berlusconi andrà tutto bene" al Governo. Salvini lo ha detto a Milano rispondendo a una domanda dei giornalisti a Vivite.

SALVINI A NAPOLI SALVINI A NAPOLI

 

RIFIUTI: SALVINI, OTTIMISTA SU INTESA CON DI MAIO

(ANSA) - "Nel contratto è vero che c'è il superamento, ma intanto siamo nel 2018 e sono sicuro che, come abbiamo fatto in questi mesi, con Luigi Di Maio troveremo un'intesa per il bene del Paese. Sono fiducioso e ottimista". Lo ha detto il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini rispondendo sulla polemica sui termovalorizzatori.

 

TIM: SALVINI, PREFERISCO CI SIA CONTROLLO PUBBLICO

 (ANSA) - "Ci stiamo ragionando. L'importante è non cedere più infrastrutture strategiche per l'Italia a potenze o compratori stranieri". Così ha risposto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini sull'ipotesi di un esproprio della rete Tim per arrivare a un player a controllo pubblico. Alla domanda se sia un bene un player unico delle rete a controllo pubblico, Salvini ha risposto: "A volte meglio pubblico, a volte meglio privato. Dove passano dati sensibili italiani, io preferisco che ci sia controllo pubblico".

luigi di maio giuseppe conte matteo salvini giovanni tria luigi di maio giuseppe conte matteo salvini giovanni tria

 

Condividi questo articolo

politica

NOOO, DOPO AUGIAS CI SIAMO GIOCATI PURE GAD LERNER! A 'CIRCO MASSIMO': ''ANCHE A ME DA FASTIDIO L'ACCATTONE NERO DAVANTI AL SUPERMERCATO, SONO MENDICANTI ORGANIZZATI. SALVINI TIRA FUORI IN PUBBLICO CATTIVI SENTIMENTI, DISAGI, CHE ALBERGANO NELL'ANIMA DI CIASCUNO DI NOI'' - ''SU HEZBOLLAH È CADUTO NEL TRANELLO DI NETANYAHU, ISRAELE FA DA LAVATRICE, COME CON ORBAN E DUTERTE - I PROPAGANDISTI DELLE LEGGE RAZZIALI USAVANO STESSO LINGUAGGIO DI CRUCIANI, FELTRI, DEL DEBBIO, BELPIETRO, GIORDANO"