NUOVO EPISODIO DELLA SCENEGGIATA NAPOLETANA “DE LUCA CONTRO DI MAIO” - IL GOVERNATORE QUERELA LUIGINO CHE HA DENUNCIATO IL “FAMILISMO DELUCHIANO” E PARLATO DI “ASSASSINI DELLA MIA TERRA” - ANCHE RENZI ATTACCA IL GRILLINO: “DE LUCA JR SI È DIMESSO, LUI RINUNCI ALL’IMMUNITÀ PARLAMENTARE”

-

Condividi questo articolo

De Luca sbrocca contro Di Maio

 

 

Angelo Agrippa per www.corriere.it

 

vincenzo de luca con i figli roberto e piero vincenzo de luca con i figli roberto e piero

Alla fine Vincenzo De Luca ha prestato ascolto ai suggerimenti del segretario nazionale del Pd Matteo Renzi e ha deciso di querelare il leader dei 5 stelle, Luigi Di Maio. «Ho dato mandato ai miei legali di querelare Luigi Di Maio per le dichiarazioni rilasciate ieri e nei giorni scorsi - ha scritto De Luca sul suo profilo Facebook - invito Di Maio, membro autorevole della casta a 15mila euro al mese, a rinunciare all’immunità parlamentare. Gli rinnoveremo la richiesta ogni giorno fino alle elezioni».

 

IL DITO MEDIO DI VINCENZO DE LUCA AI GRILLINI IL DITO MEDIO DI VINCENZO DE LUCA AI GRILLINI

In relazione all’inchiesta sui presunti traffici illeciti dei rifiuti in Campania Di Maio, a più riprese, si è scagliato contro «il familismo deluchiano». Da Genova, dove era impegnato in una manifestazione elettorale, l’esponente pentastellato aveva parlato di «assassini della mia terra» in riferimento a De Luca.

 

CON MINNITI

A Castel Volturno il governatore è impegnato in una conferenza stampa di presentazione con il ministro dell’Interno Marco Minniti del protocollo di intesa per la rinascita del territorio Domiziano. Minniti non ha voluto commentare l’inchiesta giornalistica di Fanpage che ha scosso il mondo politico nazionale.

 

Luigi Di Maio - LinkCampus- Luigi Di Maio - LinkCampus-

Mentre Matteo Renzi, nella sua enews, ha scritto: «Roberto De Luca si è dimesso da assessore a Salerno dichiarandosi innocente ma lo ha fatto per evitare polemiche pretestuose in campagna elettorale. Su come è stata fatta questa inchiesta, ognuno si farà un’opinione. Qui c’è solo un punto, semplice, chiedo a Luigi Di Maio: dopo aver detto che De Luca è un assassino, sei disponibile a rinunciare pubblicamente all’immunità parlamentare? Sì o no? Qualcuno farà questa domanda al grillino anti casta?».

 

Condividi questo articolo

politica