ORBAN COME MUSSOLINI, ORBO DI DEMOCRAZIA - NELLA NUOVA COSTITUZIONE UNGHERESE NON C’È PIÙ LA DENOMINAZIONE DI “REPUBBLICA” E SONO GIÀ PRONTE LEGGI IN STILE NEONAZISTA PER AZZERARE GIORNALI E TV SCOMODE - LA “PIAZZA” DI BUDAPEST, HILLARY CLINTON, IL PARLAMENTO EUROPEO GLI DANNO CONTRO - INDOVINATE CHI È L’UNICO A VOLERGLI BENE? SILVIO NOSTRO: “TRA NOI C’È UNA STRAORDINARIA SINTONIA” - NON A CASO ORBAN HA POTUTO CONTARE SULLA COPERTURA DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO DI CUI È UNO DEI VICE PRESIDENTI INSIEME CON L’EX MONARCHICO TAJANI…

Condividi questo articolo

Giuseppe Sarcina per il "Corriere della Sera"

ORBAN E BERLUSCONIORBAN E BERLUSCONI

La «piazza» di Budapest, Hillary Clinton, il Parlamento europeo e, forse, la Commissione di Bruxelles. Cresce l'opposizione (e l'aperta ostilità) verso il governo di Viktor Orban. Il premier, 48 anni, si è appena tolto l'abito di gala con cui lunedì primo gennaio ha festeggiato al Teatro dell'Opera, in compagnia di ministri e dirigenti del suo partito populista, il Fidesz, l'entrata in vigore della nuova Costituzione. Fuori almeno 70 mila cittadini ungheresi hanno fischiato, scandito slogan, sollevato cartelli con scritte tipo «Hey Europa, scusa per il nostro primo ministro».

ORBAN e BERLUSCONIORBAN e BERLUSCONI

La svolta autoritaria dell'Ungheria diventa ora un dato di fatto. La nuova Carta, accompagnata da una serie di leggi, cambia radicalmente il corso di questo Paese. A cominciare dal nome: non più «Repubblica di Ungheria», ma solo «Ungheria», con espliciti riferimenti alla retorica di una «grandeur» nazionalistica che sembrava archiviata con l'adesione all'Unione europea (2004).

A Budapest si è formata una coalizione tra i partiti di opposizione (spazzati via nelle elezioni del 2010) e organizzazioni come Hungarian Solidarity Movement. Protestano contro i provvedimenti che puntano ad azzerare giornali e televisioni non gradite, a trasformare la Banca centrale in un docile passacarte al servizio dell'esecutivo. Marciano contro la legge elettorale studiata per favorire in modo smaccato il partito al potere, «L'Alleanza dei giovani democratici», (Fidesz) fondato nel 1988 da Orban, all'epoca oppositore del regime comunista.

viktor orban e berlusconiviktor orban e berlusconi

Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, ha già richiamato il premier ungherese. Ma ora i «settantamila di Budapest» si aspettano un passo dall'Europa. Ieri un portavoce della Commissione ha fatto sapere che «i servizi giuridici di Bruxelles» stanno «valutando con attenzione i testi legali». Se sarà riscontrata una «violazione della legislazione europea», verrà aperta una «procedura di infrazione».

VIKTOR ORBANVIKTOR ORBAN

Ci vorranno giorni. La vera offensiva contro «la deriva autoritaria» di Orban potrebbe partire, invece, dal Parlamento europeo. «Il caso verrà sollevato il 16 gennaio, nel corso della seduta plenaria» annuncia al Corriere l'austriaco Hannes Swoboda, del gruppo Socialisti e democratici. E' una dichiarazione di peso, perché Swoboda, 65 anni, dovrebbe diventare proprio in quei giorni il capogruppo di Socialisti e democratici, subentrando a Martin Schulz, prossimo presidente dell'Europarlamento.

orban viktororban viktor

«Stiamo lavorando con i liberaldemocratici e i verdi. Chiederemo alla Commissione di impugnare davanti alla Corte europea la Costituzione e le leggi del governo Orban, poiché sono in chiaro contrasto con i Trattati europei. Poi vedremo come reagirà Budapest. Noi siamo determinati ad andare fino in fondo, attivando, se sarà il caso, la procedura prevista dall'articolo 7 del Trattato di Lisbona che toglie il diritto di voto ai governi che non rispettano i principi fondamentali». Finora Orban ha potuto contare sulla copertura, o comunque sul silenzio, del Partito popolare europeo, di cui è uno dei vice presidenti.

 

 

Condividi questo articolo



media e tv

SEIMILA DI QUESTI SMAILA - UMBERTONE NON CI STA A FAR LA FIGURA DEL TACCAGNO CHE NON OFFRE LA SERATA A SILVIO: ‘’IO L’ABBONAMENTO AL MILAN LO PAGO. E POI NON è MICA CARO: ERANO 18, SE MANGI E BEVI BUON VINO, A SEIMILA EURO ARRIVI’’

‘’Ho chiamato Apicella, mi ha detto che era tutto ok, che è stata una serata magnifica. Perché volete rovinare il ricordo di quella notte? E poi il locale si chiama Smaila’s ma non è mio, è un franchising. È un posto alla portata di tutti. Io ho un amico che ha un ristorante stellato. Quando mi arriva il conto, lo pago’’…

politica

ADDIO ALL’ULTIMA ISOLA DI LIBERTÀ: ANCHE SUI TRENI ARRIVANO BIGLIETTI NOMINATIVI, CONTROLLI DI DOCUMENTI E BAGAGLI - DOPO L’ATTENTATO FALLITO SUL TGV FRANCESE, L’EUROPA SI PIEGA AI TERRORISTI

Non si parla di introdurre varchi con metal detector per controllare tutti i passeggeri come accade negli aeroporti. Il controllo sarà a campione e lasciato alla discrezionalità degli agenti. Il che creerà sicuramente polemiche in caso di controlli più frequenti a neri e arabi - Finisce anche la (finta) zona franca del treno…

business

BORSE APPESE AL CASCHETTO DI JANET YELLEN E ALLA RIUNIONE DA CUI SI CAPIRÀ SE LA FED AUMENTERÀ I TASSI. MILANO -0,9% - POP.VICENZA: AUMENTO DA 1,5 MILIARDI ENTRO SEI MESI. E LA BCE SVELA COME LA BANCA ABBIA CONCESSO FINANZIAMENTI PER COMPRARE LE SUE AZIONI

Moody's: la crescita dei paesi G20 sarà più debole del previsto - Fischer (vicepresidente Fed): ''Troppo presto per dire cosa faremo a settembre sui tassi'' - È ufficiale: le elezioni in Grecia saranno il 20 settembre - La holding lussemburghese di De Longhi in utile...

cronache

SÌ ALLE PECORELLE SMARRITE, NO AI CANI AL GUINZAGLIO - CACCIATI IN MALO MODO DA UNA CHIESA DI ALASSIO PERCHÉ IN COMPAGNIA DEL LORO GOLDEN RETRIEVER, ACCUCCIATO E PLACIDO - DON GILLES: ''COMPORTAMENTI NON CONSONI A UN LUOGO DI CULTO''

''Più che allontanati, sono stati cacciati in malo modo - protesta Giovanna Grossi, tra i fedeli che hanno assistito alla scena - Non appena li ha visti, il parroco non solo ha fatto loro il segno di andarsene ma lo ha detto a voce alta davanti a tutti. I due sono usciti dalla chiesa mortificati. Eppure il cane non stava disturbando nessuno''...

sport

BIG BANG BOLT! - TERZO ORO PER IL CAMPIONE: LA GIAMAICA VINCE ANCHE NELLA STAFFETTA. UMILIATI GLI STATI UNITI, CHE PERDONO L'ARGENTO PERCHE' TYSON GAY E MIKE RODGERS SI SONO PASSATI IL TESTIMONE FUORI ZONA - IERI IL CAMERAMAN CHE LO AVEVA INVESTITO GLI HA REGALATO UN BRACCIALETTO DELLA PACE

Quello di oggi per Bolt è l'11° oro vinto ai Mondiali di atletica, un record assoluto - Dietro la Giamaica, Cina e Canada - Un errore costa l'argento alla squadra americana e fa salire il Canada sul podio - Ieri l'allegra scena tra il cameraman cinese e il gigante giamaicano...

cafonal

STAPPA UN PRODINO! IL PROFESSORE A CAPALBIO MANDA SILURI A RENZI E ALLA MERKEL: ''20 ANNI DI STALLO? RENZI SI SBAGLIA. I MIEI GOVERNI HANNO ABBATTUTO IL DEBITO PUBBLICO'' - ''ORMAI È UNA GARA A PROMETTERE DI ABBATTERE LE TASSE, SENZA NEANCHE DIRE DOVE INVESTIRE I SOLDI. MA DA REAGAN E THATCHER, CHI PARLA DI TASSE PERDE LE ELEZIONI'' - A SENTIRE PRODI E DAMILANO C'ERANO NICOLA CARACCIOLO E GIULIO NAPOLITANO, I FABIANI E I PIETROMARCHI, E POI AUCI, SERRI, GAWRONSKI, PARDO, SATTANINO