QUANTO CI COSTERA’ LA RAGGI? IL PREZZO POLITICO NON SI SA MA ABBIAMO GIA’ IDEA DI QUANTO DOVREMMO RICONOSCERLE PER IL TFR: SECONDO I CALCOLI DELLA GIUNTA GRILLINA LA SINDACA HA GIÀ MATURATO 16.153,64 EURO DI TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO - LA CIFRA E' INSERITA NEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2019-2021: NON E' CHE PENSA DI ABBANDONARE IL CAMPIDOGLIO IN ANTICIPO?

-

Condividi questo articolo

L.D’A. per “la Repubblica - Edizione Roma”

 

VIRGINIA RAGGI SCOSCIATA VIRGINIA RAGGI SCOSCIATA

La versione della sindaca Virginia Raggi è ormai pubblica: «Se verrò condannata? Rispetterò le regole. Arriveranno le dimissioni». Con un piccolo premio di consolazione: 16 mila euro. La cifra spunta tra le oltre 600 pagine del Dup, il documento unico di programmazione 2019-2021 appena approvato dalla giunta grillina. Se la prima cittadina dovesse lasciare il Campidoglio in questo momento, la sua indennità di fine mandato corrisponderebbe esattamente a 16.153,64 euro. Tanto, come vuole la prassi, è stato accantonato nell' ultimo bilancio. Fino all' ultimo centesimo.

virginia raggi 8 virginia raggi 8 VIRGINIA RAGGI E RAFFAELE MARRA VIRGINIA RAGGI E RAFFAELE MARRA LANZALONE E VIRGINIA RAGGI LANZALONE E VIRGINIA RAGGI virginia raggi (5) virginia raggi (5) virginia raggi 7 virginia raggi 7 VIRGINIA RAGGI E MARCO TRAVAGLIO VIRGINIA RAGGI E MARCO TRAVAGLIO virginia raggi 9 virginia raggi 9

 

Condividi questo articolo

politica

OGGI LA COMMISSIONE EUROPEA BOCCERÀ LA MANOVRA ITALIANA PER IL DEFICIT AL 2,4% - TRA ROMA E BRUXELLES E’ CALATA UNA CORTINA DI FERRO. IL MINISTRO TRIA HA ACCUSATO COMMISSARI E MINISTRI DI ESSERE OSTILI AL GOVERNO M5S-LEGA CONDIZIONATI DALLE CAMPAGNE ELETTORALI NAZIONALI PER LE EUROPEE DI MAGGIO - CON LO SPREAD SOPRA I 300 PUNTI, E I TITOLI DI STATO SOTTOSCRITTI ALL'ULTIMA ASTA COL CONTAGOCCE, M5S E LEGA VALUTANO L'IPOTESI DI ELEZIONI ANTICIPATE CON UNA NUOVA LEGGE ELETTORALE - IL RUOLO DI MATTARELLA, I PIANI PER CONTE: ECCO COSA PUO' ACCADERE...

AMERICA FATTA A MAGLIE - BETO O'ROURKE È L'ASTRO NASCENTE DEI DEM, IL PERDENTE DI SUCCESSO SCONFITTO DA TED CRUZ MA AMATO DAI GIORNALI CHE CONTANO. HA RACCOLTO UN MUCCHIO DI SOLDI, VA SULLO SKATE, SUONA LA CHITARRA, CORRE LE MARATONE - DIETRO DI LUI SI AGITANO L'ETERNA CLINTON, I VECCHIETTI BIDEN-BLOOMBERG-SANDERS, LE PASIONARIE TIPO KAMALA HARRIS, E IL MILIARDARIO ECOLOGISTA TOM STEYER, CHE HA SPESO CENTINAIA DI MILIONI CONTRO TRUMP ED È PRONTO A COMPRARSI UN POSTO SULLA SCHEDA DELLE PRIMARIE