RENZI SU TWITTER: “MARCO TRAVAGLIO, UNA SUA COLLEGA, LA SOCIETÀ DEL FATTO QUOTIDIANO SONO STATI CITATI IN GIUDIZIO DA TIZIANO RENZI PER NUMEROSI ARTICOLI. OGGI LA PRIMA SENTENZA. TRAVAGLIO CON I SUOI COLLEGHI È STATO CONDANNATO A PAGARE A MIO PADRE 95 MILA EURO: È SOLO L'INIZIO. IL TEMPO È GALANTUOMO” - LA BASTONATA A GRILLO: “HAI OFFESO CHI SOFFRE DI AUTISMO, FAI SCHIFO” - L’INSINUAZIONE SU DI MAIO: “MA CHE COSA C’HA DI MAIO A ISCHIA PER CONTINUARE A DIRE CHE BISOGNA FARE IL CONDONO TOMBALE?” - VIDEO

Condividi questo articolo

RENZI SU DI MAIO E IL CONDONO DI ISCHIA

 

 

Dall’account twitter di Matteo Renzi

 

IL TWEET DI RENZI SU TRAVAGLIO IL TWEET DI RENZI SU TRAVAGLIO

- Marco Travaglio, una sua collega, la società del Fatto Quotidiano sono stati citati in giudizio da Tiziano Renzi per numerosi articoli. Oggi la prima sentenza. Travaglio con i suoi colleghi è stato condannato a pagare a mio padre 95.000€: è solo l'inizio. Il tempo è galantuomo.

 

- Beppe Grillo al raduno del M5Stelle ha attaccato Mattarella, Macron, l'opposizione. E tutti hanno reagito, giustamente. Ma poi ha fatto peggio: ha preso in giro chi soffre di autismo. Insultare un bambino autistico è peggio di insultare un Presidente. Beppe Grillo, fai schifo.

 

- Ma c’è qualche giornalista di inchiesta capace di spiegare perché Di Maio insista così tanto con il #Condono di #Ischia? Che fine ha fatto la Legalità?

 

 

Condividi questo articolo

politica

“LASCIATE CHE I MERCATI CASTIGHINO I POPULISTI ITALIANI” – IL CAPO-ECONOMISTA DI COMMERZBANK HA UN PIANO PER FAR FUORI SALVINI E DI MAIO: BRUXELLES DEVE SOLO “SFRUTTARE LE PRESSIONI CHE I MERCATI STANNO ESERCITANDO SULL’ITALIA”, CHE NON TROVANDO PIU' COMPRATORI PER I BTP DOVRÀ USARE IL PROGRAMMA “OMT” E DUNQUE SARA' COMMISSARIATA. LA LINEA, SECONDO L''ECONOMIST', E' CONDIVISA DAI PAESI DEL NORD EUROPA – MANCO OETTINGER ERA ARRIVATO A TANTO: ALMENO LUI CI VOLEVA FAR VOTARE!

RITRATTONE DI ALFONSO BONAFEDE BY GIANCARLO PERNA – “HA DUE PERSONALITA’: AFFETTATO E CORTESE E POI DIVENTA SCERIFFO DAL GHIGNO MALIGNO – E’ DI OBBEDIENZA ASSOLUTA AI CAPI E SE RINGHIA E GLI DICONO ‘A CUCCIA’ SI ACQUIETA – STIMO CHE SIA UN PO' STONATO: DEI SUOI 42 ANNI DI VITA, I PRIMI 19 LI HA VISSUTI NELLA NATIA MAZARA DEL VALLO, I SUCCESSIVI 23 A FIRENZE. EPPURE, COME IL PEGGIORE SORDO, GLI È RIMASTA INTATTA LA CADENZA TRAPANESE, SENZA UN'INFLESSIONE TOSCANA CHE SIA UNA…”