SALVINI ALLA RESA DEI CONTE – L’INCONTRO TRA IL LEADER LEGHISTA E ORBAN SCATENA L' IRA DEL PREMIER CHE SI SENTE SCAVALCATO: “SALVINI NON PUÒ DELEGITTIMARE IN QUESTO MODO LA LINEA DEL GOVERNO. IL PREMIER SONO IO . IL PATTO CON ORBÁN PREVEDE DI ACCANTONARE LA RIFORMA DI DUBLINO, QUELLA PER CUI SI BATTE CONTE DA MESI”

- -

 

-

Condividi questo articolo
conte salvini di maio conte salvini di maio

Tommaso Ciriaco e Alberto d'Argenio per la Repubblica

 

L' eroe di Viktor Orban medita di far saltare il tavolo. <>, mastica amaro Giuseppe Conte sfogandosi con i ministri grillini che lo chiamano.

 

Sono parecchi. E sono arrabbiati con il leghista iscritto al club di Visegrad, che ha appena disegnato una politica estera alternativa a quella di Palazzo Chigi e della Farnesina. <>, rassicura tutti l' avvocato. Ma sa bene che non basta dirlo, se nessuno sa come fermare il treno di Salvini. Diretto a Est. Con una possibile tappa intermedia: le urne. A Milano e un trionfo di pubblico. Mezza Europa guarda ai due dell' ultradestra.

giuseppe conte donald trump 9 giuseppe conte donald trump 9

 

Altro che incontro non istituzionale, il vicepremier parla a nome del governo italiano. E si gode questo format irrituale, da ministro degli Interni a colloquio con un capo di governo, a 600 chilometri dal legittimo presidente del Consiglio.

 

Il patto con Orban prevede di accantonare la riforma di Dublino, quella per cui si batte Conte da mesi, puntando su una blindatura delle frontiere che replichi all' infinito la forzatura sul caso Diciotti. La presidenza austriaca dell' Unione, concordano, dovra lavorare a questo schema, senza tracce di solidarieta tra Stati invocate da Roma. A Salvini va bene, Conte resta senza sponde.

GIUSEPPE CONTE A GENOVA GIUSEPPE CONTE A GENOVA

 

A Palazzo Chigi e una giornata complicata. Il premier riceve il collega ceco Andrej Babi. Nessuna conferenza stampa, Conte vuole prima ascoltare Salvini. Preso atto della sfida pubblica, da il via libera al comunicato pronto da ore.

 

SALVINI ORBAN SALVINI ORBAN

<>. E la linea che piace ad Angela Merkel e su cui e possibile trattare con Emmanuel Macron. Peccato che nel frattempo Salvini stracci la diplomazia e faccia saltare ogni ponte con la Francia nella sua avanzata verso oriente.

 

giuseppe conte donald trump 7 giuseppe conte donald trump 7

Ma non basta. Orban e Salvini pianificano un' alleanza tra populisti e popolari. Contro Macron, ma anche isolando la Cancelliera tedesca, fino a ieri asse portante del Ppe. Vogliono spostare gli equilibri verso destra.

 

E sfruttare le europee per portare in sella all' esecutivo Salvini.

 

La provocazione e talmente spinta che Enzo Moavero deve tenere a bada le cancellerie dell' Europa occidentale che lo cercano allarmate. Lui rassicura, ma e chiaro a tutti che Salvini fa di testa sua. Un esempio? Pochi giorni fa, nel pieno della bagarre sul caso Diciotti, il titolare della Farnesina aveva chiesto al leghista di mantenersi cauto sui movimenti secondari. <>. Da mesi, infatti, Roma tratta - senza esito - con il resto d' Europa. E la Difesa pensa di riproporre la rotazione dei porti Ue. E invece Salvini annuncia che l' Italia e pronta a lasciare la guida del pattugliamento del Mediterraneo. Il rischio, pero, e che subentri la Spagna, spostando il baricentro dal canale di Sicilia alle coste spagnole. E favorendo gli sbarchi in Italia.

 

matteo salvini viktor orban 5 matteo salvini viktor orban 5

A Salvini importa poco, la partita e tutta politica. Lo sa Di Maio, che infatti lavora a una scossa del Movimento prima che <>. Non a caso, organizza al volo - anche su suggerimento dell' ad di Eni Claudio Descalzi - una missione in Egitto. Per favorire le aziende italiane. E per sfruttare il dialogo con gli Usa chiedendo al Cairo di allentare un po' il sostegno al generale libico Haftar - su cui punta Macron - per non isolare troppo al-Sarraj, sostenuto da Roma. Anche sulla politica estera, insomma, si giocano il destino dell' esecutivo e le ambizioni da premier di Salvini. Il leghista spera di incontrare presto Putin. Andra a Vienna. E ricambiera la visita a Orban, a Budapest. <>. Un dolore per il Cavaliere, una conferma per chi medita di far saltare il tavolo e prendersi Palazzo Chigi.

matteo salvini viktor orban 4 matteo salvini viktor orban 4 GIUSEPPE CONTE AL MARE GIUSEPPE CONTE AL MARE

 

Condividi questo articolo

politica