LA SCISSIONE DELL’ATOMO – MAPPA AGGIORNATA DEI MILLE CORIANDOLI A SINISTRA DEL PD. LIBERI E UGUALI SI DIVIDE IN TRE: NE USCIRANNO FUORI UNA “COSA ROSSO-VERDE”, SINISTRA ITALIANA E “PATRIA E RIVOLUZIONE” DI FASSINA, CHE FA IL SOVRANISTA COL PUGNO CHIUSO – LA BOLDRINI E GRASSO ORMAI SONO SCISSI PURE DA LORO STESSI E PURE POTERE AL POPOLO SI È DIVISA, DOPO L’ABBANDONO DI RIFONDAZIONE

-

Condividi questo articolo

Estratto dell’articolo di Salvatore Cannavò per “il Fatto quotidiano”

 

GRASSO BOLDRINI GRASSO BOLDRINI

(…)  Alle ultime elezioni, a sinistra del Pd, la maggior parte dei commentatori ricorda due liste: Liberi e Uguali, guidata da Pietro Grasso , con il 3,4% e Potere al popolo, guidata da Viola Carofalo , con l' 1,1. A essere pignoli, però, le liste furono almeno quattro perché si presentarono anche il Partito comunista (…) e la lista Per una sinistra rivoluzionaria (…).

 

Da questi soggetti, però, si rischia di passare a nuovi coriandoli. Vediamo più in dettaglio.

 

stefano fassina saluta paolo savona stefano fassina saluta paolo savona

Liberi e Uguali. La lista formata dagli ex Pd di Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani , uniti a Sinistra italiana, a sua volta formata dalla ex Sel di Nichi Vendola e dai fuoriusciti dal Pd, Stefano Fassina e Alfredo D' Attorre , ma anche a Possibile di Pippo Civati , sta per dare vita a tre nuove gemmazioni.

 

Pierluigi Bersani Roberto Speranza Alfredo D Attorre Pierluigi Bersani Roberto Speranza Alfredo D Attorre

Da una parte, gli ex bersaniani intendono dare vita a una "cosa rosso-verde" e si riuniranno in assemblea "aperta" il 16 dicembre. Sinistra italiana, guidata da Nicola Fratoianni , si dichiara pronta a ricostruire un progetto a sinistra, ma a condizione che non abbia come riferimento il socialismo europeo, cui aspira Mdp, ma il Gue, la sinistra alternativa europea. Da Sinistra italiana, però, nel frattempo è uscito Stefano Fassina che ha formato Patria e Costituzione, associazione che punta a rappresentare un sovranismo di sinistra.

BERSANI D ALEMA BERSANI D ALEMA

 

(…) Laura Boldrini , nel frattempo, ha aderito all' associazione Futura, promossa dall' ex Sel Marco Furfaro e sostenuta attivamente dal vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio che in recenti elezioni ha dimostrato un radicamento elettorale. Pietro Grasso, invece, ha cercato di frenare la rottura di LeU promuovendo dei comitati di base, ma finora senza successo.

 

LAURA BOLDRINI PIERO GRASSO LAURA BOLDRINI PIERO GRASSO

Se Mdp sta aspettando Nicola Zingaretti , la cui vittoria alle primarie potrebbe aprire un nuovo rapporto con gli ex Pd, Sinistra italiana si prepara all' ipotesi di un nuovo rassemblement con Luigi De Magistris che riunirà un' assemblea nazionale il 1 dicembre con l' ida di formare una nuova lista alle Europee.

 

LA GALASSIA DELLA SINISTRA LA GALASSIA DELLA SINISTRA

(…)

 

Potere al popolo. Dopo le elezioni di marzo la formazione sembrava in crescita. Poi si è suicidata. Lo scontro, tutto su questioni procedurali relative alle modalità di approvazione dello Statuto, ha visto fronteggiare due anime: Rifondazione comunista, oggi ridotta ai minimi termini e guidata da Maurizio Acerbo , e il centro sociale di Napoli Ex Opg, di cui fa parte Carofalo, alleati a Eurostop in cui si muove parte del sindacato Usb e personaggi noti come Giorgio Cremaschi .

 

franco turigliatto franco turigliatto

Rifondazione ha abbandonato Potere al popolo, dopo che già lo avevano fatto Sinistra anticapitalista di Franco Turigliatto e il Pci fondato a suo tempo da Oliviero Diliberto (tornato all' università) dando vita a un manifesto intitolato Compagne e compagni mentre PaP ha comunque approvato online il suo Statuto, con circa 4000 votanti. Rifondazione ora si appresta a convergere su De Magistris, Pap si vedrà.

(...)

GIORGIO CREMASCHI E BEPPE GRILLO NO TAV GIORGIO CREMASCHI E BEPPE GRILLO NO TAV GIORGIO CREMASCHI GIORGIO CREMASCHI

 

Condividi questo articolo

politica