TANA LIBERI TUTTI: TUTTI A CENA CON AMICI E PARENTI CON LE CARTE DI CREDITO AZIENDALI – PUBBLICATE LE MOTIVAZIONI SULL’ASSOLUZIONE DI MARINO - "SCONTRINI IMPRECISI MA NESSUN REATO" – LA RESPONSABILITA’ SCARICATA SULLO STAFF, L’EX SINDACO NON SAPEVA

Condividi questo articolo

 

Giuseppe Scarpa per la Repubblica

marino renzi elezioni roma marino renzi elezioni roma

 

"Il giudicante ritiene che le evidenze siano insufficienti per ritenere l'indubitabile prova dell'uso privatistico da parte di Marino delle risorse pubbliche affidategli attribuite attraverso  la carta di credito". È il passaggio fondamentale delle motivazioni dell'assoluzione dell'ex sindaco Ignazio Marino.

 

In tutto sono 54 le pagine attraverso cui il gup Pier Luigi Balestrieri argomenta la sua decisione. I pm accusavano il chirurgo dem di peculato e falso per 56 cene pagate con la carta di credito del Campidoglio ad amici e parenti quando era ancora il primo cittadino e di presunti pagamenti irregolari a un dipendente della sua Onlus Imagine.

 

MARINO MARINO

Il gup, oltre a mettere in discussione la natura privatistica dell'uso della carta di credito, facendo cadere di fatto l'accusa di peculato, passa poi alla contestazione di falso. E quindi ai giustificativi di spesa per le stesse cene. Il giudice, anche in questo caso, assolve Marino e scarica la responsabilità sul suo staff: "Eventuali errori, imprecisioni e discrasie nelle dichiarazioni giustificativi non sono suscettibili di rivestire alcuna rilevanza in questa sede penalistica, potendo tutt'al più costituire indice di un sistema organizzativo improntato a imprecisione e superficialità".

 

ignazio marino presenta il suo libro 2 ignazio marino presenta il suo libro 2

Per quanto riguarda il pagamento di un dipendente della Onlus Imagine (di cui Marino era presidente) con tre assegni, di cui due intestati a persone inesistenti, che gli era valsa l'imputazione di truffa, il gup sostiene che non siano emerse delle prove sulla "consapevolezza di Marino in merito all'inesistenza del Briani e del Serra, ma l'evidenze sono tali da indurre ragionevolmente da escludere che questi (Marino, ndr) ne fosse stato reso edotto".

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

1. PANCIERA GIALLA! FUNERAL PARTY PER BONCOMPAGNI CON LA MUSICA DI JAMES BROWN, I VIDEO, LE FOTO E I RICORDI DEGLI AMICI (VIDEO INEDITI: ARBORE, AMBRA, GHERGO, DAGO) 2. LO STUDIO DI VIA ASIAGO 10, DOVE NEL 1965 DEBUTTO' "BANDIERA GIALLA", TRASFORMATO IN CAMERA ARDENTE (MAI SUCCESSO PRIMA IN CASA RAI) CON BARA, FIORI, NEON E SCHERMI TV 3. E TUTTI HANNO RESO OMAGGIO AL GRANDE BONCO: RAFFAELLA CARRA', CLAUDIA GERINI, ISABELLA FERRARI, SABRINA IMPACCIATORE, ALBA PARIETTI, ENRICA BONACCORTI, VESPA E MENTANA, FRASSICA E FERRINI, LAURITO E VELTRONI, PALOMBELLI E GIOVANNINO BENINCASA