TRUMP: ‘VOLEVO CONDIVIDERE CON MOSCA FATTI SUL TERRORISMO. NE HO IL DIRITTO, E LA RUSSIA DEVE RAFFORZARE LA SUA LOTTA CONTRO L’ISIS’ - IL GENERALE MCMASTER, CHE ERA PRESENTE: ‘COLLOQUIO APPROPRIATO. NON HA COMPROMESSO FONTI DI INTELLIGENCE’ - DAL CREMLINO: ‘RIVELAZIONI DI TRUMP? UNA TOTALE FESSERIA’

Condividi questo articolo

DONALD TRUMP SERGEY LAVROV DONALD TRUMP SERGEY LAVROV

 

1.TRUMP:VOLEVO CONDIVIDERE CON MOSCA FATTI SU TERRORISMO

 (ANSA) - "Come presidente volevo condividere con la Russia (durante un incontro alla Casa Bianca programmato pubblicamente), cosa che ho il diritto assoluto di fare, fatti relativi al terrorismo e alla sicurezza del volo aereo. Ragioni umanitarie, inoltre voglio che la Russia rafforzi notevolmente la sua lotta contro l'Isis e il terrorismo": così il presidente Usa Donald Trump ha commentato in un tweet le accuse del Washington Post di avere rivelato informazioni top secret alla Russia.

 

2.TRUMP, HO CHIESTO DA MESI A INTELLIGENCE DI TROVARE TALPE...

 (ANSA) - ''Avevo chiesto al direttore Comey e ad altri, fin dall'inizio della mia amministrazione, di trovare le talpe all'interno della comunità di intelligence...''. Lo afferma Donald Trump su Twitter tornando indirettamente a intervenire sulle indiscrezioni del Washington Post, secondo il quale il presidente americano avrebbe rivelato segreti sull'Isis al ministro degli Esteri russo.

DONALD TRUMP SERGEY KISLYAK E SERGEY LAVROV DONALD TRUMP SERGEY KISLYAK E SERGEY LAVROV

 

3.CREMLINO,'RIVELAZIONI' TRUMP A RUSSIA TOTALE FESSERIA

 (ANSA) - "Non ci compete, non vogliamo avere niente a che fare con questa fesseria". Così il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov a proposito delle 'voci' secondo cui Donald Trump avrebbe condiviso con Serghei Lavrov informazioni segrete sulla Siria. "E' una completa fesseria, qualcosa che non si può né confermare né smentire", ha detto. Lo riporta la Tass.

 

4.MCMASTER, COLLOQUIO TRUMP CON RUSSI 'APPROPRIATO'

TRUMP MCMASTER TRUMP MCMASTER

 (ANSA) - La conversazione di Trump con il ministro degli esteri e l'ambasciatore russo nello studio ovale e' stata "totalmente appropriata": lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, H.R. McMaster, in un briefing con la stampa alla Casa Bianca.

 

Secondo McMaster e' "totalmente appropriato" per un presidente condividere informazioni che ritiene possano migliorare la sicurezza nazionale. E Trump voleva appunto incoraggiare la cooperazione con i russi nella lotta all'Isis.

 

5.TRUMP VOLEVA SPRONARE LAVORO CON RUSSI CONTRO ISIS

 (ANSA) - Il colloquio di Trump con il ministro degli esteri russo alla Casa Bianca era volto ad incoraggiare il coordinamento contro l'Isis: lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, H.R. McMaster, in un briefing con la stampa alla Casa Bianca

il generale mcmaster il generale mcmaster

 

6.MCMASTER,TRUMP NON HA COMPROMESSO FONTI INTELLIGENCE

 (ANSA) - Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, H.R. McMaster, ha detto che Trump non ha compromesso alcuna fonte di intelligence nel suo colloquio con i russi e che non teme uno stop di informazioni.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal