L'EFFETTO CR7 SUL CALCIO ITALIANO: STADI PIENI E DIRITTI TV, LA SERIE A (CHE ORA VALE 2,9 MILIARDI) AUMENTERA’ L’ATTENZIONE GLOBALE E I RICAVI – IL NUMERO 1 DELLA LEGA CALCIO MICCICHE’: "CRISTIANO RONALDO È UN' OPERAZIONE STORICA PER LO SPORT ITALIANO’ – IL NOSTRO CAMPIONATO CON I RITORNI DI ANCELOTTI, PASTORE RIUSCIRA’ A RITROVARE L’ANTICO FASCINO?

-

Condividi questo articolo

le copertine dei giornali su cristiano ronaldo le copertine dei giornali su cristiano ronaldo

Gianluca Paolucci per la Stampa

 

Il primo test si avrà con gli incassi degli stadi e sarà certamente positivo, dice Lucio Lamberti, docente di ingegneria gestionale al Politecnico di Milano. E i diritti televisivi per l' estero, ancora da assegnare, che sconteranno l' effetto-Ronaldo su mercati dove la Serie A aveva perso attrattiva. Potrà essere Ronaldo l' uomo del rilancio, capace di fare da volano per far tornare il calcio italiano ai fasti degli Anni '90? «Ha 300 milioni di follower sui social network, è conosciuto in ogni angolo del mondo ed è uno dei cinque personaggi più popolari a livello globale. Basta questo per dire che gli effetti positivi saranno non solo per la Juventus ma per tutto il sistema calcio», dice ancora Lamberti. Di certo, è una opportunità per tutti e non solo per il club bianconero.

 

cristiano ronaldo cristiano ronaldo

Cresce la visibilità Quanto vale CR7 per il calcio italiano nel suo complesso è però un calcolo ancora prematuro. La base di partenza sono i 2,9 miliardi di ricavi aggregati delle 20 squadre di Serie A nel campionato 2016/2017. Di questi, solo 278 milioni arrivano dagli incassi da stadio, come riporta il rapporto annuale della Figc. Mentre i diritti televisivi hanno garantito 1,2 miliardi di euro. Sono le due voci dei bilanci delle società calcistiche per le quali il marchio di Cristiano Ronaldo avrà un impatto immediato. E a beneficiarne saranno tutti, spiega Lamberti. Sassuolo-Juventus sarà seguita anche in Indonesia o in America Latina solo grazie al richiamo del più forte calciatore del mondo.

 

ronaldo bilancio ronaldo bilancio

Poi ci sono gli effetti indiretti e di più lungo periodo. «In primo luogo, le società calcistiche italiane, con l' esclusione della sola Juve, non hanno una gestione manageriale. Ci sarà un elemento di natura emulativa che porterà almeno le squadre di prima fascia a seguire quel modello», spiega Michele Costabile, docente della Luiss e direttore del centro di ricerca X.Ite presso la stessa università.

agnelli ronaldo agnelli ronaldo

Poi c' è l' effetto più ovvio, aggiunge: «Ronaldo inevitabilmente farà crescere l' attenzione globale e dunque i ricavi incrementali del calcio italiano».Troppo presto per dare numeri esatti: «Sarà una funzione della capacità dei manager delle varie squadre di valorizzare questo patrimonio potenziale», dice ancora Costabile. Il rischio è che la Juventus - il modello gestionale e i sette scudetti consecutivi vinti - resti ancora più sola in panorama del calcio italiano piuttosto desolante. «Le imprese leader di mercato come la Juventus non possono avere una prospettiva solo italiana - dice ancora Costabile -. Per i bianconeri può essere irrilevante vincere altri scudetti, ma non sarà irrilevante competere per la vittoria della Champions».

 

Ci sarebbe anche l' indotto.

agnelli blitz per ronaldo agnelli blitz per ronaldo

Ma qui, con i pochi stadi di proprietà delle società italiane, il calcolo è ancora più complicato. «Il Borussia ha calcolato che in un anno ha incassato dieci milioni di euro per panini e birre venduti durante i match». È il prezzo del cartellino di un discreto centrocampista, per dire.

Ultimo appunto: nel 2015 il contributo fiscale e previdenziale del calcio professionistico è stato di 962 milioni, più altri 140 milioni incassati grazie alle scommesse. Se il «sistema calcio» ripartirà grazie a CR7 ci saranno benefici anche per le casse dello Stato.

 

 

CR7, ANCELOTTI, PASTORE: LA SERIE A RITROVA IL SUO FASCINO

cristiano ronaldo cristiano ronaldo

Monica Colombo per il Corriere della Sera

 

Forse perché alla fine degli anni 90 era lui a strabiliare l' Italia con i colpi a effetto facendo sognare i tifosi per l' arrivo di un altro Ronaldo, il Fenomeno. Fatto sta che Massimo Moratti proprio non ce la fa a vestire i panni di colui che festeggia l' arrivo di un campione, benefico per tutto il sistema calcio. «Ammetto che per l' ingaggio di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus rosico un po': avrei preferito vederlo all' Inter. Ma vabbè, siamo già forti così» ammette con sincerità l' ex presidente nerazzurro.

 

Di certo, dopo anni in cui il nostro campionato è stato considerato dai giocatori promettenti del continente solo un trampolino di lancio per la Premier o la Liga, e per i fuoriclasse un torneo meno appetibile, dal punto di vista economico, d' immagine o sportivo, ora si registrano segnali di risveglio. El golpe del siglo è ovviamente CR7, il giocatore più popolare del globo, l' uomo da 331 milioni di follower.

 

Dopo aver vinto 5 Palloni d' oro e conquistato 4 Champions League nel regno di Florentino Perez, CR7 ha scelto la Juventus. E l' affare è sbocciato più per la disponibilità del portoghese a stabilirsi a Torino che per un corteggiamento insistito dei campioni d' Italia.

 

cristiano ronaldo georgina cristiano ronaldo georgina

Del resto anche De Laurentiis è riuscito con un coup de théâtre dei suoi a far dimenticare nel tempo di un amen il Subcomandante Sarri. Alzi la mano chi a inizio maggio pronosticava un ritorno in Italia di Carletto Ancelotti. Dopo aver vinto a Milano, Parigi, Londra, Madrid e Monaco ha sorpreso amici e non rimettendosi in gioco in una squadra che sulla carta non è prima sulla griglia di partenza.

 

La Roma ha perso con clamore Nainggolan ma ha realizzato un grande affare strappando al Psg una delle sue stelle, ovvero Javier Pastore.

 

Qualcuno potrà obiettare che in uno spogliatoio di superstar non era un ballerina di prima fila ma resta il fatto che lo stesso centrocampista era stato inseguito senza successo anche in precedenti sessioni di mercato da altre squadre (su tutte l' Inter).

 

gaetano micciche' gaetano micciche'

Ecco perché con il ritorno dei campioni in serie A il presidente della Lega Gaetano Micciché vede segnali di sviluppo del movimento. «Cristiano Ronaldo è un' operazione storica non solo per la Juventus e la città di Torino ma anche per lo sport italiano» ha dichiarato il numero uno di via Rosellini che ha espresso le proprie congratulazioni ad Andrea Agnelli. «A beneficiare sarà il sistema calcio italiano nel suo insieme non solo in termini di spettacolo e competizione ma anche per quanto riguarda la creazione di valore del settore. Mi aspetto che questa operazione rappresenti anche un volano per lo sviluppo del territorio e del turismo legato ai grandi eventi sportivi».

AURELIO DE LAURENTIIS CARLO ANCELOTTI A CAPRI IN BARCA AURELIO DE LAURENTIIS CARLO ANCELOTTI A CAPRI IN BARCA AURELIO DE LAURENTIIS CARLO ANCELOTTI A CAPRI IN BARCA AURELIO DE LAURENTIIS CARLO ANCELOTTI A CAPRI IN BARCA cristiano ronaldo georgina amici cristiano ronaldo georgina amici

 

cristiano ronaldo georgina cristiano ronaldo georgina Javier Pastore Javier Pastore

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal