DEFAULT ARGENTINA – IL GRUPPO STORICO DELLA “SELECCION”, GUIDATO DA MESSI, SI RIBELLA AL CT SAMPAOLI E DETTA LE CONDIZIONI PER LA PARTITA CON LA NIGERIA: FUORI CABALLERO, DEVONO TORNARE BIGLIA E DI MARIA – MARADONA: “QUESTA ARGENTINA NON SA A COSA GIOCARE, NON HA SOLUZIONE” – EL PIBE DE ORO CHIEDE DI POTER INCONTRARE I GIOCATORI PER INVITARLI A “LASCIAR STARE LA PLAYSTATION E…”

-

Condividi questo articolo

1 - ARGENTINA, SAMPAOLI SFIDUCIATO IL GOLPE DI MESSI E MASCHERANO

Antonio Barillà per “la Stampa

 

nazionale argentina nazionale argentina

Polveriera argentina. Jorge Sampaoli è sempre più solo e accerchiato. Secondo indiscrezioni che filtrano dal ritiro di Bronnicy, il gruppo storico, guidato da Leo Messi e Javier Mascherano, si sarebbe ribellato alle sue scelte, dettando una serie di condizioni in vista del match con la Nigeria.

 

Pretenderebbe, in particolare, l' esclusione del portiere Wilfredo Caballero, da tempo discusso, ma imposto dal ct e diventato indifendibile dopo l' errore con la Croazia, il ripristino della linea difensiva a quattro e il ritorno in formazione di Lucas Biglia e Angel Di Maria, accantonati dopo la partita inaugurale.

 

jorge sampaoli jorge sampaoli

Alcuni punti, in verità, coincidono con il nuovo rimpasto progettato dall' allenatore: il nome di Di Maria, come quello di Gonzalo Higuain, appariva infatti nel «pizzino» zeppo di appunti tattici catturato dai media, e Caballero era arrivato, comunque, al capolinea. Il problema, semmai, è il sostituto: Sampaoli pensa a Franco Armani, i senatori spingono più per Nahuel Guzman.

 

La rabbia di Maradona

leo messi leo messi

Fonti federali si affannano a smentire il clima da guerra civile, in realtà alcuni dirigenti stanno dalla parte del gruppo storico, e anche i calciatori cercano di nascondere la tensione postando video che descrivono un' atmosfera serena, ma è innegabile che Sampaoli sia ormai sfiduciato, salvato dall' esonero sollecitato da parte della squadra solo per ragioni economiche (ha un contratto quinquennale) e avvinghiato alla speranza di un colpo di coda nell' ultima partita, abbandonato da un gruppo che ha voglia d' autogestione e assediato da critiche sempre più feroci.

 

maradona 7 maradona 7

«Ho una rabbia dentro il petto che non riesce a esplodere - ha dichiarato Diego Armando Maradona nella sua trasmissione a Telesur - quest' Argentina non sa a cosa giocare, non ha soluzioni né a centrocampo né in difesa né in attacco. Tutti credevano che Sampaoli risolvesse i problemi con i computer, i droni e con l' aiuto di quattordici collaboratori».

 

Salvato dall' esonero

croazia argentina 2 croazia argentina 2

La vittoria della Nigeria sull' Islanda, pur rincuorando un poco la Seleccion, non ha interrotto la resa dei conti, solo mitigato la sensazione di disarmo. Messi, che come Aguero e Biglia, secondo il Clarin, non parlerebbe al ct da un mese, è apparso in particolare ombroso e inquieto, schiacciato dalle pressioni: il sogno argentino è che le spazzi via come a Quito, quando superò da solo l' Ecuador e trascinò la squadra fuori dall' incubo.

jorge sampaoli 1 jorge sampaoli 1

 

Una vittoria potrebbe non bastare solo in caso di vittoria islandese con la Croazia, già qualificata e tentata dal turnover, ma certo lo scenario è meno fosco: «Il problema siamo sempre noi, non l' avversario di turno» conclude un Maradona particolarmente sconsolato.

 

2 – ARGENTINA TRA RIPICCHE E LITI. SAMPAOLI CT COMMISSARIATO, E C’È L’OMBRA DI MARADONA

Luca Valdiserri per il “Corriere della Sera

 

maradona 3 maradona 3

«Beviamo veleno». El Jefecito Mascherano fa una sintesi perfetta, in due sole parole, del ritiro dell' Argentina a Bronnitsy, una cinquantina di chilometri da Mosca. La vittoria della Nigeria contro l' Islanda ha ridato una possibilità - ma non il sorriso - alla Albiceleste che si giocherà il passaggio del turno, martedì 26 a San Pietroburgo, proprio contro gli africani.

 

Jorge Sampaoli, per l' allenamento di ieri, ha portato la squadra nel campo più remoto del centro sportivo. Lontano dai curiosi. Hanno lavorato a parte Mercado, Otamendi e Biglia, mentre il c.t. disponeva una partitella sette contro sette con Messi e Banega come «jolly», che giocavano con tutte e due le squadre.

 

croazia argentina 4 croazia argentina 4

Un esercizio comune, ma che è stato comunque contestato sui social. Ogni cosa che fa il c.t. Sampaoli, ormai, è sbagliata. Dovrà essere giusta, invece, la squadra per affrontare la Nigeria, ma, in questo caso, a Sampaoli sono già arrivati molti «consigli»: fuori Caballero e in porta Armani; Mascherano schierato tra i difensori centrali; ritorno tra i titolari di Di Maria; forse una chance per uno tra Higuain e Dybala. In pratica il commissario tecnico è commissariato.

tifosi argentina tifosi argentina

 

La Federcalcio argentina ha pubblicato un comunicato stampa in cui smentisce la richiesta di esonero di Sampaoli fatta da parte della squadra e dei dirigenti dopo il tracollo contro la Croazia. C' è stata, anzi, una riunione plenaria in cui tutti - dirigenti, staff tecnico e calciatori - hanno siglato un patto per affrontare la Nigeria con il massimo impegno possibile.

 

maradona 23 maradona 23

L' operazione di immagine, però, all' esterno è stata poco convincente. Citando «fonti politiche informate di quello che sta succedendo nel calcio argentino» il Clarínha dipinto, una situazione incancrenita che si trascina da tempo. I rapporti tra Jorge Sampaoli e i big dell' Argentina sono inesistenti. È dal ritiro di Barcellona, prima del Mondiale, che Messi, Aguero, Biglia e Mascherano non parlano con il commissario tecnico.

 

croazia argentina 1 croazia argentina 1

Il caso è sfociato anche nel rifiuto da parte della squadra di giocare l' amichevole in Israele. Al clima da famiglia del Mulino Bianco, il quotidiano ha risposto confermando la veridicità delle sue fonti: «La sensazione è sotto gli occhi di tutti».

 

Per qualificarsi agli ottavi di finale, l' Argentina, dovrà battere la Nigeria, possibilmente con due gol di scarto, e sperare che la Croazia, già qualificata, fermi l' Islanda nell' altra partita del girone.

 

Un' impresa non impossibile, ma quale Argentina e, soprattutto, quale Messi andranno in campo? Se sono quelli di Nizhny Novgorod non c' è speranza.

 

maradona 11 maradona 11

Come sempre, sullo sfondo, si staglia l' ingombrante presenza di Diego Armando Maradona, che ha chiesto di poter incontrare i giocatori in ritiro per spiegare loro cosa significa portare la maglia della nazionale. Un incontro «per dirsi le cose in faccia» e per invitarli «a lasciare stare la PlayStation e leggersi una vecchia rivista di calcio con le cronache di quando l' Argentina vinceva il Mondiale». I tempi di Maradona, naturalmente.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute