“FUCK DONALD TRUMP” - NON SOLO MERYL STREEP ANCHE IL "BAD BOY" DEL TENNIS NICK KYRGIOS VA ALL’ATTACCO DEL NEO-PRESIDENTE USA ED ESIBISCE UNA T-SHIRT COL VOLTO DI "THE DONALD" CORREDATO DI CORNA - ANCHE IL CENTRALE AMERICANO DEL MODENA VOLLEY HOLT SI E’ SCHIERATO CONTRO TRUMP - -

Condividi questo articolo

KYRGIOS TRUMP KYRGIOS TRUMP

Da gazzetta.it

 

Non solo Meryl Streep con il suo discorso ai Golden Globe o il Volo che rifiuta di cantare per Trump. L'ennesimo attacco, arriva dall'Australia, dove Nick Kyrgios vinto il duello-esibizione Fast 4 a Sydney con Rafa Nadal, si presenta alle interviste con una T-shirt col volto del futuro presidente Usa, corredato di corna. E come didascalica un inequivocabile: "F*** Donald Trump".

 

Il 21enne di Camberra è da tempo uno dei Bad Boys del circuito. Ad ottobre, dopo l'ultima piazzata a Shanghai (sconfitta senza colpo ferire in 49 minuti contro Misha Zverev, insulti al pubblico e al giudice di sedia) l'Atp gli ha comminato otto settimane di sospensione, poi ridotta a tre grazie all’intervento di uno psicologo che lo ha preso in cura. In attesa di vedere i risultati delle cure in campo..., per ora godetevi il bordo ring.

 

KYRGIOS KYRGIOS

VOLLEY — Comunque, va detto che Nick Kyrgios non è il primo sportivo a prendere posizione sul nuovo presidente Usa. Il 9 novembre scorso, appena conosciuti i risultati delle elezioni americane, Max Holt, centrale americano del Modena volley, twittò la sua disponibilità a farsi sposare da un'italiana per avere la cittadinanza...

nick kyrgios nick kyrgios nick kyrgios nick kyrgios KYRGIOS 1 KYRGIOS 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal