ICARDI AL BACIO, L’INTER E’ A MENO SEI DALLA JUVE – SCONCERTI: "LA SQUADRA DI SPALLETTI HA MERITATO DI VINCERE, HA OSCURATO HIGUAIN E ARRIVAVA PRIMA SU QUASI TUTTI I PALLONI. IL MILAN È POTENZIALMENTE FORTE, MA È LEGGERO COME UN DANDY AL PRIMO TÈ, HA IL 'PIPITA' E NON RIESCE A OFFRIRGLI UN PALLONE" - ECCO QUAL E' IL SEGRETO DELL'INTER... - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Mario Sconcerti per il Corriere della Sera

 

icardi wanda nara icardi wanda nara

Paga molto la Juve la sua distrazione contro il Genoa perché vede tornare in campionato anche l' Inter. I 13 punti di distacco del Milan, uniti agli 11 della Roma, sono al contrario la grossa sorpresa. Un distacco enorme che mette le società e le squadre davanti a forti responsabilità. Il derby non è stata una partita epocale, si è corso molto, si è combattuto quasi senza ombra di tattica, un calcio nazional popolare molto sentito che è stato vinto dalla squadra più pronta a usarlo. L' Inter sapeva che il Milan aveva più qualità, così ha fatto il possibile per non fargli tenere a lungo il pallone. Senza scambiarsi la palla il Milan è come diventato cieco, si è condannato a un salto di qualità che non ha ancora, inventare la partita attraverso giocate continue. Era troppo.

icardi 11 icardi 11

 

L' Inter ha segnato solo nei minuti di recupero ma non ha mai davvero rischiato di perdere, il Milan sì. Senza essere travolgente l' Inter arrivava prima su quasi tutti i palloni. Ha oscurato Higuain, non gli ha fatto realmente arrivare palloni, ha reso inutile la corsa di Kessie, Calabria e Rodriguez, ha chiuso in uno scambio continuo di marcature sia Biglia che Bonaventura. Niente che non sia da manuale, non è stato inventato calcio ieri sera a San Siro. C' è stato però un risultato corretto ripreso solo all' ultimo istante.

L' Inter ha meritato di vincere, senza follie ma con costruzioni di gioco che hanno almeno tentato di tenere lontana la confusione agonistica che la partita portava naturalmente avanti. Il Milan è grazioso e potenzialmente forte, ma è leggero come un dandy al primo tè, ha Higuain e non riesce a offrirgli un pallone.

icardi wanda nara icardi wanda nara

 

 

Perde male, si perde sempre con un po' di ingiustizia all' ultimo minuto, ma Gattuso capisce le realtà del calcio e questa non era la sua notte. Il campionato si allunga, ritrova piccola umanità, l' Inter è dove ieri era il Napoli, insieme dicono alla Juve che qualcosa è cambiato, non può correre sull' acqua, le convinzioni devono essere altre. Ma se del Napoli si conosceva molto, è tempo adesso di studiare questa Inter disordinata come un pendolo, bravissima a vincere in fondo alle partite, esattamente quando l' entropia esplode. È il disordine il segreto dell' Inter perché nella confusione emergono i fenomeni, gli individui. E l' Inter ne ha. È tra gli sbagli finali che chi gioca meglio trova equilibrio. Uno schema sconosciuto è aspettare, puntare sulla classe ultima. Questo è lo schema fatto da uomini che sanno fare calcio. Almeno quando il calcio non può fare tutto da solo.

 

higuain higuain

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“LASCIATE CHE I MERCATI CASTIGHINO I POPULISTI ITALIANI” – IL CAPO-ECONOMISTA DI COMMERZBANK HA UN PIANO PER FAR FUORI SALVINI E DI MAIO: BRUXELLES DEVE SOLO “SFRUTTARE LE PRESSIONI CHE I MERCATI STANNO ESERCITANDO SULL’ITALIA”, CHE NON TROVANDO PIU' COMPRATORI PER I BTP DOVRÀ USARE IL PROGRAMMA “OMT” E DUNQUE SARA' COMMISSARIATA. LA LINEA, SECONDO L''ECONOMIST', E' CONDIVISA DAI PAESI DEL NORD EUROPA – MANCO OETTINGER ERA ARRIVATO A TANTO: ALMENO LUI CI VOLEVA FAR VOTARE!

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute