“L'INTER DEVE STARE NELLE FOGNE” - LE PAROLE DI SANDRO PELLO', OSPITE DI UNA TRASMISSIONE DI "JUVENTUS TV", SCATENANO UN PUTIFERIO (VIDEO) – E L’EX TECNICO NERAZZURRO GIGI SIMONI REPLICA A MUGHINI E TORNA SUL PRESUNTO FALLO DI IULIANO SU RONALDO: "CI FOSSE STATO IL VAR..."

-

Condividi questo articolo

 

Da www.corrieredellosport.it

 

JTV JTV

Io sogno di asfaltarli, cancellarli dal pianeta, togliere loro ogni piccolo barlume, desiderio, speranza di essere diventati una squadra normale. Devono stare nelle fogne dove sono stati negli ultimi anni, nei tombini nascosti al buio». Queste parole, pronunciate durante una trasmissione di JTV, hanno scatenato una bufera sui social. Le frasi sono di Sandro Pellò, presidente di Comunicazione Bianconera, invitato a parlare a proposito della prossima sfida di campionato tra Juventus e Inter. In trasmissione era presente anche il direttore Claudio Zuliani. 

 

«SOLO SFOTTO'» - La conduttrice della trasmissione, Monica Somma, ha commentato così quello che è accaduto in studio: «Sui social molti tifosi hanno chiesto di allontanare Pellò? Ma figuriamoci, assoltamente no. È un uomo di un'intelligenza superiore, ogni tanto può avere uno scivolone su alcuni argomenti, ma parliamo di una persona che sa quello che dice e che lo sa dire bene. Potrebbe essere meno colorito su alcune cose, ma per come vivo io il calcio, in maniera più leggera, può farmi ridere. Probabilmente quelle parole possono aver dato fastidio a chi vive il calcio in maniera diversa da me.

 

iuliano ronaldo iuliano ronaldo

Ecco, in questo caso mi dispiace e dico che potremmo stare tutti più attenti, sapendo che le reazioni sono queste, e usare parole più adeguate. Pellò è libero di dire ciò che vuole, lo invito in studio molto volentieri. Se poi va a toccare la sensibilità di qualcuno mi dispiace, ma bisognerebbe essere a volte più maturi sull'argomento calcio, tutto qua. Purtroppo i social hanno distrutto quel poco di buonsenso che una persona aveva quando si parlava di questo sport».

 

iuliano ronaldo iuliano ronaldo

SFOTTO' E SOCIAL - «Io sono stata insultata pesantamente per un video su Instagram dopo Napoli-Juve, una "Stories" in cui, con il sorriso, sfottevo i miei amici anti-juventini. A quelli che mi hanno insultato dico di ricordarsi delle donne non solo l'otto marzo. È calcio, sono una donna, se i tifosi si sentono offesi per le parole di Pellò si dessero una regolata quando poi sui social mi insultano semplicemente perché lavoro alla Juventus», ha aggiunto Monica Somma.

 

 

simoni simoni

2. GIGI SIMONI TORNA SU JUVE-INTER: “UN FURTO, CAMPIONATI FALSATI! ADESSO COL VAR…”

 

Francesco Gregorace per www.calcioweb.eu

 

Gigi Simoni ha ancora il dente avvelenato contro la Juventus. A distanza di anni da quando allenava l’Inter, non riesce a dimenticare quanto accaduto in campo con il ben noto fallo di Iuliano su Ronaldo. Anche oggi a qualche giorno dall’incontro tra le due squadre è tornato a parlare di quell’episodio e non solo ai microfoni di Passione Inter. 

 

GIAMPIERO MUGHINI E I SUOI LIBRI GIAMPIERO MUGHINI E I SUOI LIBRI

Sono molto contento del Var. Ci fosse stato ai miei tempi avremmo potuto vincere qualcosa in più. Nel ’98 vincemmo la Coppa Uefa e arrivammo secondi in campionato. Sia chiaro: la Juve è stata forte in questi anni. Fu il nostro campionato ad essere stato falsato, assieme ad un altro paio di quelli successivi. Non a caso la Juve venne punita nel 2006: non mi sto inventando nulla. Anche allora eravamo una squadra che poteva essere vincente, ma ci furono degli episodi che ce lo impedirono”.

mughini libro sempre una gran signora mughini libro sempre una gran signora

 

Simoni è stato interpellato anche in merito all’esternazione di Giampiero Mughini, il quale ha dichiarato che con il Var il noto caso Ronaldo-Iuliano si sarebbe risolto con un fallo in attacco per sfondamento: “(Ride ndr) Fallo di sfondamento… Ognuno può dire quello che pensa. Ancora oggi dopo quasi vent’anni, quando si vuol parlare di un furto si ricorda il rigore non dato a Ronaldo. Quando il mondo intero dice una cosa, qualcosa ci deve pur essere di vero. Quella fu una partita che lasciò una grande amarezza. Rigori, ammonizioni, espulsioni: di quell’arbitraggio se ne parla ancora dopo 20 anni”. Insomma, Simoni non dimentica.

LO STOP DI IULIANO A RONALDO LO STOP DI IULIANO A RONALDO

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal