NO FEDE, NO PARTY – A ROMA NOTTE MAGICA CON LE STELLE DEL NUOTO, PASSERELLA PER LA PELLEGRINI ALL’ULTIMA GARA SUI 200 STILE – BARELLI (PRESIDENTE FIN): "SULLA MORTE DI DALL’AGLIO HO SENTITO QUALCHE PAROLA DI TROPPO" – PALTRINIERI PARLA DEL SUO FUTURO IN AUSTRALIA E DELL’ITALBASKET (“PECCATO PER GALLINARI…”) – L'INTERISTA E LIVORNESE DETTI CONFIDA IN SPALLETTI E DI ALLEGRI DICE… 

-

Condividi questo articolo

 

 

Beatrice Tomasini e Francesco Persili per Dagospia

 

FEDERICA PELLEGRINI ENERGY FOR SWIM FEDERICA PELLEGRINI ENERGY FOR SWIM

No Fede, no party. “L’Italia mi mancava. E’ bello tornare a Roma con l’oro mondiale”. Tra giochi di luce, laser e balletti tocca a Federica Pellegrini aprire le acque dello Stadio del Nuoto nella prima delle due serate dello show benefico “Energy for swim”.

 

La “Divina”, nella piscina in cui nel 2009 trionfò con l’attuale record mondiale di 1’52”98, chiude seconda dietro Sarah Sjostrom l’ultimo 200 sl della sua carriera. A godersi lo spettacolo in tribuna c’è il magnate ucraino Konstantin Grigorishin, ideatore insieme al tecnico Andrea Di Nino di questo format che combina sport, intrattenimento, solidarietà: “Certe idee geniali vengono così senza che neanche te le aspetti”, celia mentre qualche metro più in là il presidente della Federnuoto Paolo Barelli celebra l’exploit di Budapest: “Abbiamo chiuso i mondiali con 16 podi, siamo al sesto posto nel medagliere, a settembre nelle piscine ci sarà un milione di praticanti in più. Questo è un grande risultato per il nuoto italiano. Ma servirebbe un piano di sostegno per le società sportive agonistiche che sono alla canna del gas…”.

 

ENERGY FOR SWIM 5 ENERGY FOR SWIM 5

E’ la notte delle ripartenze (Lochte, Chalmers) e dell’addio bis ai 200 della Pellegrini. “Federica ha una determinazione incredibile, è una purosangue”, Barelli non teme contraccolpi nel passaggio della “Divina” ai 100 sl: “E’ ancora un’atleta integra. Ai Giochi di Tokyo nel 2020 ci farà ancora divertire…”. Intanto Fabio Scozzoli nuota e vince nei 100 rana per l’amico Mattia Dall’Aglio, ex compagno di allenamento morto domenica a Modena. Giovedì ci sarà l’autopsia. La procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Il presidente della Federnuoto invita alla cautela. “Ho sentito qualche parola di troppo. Sarà l’inchiesta a stabilire le cause del decesso di Dall’Aglio. Bisogna solo aspettare in silenzio”

 

PELLEGRINI 200 SL BUDAPEST PELLEGRINI 200 SL BUDAPEST

E’ una notte per numeri uno. C’è una medaglia che da qualche anno tutti danno per scontata: è l’oro di Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl. Il nuotatore di Carpi è imbattuto da 4 anni sulle 30 vasche ed è riuscito nell’impresa più difficile per uno sportivo: rivincere e poi rivincere ancora, da favorito. Dopo il trionfo di Kazan e il primo posto ai Giochi di Rio, “Greg-Oro” si è confermato re dei 1500 anche a Budapest al termine di una lotta spalla a spalla con l’ucraino Romanchuk:

 

“E’ stata dura ma mi sono divertito un sacco”. Non il solito assolo, stavolta: “E’ stata una gara diversa, non ero abituato al testa a testa ma sono soddisfatto di come l’ho gestita: non vedo l’ora che ci siano altre gare”. Nel ritiro olimpico di Santos, un anno fa - ha raccontato nella sua autobiografia “Il peso dell’acqua” - di aver vissuto come Tom Hanks nel film Cast Away. Stavolta si è sentito meno solo nei giorni larghi e vuoti dell’attesa: “E’ andata meglio, inizio ad abituarmi e so come comportarmi in certi momenti”. La musica gli ha dato una mano. Come colonna sonora “Niente Paura” di Ligabue ha lasciato il posto a rap e hip hop.

 

ENERGY FOR SWIM 4 ENERGY FOR SWIM 4

E pensare che da piccolo sognava di diventare un giocatore di basket. Una passione fortissima quella per la palla a spicchi: Paltrinieri tifa New York Knicks ed è uno dei più grandi esperti italiani di Nba. Un pensiero all’Italbasket che ha perso Gallinari in vista degli Europei: “Peccato davvero, doveva evitare quel fallo di reazione che gli è costato l’infortunio ma ha capito l’errore e non sbaglierà più”.

GREGORIO PALTRINIERI ALL ENERGY FOR SWIM GREGORIO PALTRINIERI ALL ENERGY FOR SWIM

 

Dopo l’estate Paltrinieri si separerà dal suo “gemello diverso” Gabriele Detti. Niente più allenamenti al centro federale di Ostia sotto l’egida dello zio di Gabry, Stefano Morini, il campione di Carpi si trasferirà sei mesi dall’amico rivale Mack Horton in Australia (“Con la fidanzata? No, vado da solo…”). “Insieme abbiamo lavorato tanto e bene”, riconosce Detti, “ma questo periodo di separazione può essere da stimolo per entrambi”. Il livornese, oro negli 800 e bronzo nei 400 ai Mondiali, se ne andrà in vacanza a Mykonos e poi inizierà la nuova stagione.

 

GABRIELE DETTI ALL ENERGY FOR SWIM GABRIELE DETTI ALL ENERGY FOR SWIM

“Mi mancheranno gli sfottò con Gregorio, in vasca la nostra rivalità è onesta,  fuori ci divertiamo a prenderci in giro”. Lui juventino, Detti interista: gli argomenti non mancano. “Ma quest’anno, con Spalletti, torneremo in Champions”, assicura il livornese. Dalla scherma al nuoto, da Nedo Nadi a Detti, Livorno è fabbrica di campioni olimpici: “Fino a qualche tempo fa era la città più medagliata d’Italia”. Palestre, pedane, piscine e…”gabbioni”. Di Livorno è anche Max Allegri: “E’ un grandissimo allenatore ma ha un difetto: allena la Juve…”, scherza il nuotatore nerazzurro che dopo aver trionfato nei 200 sl annuncia che quella sarà la distanza su cui concluderà la sua carriera. "Ma in vista di Tokyo 2020 mi concentrerò soprattutto sugli 800 sl..."

ENERGY FOR SWIM AL FORO ITALICO 2 ENERGY FOR SWIM AL FORO ITALICO 2 federica pellegrini federica pellegrini ENERGY FOR SWIM AL FORO ITALICO ENERGY FOR SWIM AL FORO ITALICO ENERGY FOR SWIM 3 ENERGY FOR SWIM 3 federica pellegrini 5 federica pellegrini 5 federica pellegrini 2 federica pellegrini 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal