POLVERIERA INTER, ICARDI ORA E’ UN CASO - DOPO IL GELO CON WANDA IL BOMBER ARGENTINO FA I CONTI CON I MALUMORI DI ALCUNI COMPAGNI CHE COME CAPITANO PREFERIREBBERO MIRANDA – LINEA DURA CONTRO BROZOVIC MULTATO PER L' APPLAUSO POLEMICO AL PUBBLICO. E SUNING ANCHE NEL 2018 NON POTRA’ SPENDERE…

-

Condividi questo articolo

Andrea Sorrentino per la Repubblica

icardi icardi

 

Gli inequivocabili ideogrammi del documento non lasciano spazio a interpretazioni: anche per il 2018 Suning non potrà spendere per l' Inter, bisogna rassegnarsi, sarà autofinanziamento. In Cina la Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme ha rinnovato le limitazioni agli investimenti all' estero nell' intrattenimento, sport compreso, già in vigore nel 2017.

 

Suning è legatissima al potere centrale ( oltre metà dei 13mila dipendenti è iscritta al partito, il presidente Zhang Jindong è in parlamento) quindi deve obbedire: i destini dell' Inter non vengono decisi da un gruppo privato, come dovrebbe essere, ma da uno Stato. Peccato non sia Abu Dhabi o il Qatar, come nel caso di City e Psg, ma la Cina dalle imperscrutabili strategie finanziarie: prima ha spinto Suning a infilarsi nel ginepraio interista, poi contrordine compagni, e addio investimenti.

 

brozovic brozovic

È una delle tante anomalie di questo club gaiamente autolesionista, esposto a tutti i refoli e vittima di agguati da ogni direzione, pure dai presunti amici, intrattabile, come testimonia la squadra, consueto diagramma impazzito di ascese e cadute, di fiammate d' amore del gruppo e di improvvise picchiate nell' inimicizia. Molto ruota intorno alla controversa figura di Mauro Icardi, incostante anche se ad alti livelli ( 16 gol nelle prime 15, 2 nelle successive 7), capitano mai davvero riconosciuto per i suoi comportamenti tra l' egotico e lo stravagante (molti preferirebbero Miranda), al punto che nei momenti delicati i suoi richiami non vengono granché recepiti (…)

 

 

(…) Ora si opta per la linea dura. Multato Brozovic per l' applauso polemico dopo la sostituzione, Spalletti ha programmato una settimana senza riposo, perché bisogna allenarsi e tanto dopo aver rischiato di pareggiare pure col Bologna in 10.

 

L' obiettivo è la maledetta qualificazione alla Champions: con quella, anche l' autofinanziamento potrebbe essere più sostenibile. Ma il futuro di Mauro Icardi, Champions o no, è sempre più lontano dall' Inter: per i 110 milioni di motivi della sua clausola, e non solo. Tanto è stato già acquistato Lautaro Martinez: 20 anni, argentino e centravanti come Maurito ma movenze alla Agüero, solo un paio di tatuaggi su un braccio, scarsa vitalità sui social, scapolo.

DZEKO MIRANDA DZEKO MIRANDA icardi icardi icardi icardi spalletti brozovic spalletti brozovic

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

JUVE, L’AFFARE S’INGROSSA - “IL NAPOLISTA” TIRA FUORI LE INTERCETTAZIONI DI MAROTTA, NELL’AMBITO DELL’INCHIESTA SULLE INFILTRAZIONI CRIMINALI NELLA CURVA DELLA JUVENTUS - EMERGONO LE PRESSIONI DELL'EX DIRIGENTE SU “REPUBBLICA” (“LÌ C’È IL ‘NOSTRO’ DIRETTORE…”) E “GAZZETTA DELLO SPORT” (“SE ESCE QUELL’ARTICOLO, MI COMPORTERÒ DI CONSEGUENZA…”. E INFATTI POI L’ARTICOLO DIVENTA UN TRAFILETTO) - ZILIANI: “A 12 ANNI DA CALCIOPOLI ABBIAMO UN GIORNALE, LA 'GAZZETTA', CHE DECIDE AL TELEFONO CON I DIRIGENTI DELLA JUVENTUS COSA SCRIVERE E COSA NO SU TEMI SCABROSISSIMI E..."

cafonal