VIDEO! FENATI, CHE FOLLIA: A MISANO TOCCA IL FRENO DEL RIVALE MANZI A OLTRE 200 CHILOMETRI ORARI – BANDIERA NERA E DUE GARE DI STOP – CRUTCHLOW: “NON DEVE MAI PIU’ CORRERE SU UNA MOTO” – VALE ROSSI: "UN BRUTTO GESTO, IN PASSATO, COME "ACADEMY, ABBIAMO PUNTATO MOLTO SU DI LUI MA NON SIAMO RIUSCITI A GESTIRLO” - MANZI: "UN CHIARIMENTO? SE NON LO INCONTRO, STO BENE LO STESSO" - VIDEO

-

Condividi questo articolo

Da sport.sky.it

Crutchlow: "Fenati non deve più correre su una moto"  

"I miei colleghi sono troppo diplomatici. Romano Fenati non deve mai più correre su una moto. Deve tornare al box, lasciarlo e andare a casa. Rischiamo già troppo la vita".

fenati fenati

Manzi: "Non mi sarei mai aspettato un gesto così"

"Abbiamo avuto un contatto alla curva del Carro, ma era un contatto non voluto. Quando è rientrato in traiettoria ci siamo toccati e purtroppo siamo finiti sull'erba entrambi. Non mi sarei mai aspettato dopo un gesto così. E' così brutto che non c'è tanto da dire, si commenta da solo. Non l'ho incontrato per un chiarimento, ma non c'è problema. Ma anche se non lo incontro sto bene lo stesso".

 

 

2. ROSSI

Da gazzetta.it

 

“Il momento tecnico è difficile, bisognerà rimboccarsi le maniche per cercare di migliorare. Non è facile, il livello è alto, Honda e Ducati hanno fatto uno step importante”. Valentino Rossi sembra quasi rassegnato dopo il settimo posto di Misano.

 

marquez rossi marquez rossi

LIVELLO — “Come succede spesso negli ultimi anni, iniziamo il campionato a un certo livello, poi gli altri durante la stagione sono in grado di migliorare mentre noi facciamo fatica - l’analisi del Dottore - ci deve essere qualcosa di sbagliato. Tra l’altro nelle Fp4 andavamo abbastanza forte, il passo non era male, anche in qualifica eravamo lì, ma da stamattina la moto è diventata difficile da guidare, abbiamo sofferto tanto con la gomma davanti. Mi è spiaciuto tanto non riuscire a fare una gara decente, c’era l’atmosfera giusta per fare una bella festa”.

 

FENATI UNA SCONFITTA — Tra gli spettatori anche Bebe Vio, con cui Rossi si è fatto una foto: “È un esempio per tutti noi, in una condizione difficile è riuscita a diventare una campionessa, si vede che ha la carica giusta, che ha energia positiva”. Tutto il contrario di Romano Fenati, squalificato per aver cercato di mettere la mano sul freno della moto di Manzi. “Un brutto gesto - commenta Rossi - come Academy in passato abbiamo puntato molto su Fenati ma non siamo riusciti a gestirlo ed è stata una sconfitta”.

ROSSI CRUTCHLOW ROSSI CRUTCHLOW

 

 

3. FENATI, CHE FOLLIA

Da www.corsedimoto.com

 

Follia di Romano Fenati durante la gara Moto2 a Misano. Il pilota ascolano, impegnato in un duello senza esclusione di colpi con Stefano Manzi, ad un certo punto della gara ha affiancato il rivale in pieno rettilineo, sporgendo il braccio per tentare di azionare il freno anteriore della moto dell’avversario. Poteva finire decisamente nel peggiore dei modi. 

 

 In seguito a questo atto ingiustificabile e incomprensibile, nonché decisamente pericoloso vista l’alta velocità tenuta in quel momento dai due piloti, Romano Fenati è stato immediatamente squalificato. Vedremo quali saranno le decisioni disciplinari, ma non è difficile ipotizzare un lungo stop. Non è la prima volta che il pilota italiano finisce al centro della bufera per gesti scorretti in pista: ricordiamo il Gran Premio d’Argentina nel 2015, quando durante il warm up rifilò un calcio a Niklas Ajo.

Crutchlow Crutchlow

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

VIDEO: CORONA IN AMBULANZA! MICA L'HANNO MENATO IN VENTI, ''FURBIZIO'' RACCONTA AGLI INFERMIERI CHE I GRAFFI SE LI È FATTI SUI ROVI: ''SONO CADUTO TRA LE PIANTE''. LORO VOGLIONO PORTARLO IN OSPEDALE MA LUI VORREBBE RECUPERARE IL TELEFONO. ''MI HANNO TENUTO IN QUATTRO PUNTANDOMI IL COLTELLO ADDOSSO. HO FATTO 6 ANNI DI GALERA MA…''  - ALLORA CORONA A QUALCOSA SERVE: È IN CORSO AL "BOSCHETTO DELLA DROGA" DI ROGOREDO UN CONTROLLO DEI CARABINIERI PER ABBATTERE LE BARACCHE DEI PUSHER

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute