GARRONE SBARCA SUL “SOLE”? - IL PRESIDENTE DEL GRUPPO ERG, EDOARDO GARRONE, VERSO LA PRESIDENZA DEL "SOLE 24 ORE" - DOPO L'USCITA DI GIORGIO FOSSA, L’IMPRENDITORE (CHE E’ AMMINISTRATORE NON ESECUTIVO E MEMBRO DEL COMITATO DI CONTROLLO) POTREBBE ESSERE PRESTO NOMINATO DAL CDA

-

Condividi questo articolo

Gilda Ferrari per “Il Secolo XIX”

 

EDOARDO GARRONE EDOARDO GARRONE

Edoardo Garrone viaggia verso la presidenza de Il Sole 24 Ore. Secondo quanto ricostruito dal Secolo XIX, il presidente del gruppo Erg dalla lunga carriera associativa sarebbe la soluzione che Confindustria sta valutando per risolvere la nuova crisi dopo le dimissioni, a fine giugno, del presidente Giorgio Fossa, seguite a quelle rassegnate, solo 18 giorni prima, dall' amministratore delegato Franco Moscetti.

 

Garrone è amministratore non esecutivo, membro del comitato controllo e rischi e del comitato editoriale de Il Sole 24 Ore. In Confindustria, dove ha ricoperto il ruolo di vice presidente dal 2008 al 2012, siede nell' Advisor y board e presiede il gruppo tecnico Internazionalizzazione associativa.

 

giorgio fossa giorgio fossa

Lo statuto de Il Sole 24 Ore prevede che «il presidente della società sia nominato dall' assemblea oppure, in ca so di mancanza per dimissioni o per altre ragioni, che sia individuato tra i consiglieri in carica», spiega una fonte.

 

Tra le ipotesi al vaglio di Confindustria, Garrone appare la soluzione «più probabile» al fianco di altre opzioni. Tra le altre opzioni, il vice presidente del cda, l' imprenditore novarese Carlo Robiglio, numero uno della Piccola Industria, che ha già ricoperto il ruolo subentrando a Giorgio Squinzi nell' ottobre 2016, e Luigi Gubitosi, che essendo commissario straordinario di Alitalia viene tuttavia definita una «ipotesi teorica e poco praticabile».

franco moscetti franco moscetti

 

A nominare il successore di Fossa sarà il consiglio, che fonti vicino al dossier stimano venga convocato da Robiglio tra oggi e domani, «al più tardi lunedì, ma quasi sicuramente prima».

Essendo Il Sole 24 Ore una società quotata, «non può stare a lungo senza un presidente. - sottolinea una fonte Tanto più che manca anche l' amministratore delegato».

 

Anche su questo fronte novità potrebbero arrivare a bre In fase finale anche la selezione dell' ad che sostituirà Moscetti: «Questione di giorni» vissimo. Dopo l' uscita di Moscetti è stato dato incarico a un cacciatore di teste di individuare un manager che lo sostituisse e, da quanto ricostruito dal giornale, la selezione sarebbe alla fase finale: «È questione di pochi giorni», conferma una fonte.

giorgio squinzi giorgio squinzi

 

Fossa si è dimesso («mio malgrado») senza illustrare le ragioni e dicendosi «convinto che il processo di rinnovamento abbia già mostrato il suo positivo effetto, chi mi succederà potrà proseguire sulla strada avviata». Moscetti era arrivato nel 2016 al posto di Gabriele Del Torchio. Il consiglio di amministrazione in carica scade a maggio 2019, con l' approvazione del bilancio 2018.

 

 

Condividi questo articolo

business