LA NOTTE DEI GUFI - PASSO DAVANTI A VIA XX SETTEMBRE E VEDO LE FINESTRE ANCORA ILLUMINATE DI TRIA. ANCHE SE NESSUNO SA DI CHE PASTA POPULISTA ALLA FINE SIA FATTA, LA MANOVRA VERRÀ PRESENTATA DOMANI IN UNA CAMERA APPARECCHIATA A CIGNI NERI PER FORZARE LA FIDUCIA. IMPASTO LEGGERO CON RIFORME A SCAGLIE E DIGERIBILI. POVERA MANOVRA, VITTIMA DEL BULLISMO DI MOSCOVICI, ALLA FINE NON APPARE MAI. C’È E NON C’È. FORSE NON ESISTE

-

Condividi questo articolo

 

“La Notte dei Gufi” in esclusiva su Dagospia

 

GIOVANNI TRIA VALDIS DOMBROVSKIS GIOVANNI TRIA VALDIS DOMBROVSKIS

La decadenza di Roma non riesce ancora ad inghiottire il fascino operativo di via XX Settembre la sera. Quando rientro tardi e passo sotto le finestre ancora illuminate di Tria, fra i resti e gli stralci di emendamenti disseminati tra i sampietrini, lassù sento i vetri vibrare per la fusione di cervelli tra l’avanzare impetuoso della sala macchine della manovra.

 

Come i benzinai di periferia, il Tesoro è sempre aperto, si lavora h24 per servire le migliori modifiche. Anche se nessuno ha capito ancora come verrà fuori, di che pasta populista alla fine sia fatta, la manovra verrà presentata domani in una Camera apparecchiata a cigni neri per forzare la fiducia. Comunque arriverà, andrà bene. Impasto leggero con riforme a scaglie e digeribili.

 

luigi di maio giuseppe conte matteo salvini giovanni tria luigi di maio giuseppe conte matteo salvini giovanni tria

Per non scontentare nessuno, Tria l’ha pensata ad alta percentuale di acqua per poterla adattare e stendere anche sulla più spigolosa delle richieste. Il problema è che, così troppo accomodante, risulta trasparente. Povera manovra, per timore di venir bocciata, vittima del bullismo di Moscovici, alla fine non appare mai. C’è e non c’è. Forse non esiste. Una manovra da Bob Dylan. No direction Rome.

giovanni tria a porta a porta 2 giovanni tria a porta a porta 2

 

Condividi questo articolo

business