A CHE PUNTO SIAMO CON LE CURE ANTICOVID? L'EMA AVVERTE: "NON POSSIAMO CONTINUARE CON BOOSTER OGNI 3-4 MESI" - IL CAPO DELLA STRATEGIA VACCINALE DELL'EMA, MARCO CAVALERI: "NON ABBIAMO ANCORA DATI SULLA QUARTA DOSE PER POTERCI ESPRIMERE, MA CI PREOCCUPA UNA STRATEGIA CHE PREVEDE DI ANDARE AVANTI CON LE VACCINAZIONI A DISTANZA DI POCO TEMPO"

-

Condividi questo articolo


Da agi.it

 

TERZA DOSE DI VACCINO ANTI COVID TERZA DOSE DI VACCINO ANTI COVID

"Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi", dice il capo della strategia vaccinale dell'Ema, Marco Cavaleri. "Non abbiamo ancora dati sulla quarta dose per poterci esprimere, ma ci preoccupa una strategia che prevede di andare avanti con le vaccinazioni a distanza di poco tempo", ha spiegato.

 

 

"Ovviamente quando si tratta di vulnerabili, e persone immunodepresse, è un caso diverso e per loro la quarta dose più essere considerata già da ora", ha aggiunto Cavaleri. "Sta emergendo il confronto su una seconda dose di richiamo (quarta dose, ndr) con gli stessi vaccini attualmente in uso. Non sono stati ancora generati dati a sostegno di questo approccio. Tuttavia mentre l'uso di una quarta dose potrebbe essere considerato parte di una piano di contingenza, le vaccinazioni ripetute a breve tempo di distanza non rappresenterebbero una strategia sostenibile a lungo termine".

 

Secondo Cavalieri, "gli antivirali orali ed endovenosi come Paxlovid e remdesivir mantengono la loro efficacia contro la variante Omicron e possono aiutare a limitare il carico di malattia associato a questa variante". La variante Omicron, altamente trasmissibile, è comparsa alla fine dello scorso anno e ora si sta diffondendo velocemente lungo il nostro Continente. "Sta diventando la variante dominante".

 

hub vaccinale 7 hub vaccinale 7

Sembra che Omicron causi meno gravi malattie rispetto alla Delta. Spiega lo stratega dell'Ema: "Gli studi da Sudafrica, Gran Bretagna e da alcuni Paesi europei mostrano che il rischio di essere ricoverato dopo il contagio con Omicron è di circa la metà rispetto alla variante Delta. La situazione epidemiologica nell'Unione europea continua a essere molto preoccupante. Assistiamo a un rapido aumento dei casi in tutti gli Stati membri, la situazione è largamente guidata dalla circolazione della variante Delta e la rapida diffusione della variante Omicron in diversi Paesi".

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO UN CACACAZZI” - MASSIMO RANIERI PARLA DI SANREMO, DI UN POSSIBILE TOUR IN TRIO CON AL BANO E MORANDI E POI PRENDE A SASSATE "L'INVERNO DEMOGRAFICO" - "DOPO IL FESTIVAL VOGLIO DIVENTARE PADRE. HO 71 ANNI MA NON MI FACCIO SPAVENTARE DALL'ETÀ. MIO FIGLIO PENSERÀ DI AVERE UN PAPÀ VECCHIO? E CHISSENEFREGA. ANCH' IO QUANDO AVEVO 16 ANNI E MIO PADRE NE AVEVA 50, PENSAVO FOSSE VECCHIO - POTREI ESSERE UN PADRE IDEALE PRIMA DELLE TRE DI NOTTE NON MI ADDORMENTO...” – VIDEO+LIBRO

politica

DAGOREPORT - SOLO CON UN ACCORDO SUL DOPO-DRAGHI A PALAZZO CHIGI, POTRÀ SCATTARE IL SEMAFORO VERDE PER DRAGHI SUL COLLE. ED È L’UNICO MODO PER CONVINCERE SALVINI -  DOPODICHÉ BISOGNA ACCORDARSI CON BERLUSCONI PERCHÉ IL PD NON PUÒ TROVARE UN’INTESA SUL QUIRINALE SOLO CON LA DESTRA DELLA LEGA SENZA IL CENTRO DI FORZA ITALIA - IL PREMIER DEL DOPO-DRAGHI DEVE ESSERE UN POLITICO AL DI SOPRA DELLE PARTI MA UN DRAGHI 2 NON C’È. I COLAO STANNO ALLA POLITICA COME ROCCO SIFFREDI ALLA FILOSOFIA - IL BANANA VUOLE CONTRATTARE CON SALVINI E MELONI LA PERSONA DA PROPORRE. AL MOMENTO, LA PRIMA SCELTA È IL LEGGENDARIO MATTARELLA BIS, A SEGUIRE CASINI CHE È PERÒ MALVISTO DA GIORGIA E MATTEO POICHÉ PIERFURBY È IN PARLAMENTO CON I VOTI DEL PD...

business

COSA VUOLE DIRE SAVONA QUANDO DICE CHE E’ TENUTO "IN SCACCO" DALLA "VECCHIA CONSOB"? – IL DOSSIER GENERALI SPACCA L’AUTORITA’. IL PRESIDENTE SAVONA SI DIFENDE DOPO LE ACCUSE DI NON VOLER SVOLGERE IL SUO RUOLO DECISIVO IN UNA COMMISSIONE DOVE GLI ALTRI 4 COMMISSARI SAREBBERO SCHIERATI IN PARITÀ (DUE PER MEDIOBANCA, GLI ALTRI DUE PIÙ CONVINTI DELLE RAGIONI DI CALTAGIRONE-DEL VECCHIO) - APPARE DIFFICILE PER SAVONA ERGERSI A PALADINO DEL RINNOVAMENTO, ESSENDO EGLI STATO PER DECENNI VICINO ALLA GALASSIA MEDIOBANCA...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L’EMERGENZA SANITARIA DEL FUTURO - OLTRE 1,2 MILIONI DI MORTI NEL 2019, A CAUSA DI INFEZIONI ANTIBIOTICO-RESISTENTI, MENTRE ALTRE 5 MILIONI PER CAUSE LEGATE INDIRETTAMENTE - LE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE SONO QUELLE CHE FANNO PIÙ VITTIME, SEGUITE DA QUELLE DEL SANGUE E DA QUELLE ADDOMINALI – SI STIMAVA CHE ENTRO IL 2050 LE VITTIME POTREBBERO ARRIVARE A 10 MILIONI, CON I NUMERI EMERSI DI RECENTE SI RISCHIA DI ARRIVI MOLTO PRIMA A QUESTO TRISTE TRAGUARDO…