Cinema Dei Giusti

LA CANNES DEI GIUSTI – I CRITICI SI SONO DA SUBITO DIVISI SU “ELVIS” DI BAZ LUHRMANN, TRA CHI LO AMA, QUASI TUTTI I GIORNALISTI AMERICANI, E CHI LO DETESTA, GLI INGLESI PIÙ SNOB. DI SICURO HA GIÀ SOMMERSO GLI ALTRI FILM DELLA GIORNATA. COME “STARS AT STARS” DI CLAIRE DENIS. PER NON PARLARE DI “LEILA’S BROTHERS” DI SAEED ROUSTAY, UN POTENTE RITRATTO DAL DI DENTRO NEL SISTEMA PATRIARCALE IRANIANO, GIÀ INDICATO COME UNO DEI POSSIBILI VINCITORI DELLA PALMA D’ORO

LA CANNES DEI GIUSTI - “NOSTALGIA” DI MARIO MARTONE NON SFRUTTA FORTUNATAMENTE NESSUNA DELLE NOSTALGIE POSSIBILI NAPOLETANE, NÉ CANZONETTISTICHE NÉ VESUVIANE. PERÒ HA ATTORI STREPITOSI, DA FAVINO A NELLO MASCIA, DA DI LEVA A SASÀ STRIANO, PER NON PARLARE DI TOMMASO RAGNO - MAGARI HA UNA STRUTTURA NON SEMPRE PERFETTA CHE PORTA A UN FINALE OPERISTICO FORSE UN PO’ PREVEDIBILE, MA NEL COMPLESSO È UN BUON FILM, MOLTO AMATO DAI CRITICI FRANCESI, E HA DELLE CHANCHES PER VINCERE QUALCHE PREMIO IMPORTANTE… - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - È PIACIUTO AL PUBBLICO DELLA LUMIERE IL NUOVO FILM DEI FRATELLI DARDENNE, "TORI E LOKITA", ANCHE SE NON AGGIUNGE MOLTO DI NUOVO NE' ALLA LORO FILMOGRAFIA NE' AL LORO IMPEGNO SOCIALE - BELLO, SINCERO, CON UN GRAN LAVORO SUGLI ATTORI, MAGNIFICI. MAGARI HA UNA PARTE CENTRALE UN PO' OVVIA, MA VA VISTO SENZA SNOBISMO CINEFILO, CON GLI OCCHI APERTI, PER CAPIRE COSA ACCADE IN EUROPA OLTRE ALLA GUERRA, ALLA PANDEMIA, AL CALCIO E ALLE STRAPPONE SUL TAPPETO ROSSO DI CANNES… - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - “THE SILENT TWINS”, COPRODUZIONE ANGLO-AMERICO-POLACCA DIRETTA DA AGNIEZSKA SMOLCZYNSKA, È UN GRAN BEL FILM COMMOVENTE, PIENO DI IDEE E DI TROVATE - MOLTO BELLO ANCHE IL DANESE-ISLANDESE “GODLAND”, TUTTO GIRATO IN ESTERNI IN UNA ISLANDA MERAVIGLIOSA TRA FIUMI E VULCANI, CHE ABBIAMO COMINCIATO A AMARE NELLE SERIE CRIME NORDICHE VISTE IN PANDEMIA. POTREBBE VINCERE QUALCHE PREMIO MAGGIORE, MA LA SEZIONE UN CERTAIN REGARD È STATA UNA GRANDE SORPRESA, PIENA DI TITOLI FORTI OLTRE IL PREVISTO - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - ESALTATO COME CAPOLAVORO DA MOLTI BLASONATI CRITICI INTERNAZIONALI, “DECISION TO LEAVE”, DI PARK CHAN WOOK E' UN COMPLESSO, AFFASCINANTE, ELEGANTISSIMO  IPERCOSTRUITO MELO COREANO, TUTTO GIOCATO SUL RAPPORTO MALSANO TRA UN POLIZIOTTO CON PROBLEMI DI INSONNIA, UNA MOGLIE BRUTTINA CHE PROPONE SISTEMI ANTI-STRESS ASSURDI, E UNA AVVENTURIERA FATALE CINESE CHE GIOCA CLAMOROSAMENTE SUL NON SAPERE BENE IL COREANO - GRANDE FILM INNOVATIVO. TROPPO COMPLICATO PER VINCERE LA PALMA D'ORO. MA IMPOSSIBILE DA PERDERE - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - SVEGLIATEVI, METTETE DA PARTE LE SERIE CRIME DI NETFLIX, PERCHÉ IL FILM CONSIDERATO FAVORITISSIMO PER LA PALMA D’ORO È UN INCREDIBILE E VIOLENTISSIMO CRIME CON SERIAL KILLER IRANIANO, “HOLY SPIDER”, DIRETTO DA ALI ABBASI. COSTRUITO SU UN VERO CASO DI SERIAL KILLER DI PROSTITUTE, INTRODUCE IN QUELLO CHE POTREBBE SEMBRARE UN CRIME QUALSIASI ELEMENTI FORTISSIMI. A COMINCIARE DALL’AMBIENTAZIONE CON TANTO DI SCENE DI NUDO E DI DROGA IN IRAN! TUTTI GLI OMICIDI E LA TRAPPOLA PER IL KILLER SONO GIRATI DA PAURA, E GLI ELEMENTI DI GENERE FUNZIONANO BENISSIMO…

LA CANNES DEI GIUSTI - È STATO ACCOLTO DA UNA ENTUSIASTA, SENTITA E LIBERATORIA OVAZIONE IL FAVOLOSO "JOYLAND" UN PO' MELO SUL PATRIARCATO TOSSICO E UN BEL PO' DELIRANTE MUSICAL GAIO: HA UNA GRANDE MESSA IN SCENA E UN CAST INCREDIBILE CON GRANDI EROICHE FIGURE FEMMINE. DOPO UN SECOLO DI GRANDE CINEMA CHE È STATO PURA TOSSICITÀ MASCHILE, È CURIOSO CHE UN FILM DI UN REGISTA MASCHIO SPIEGHI COSÌ BENE IL PROBLEMA - "AFTERSUN" È UNA STORIA DI SENTIMENTI E RICORDI CHE LEGANO UNA FIGLIA AL PADRE E…

LA CANNES DEI GIUSTI - L'UNICA OPERA PRIMA ITALIANA PRESENTE IN QUESTI GIORNI È "MARCEL" DI JASMINE TRINCA, FUORI DA OGNI COMPETIZIONE, UN OMAGGIO ALL'ATTRICE E PRESTIGIOSA GIURATA - AHIMÈ, NON È CHE SERVA A MOLTO, NÉ ALLA CARRIERA DELLA TRINCA, NÉ AL NOSTRO CINEMA NÉ AL NOSTRO PUBBLICO. E DIMOSTRA ANCHE QUANTO POCO I FRANCESI SIANO INTERESSATI A UN CINEMA ITALIANO DIVERSO DA QUELLO CHE HANNO IN TESTA, CHE NON VA TANTO OLTRE A BELLOCCHIO-MORETTI, ORA RIMPIAZZATO DA MARTONE, E LE VARIE GOLINO E TRINCA PETTINATE DA ROBERTINO…

LA CANNES DEI GIUSTI - FINALMENTE UN BUON FILM! AH…NO, È UNA SERIE. PARLIAMO DELLE PRIME TRE PUNTATE (SU OTTO), TARGATE HBO, DI "IRMA VEP", DIRETTE IN INGLESE DA OLIVIER ASSAYAS, CON ALICIA VIKANDER (IN ESTATE SU SKY E NOW) - BEN GIRATO, BENISSIMO INTERPRETATO, PIENO DI RIFERIMENTI DOTTI E DIVERTENTI AL CINEMA DEL PASSATO E A QUELLO DEL PRESENTE, È UNA BOCCATA DI CINEMA MODERNO CHE NON CI SAREMMO ASPETTATI IN UN FESTIVAL COSÌ RIGIDO. E DIMOSTRA QUANTO PERDA CANNES NEL NON VOLERE ACCETTARE LA REALTÀ DEI FATTI...

LA CANNES DEI GIUSTI – VA ANCORA DI MODA IL CINEMA RUMENO? NON SO, MA NON PRENDIAMO SOTTOGAMBA “R.M.N.”, IL NUOVO FILM DI CRISTIAN MUNGIU, CHE VENNE PREMIATO CON LA PALMA D’ORO NEL 2007 – PRESENTATO IN CONCORSO OGGI, È UN CUPO, NON FACILE RITRATTO DELLE PAURE DELLE POPOLAZIONI COSÌ MISCHIATE, MOLDAVI, UNGHERESI, ZINGARI, CHE VIVONO NEL PROFONDO EST D’EUROPA, COME LA TRANSILVANIA - FILM MOLTO SOLIDO, VISIVAMENTE E NARRATIVAMENTE, POTREBBE PIACERE AL PRESIDENTE DELLA GIURIA, VINCENT LINDON – VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI – “TRIANGLE OF SADNESS”, IL NUOVO FILM DI RUBEN OSTLUN CON UN GRANDE WOODY HARRELSON, NON È PIACIUTO A MOLTI CRITICI, CON TUTTA QUESTA MERDA E QUESTO VOMITO, MA È UNA DIVERTENTE VISIONE GROTTESCA DELLA NOSTRA SOCIETÀ. DOMINATA DALL'IDEA CHE IL DENARO DOMINI LE REGOLE SOCIALI E QUALSIASI RAPPORTO TRA LE PERSONE, CHE NON POSSA ESISTERE O RIVOLTA MA NEMMENO TRISTEZZA – C’È PURE UNA SITUAZIONE ALLA LOST DOVE LA RESPONSABILE DELLE TOILETTE, ABIGAIL, ASSUME IL POTERE E DECIDE DI TROMBARSI IL... - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI – DUE ORE DI SESSO, AMORE, PASTICCHE E MUSICA TECHNO: È "99 MOONS", IL FILM SCANDALO CHE SI STANNO COMPRANDO TUTTI I DISTRIBUTORI - INIZIA CON UN’AVVENTURA DI SESSO VIOLENTO ALQUANTO VIOLENTA E SADOMASO. A LEI, LA BIGNE DI VALENTINA DI PACE, PIACE ESSERE LECCATA DA UOMINI MASCHERATI, MA SOLO DOPO CHE L’HANNO ASSALTATA PER VIOLENTARLA. E’ QUELLO CHE CAPITA AL POVERO FRANKIE. SCOPERANNO PER TERRA O IN BAGNO - FANNO UN’ORGIA A TRE CON UN’AMICA DI LUI, MENTRE LEI SI FA DI QUALSIASI PASTICCA. E LA MUSICA POMPA… - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - MARION COTILLARD PIANGE CALDE LACRIME DALL'INIZIO ALLA FINE, NEL NUOVO FILM DI ARNAUD DESPLECHIN  "FRERE ET SOEUR", DOVE DIVIDE LA SCENA PER DUE ORE COL FRATELLO MELVIL POUPAUD, UN BEL PO' PIACIONE – OTTIMO SPETTACOLO, PER CARITÀ, MA ABBIAMO GIÀ DATO, E MOLTO, AL CINEMA DI DESPLECHIN. CERTO I DUE PROTAGONISTI SONO PERFETTI A FARE I DUE FRATELLI STRONZI. OTTIMO PER LE SERATE INVERNALI. INSOPPORTABILE, OVVIO, MA VA GIÙ MEGLIO DI QUALSIASI FILM ITALIANO D'AUTORE…

LA CANNES DEI GIUSTI - NON SOLO PER LE STRADE È PIENO DI MILITARI, MA ANCHE I FILM PARLANO DI GUERRE. IN "TIRAILLEURS” LA PARTE CON GLI AFRICANI FRANCESI CHE PARLANO UNA MAREA DI LINGUE DIVERSE VESTITI DA SOLDATI FRANCESI È NOTEVOLE E OMAR SY, GIGANTESCO IN TRINCEA. IL FILM MENO, MA FARÀ UN BOTTO DI SOLDI IN FRANCIA -"LES HARKIS" HA UNA REGIA UN PO' SCOLASTICA E MAI INVENTIVA E LA POVERTÀ DEI MEZZI IN UN FILM STORICO È UN PROBLEMA NON INDIFFERENTE. MA I CONTI CHE LA FRANCIA STA REGOLANDO COL SUO PASSATO COLONIALE È QUALCOSA DI INTERESSANTE… VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - OGGI È “ARMAGEDDON TIME”, COME TITOLA IL NUOVO FILM DI JAMES GRAY CON JEREMY STRONG, ANNE HATHAWAY, ANTHONY HOPKINS E IL PICCOLO INCANTEVOLE BANKS REPETA, UNA QUASI AUTOBIOGRAFIA DOVE SI CAPISCE COME IL RAZZISMO E IL TRUMPISMO CHE HANNO VINTO NEL PAESE NEGLI ULTIMI ANNI NASCESSERO DALLA NEW YORK PIÙ PROFONDA DEI PRIVILEGIATI - NON SARÀ UN CAPOLAVORO MA POCO CI MANCA: È UN BELLISSIMO, INCANTEVOLE FILM CHE HA I TEMPI, L’INTELLIGENZA E L’ATTENZIONE DI UN AUTORE SOFISTICATO E PROFONDAMENTE UMANO - VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - DOPO IL TRIONFO DI "ESTERNO NOTTE" DI BELLOCCHIO, SI TORNA ALLE FOLLIE DI QUESTO FESTIVAL. SEMBRA CHE A MANDARE IN TILT IL SISTEMA DEI BIGLIETTI SIA STATO UN ATTACCO DI HACKER RUSSI (CHIAMATE COSSIGA), PER VENDICARSI DI TUTTO QUESTO SPAZIO CHE CON INUTILE ENFASI THIERRY FREMAUX HA DEDICATO A ZELENSKY, AI TOP GUN DI BIDEN E AL FILM DEL DISSIDENTE RUSSO KIRILL SEREBRENNIKOV – FREMAUX E SOCI HANNO RISPOSTO NEL MODO PIÙ MESCHINO POSSIBILE. FACENDO FINTA DI NULLA…

LA CANNES DEI GIUSTI - “L’ENVOL”, DIRETTO DA PIETRO MARCELLO, È UN BUON FILM, COLTO, INTELLIGENTE, BENISSIMO INTERPRETATO E BEN MUSICATO. FORSE NON È STRAMPALATO, CURIOSO E VITALE COME “MARTIN EDEN”, MA HA UNA COSTRUZIONE PIÙ TRADIZIONALE, QUASI DOCUMENTARISTICA, DOVE MARCELLO RIESCE A DARE IL MEGLIO DI SÉ E DELLA SUA FORMAZIONE, ANCHE SE A UN CERTO PUNTO SENTI IL BISOGNO DI UNA STORIA. FUNZIONA MAGARI MENO QUANDO CERCA DI TROVARSI UNA FORMA TRA IL MÉLO, IL FAVOLISTICO, POI IL MUSICAL FRANCESE...

LA CANNES DEI GIUSTI - “ESTERNO NOTTE”, SERIE DI SEI PUNTATE, O SE PREFERITE FILM DI SEI ORE O SEI FILM DI UN’ORA L’UNO, DEDICATI AL RAPIMENTO MORO, E’ DI GRAN LUNGA LA MIGLIOR PELLICOLA ITALIANA DELLA STAGIONE – UN VIAGGIO DI GRANDE INTELLIGENZA DENTRO IL CUORE PROFONDO DEL PAESE, SENZA DOVER PER QUESTO FARE RIVELAZIONI SORPRENDENTI O SPOSARE QUALCHE TESI. BELLOCCHIO SA COME NON CADERE NELLE TRAPPOLE DEL CINEMA POLITICO, ESSENDOCI NATO DENTRO. LA DEMOCRAZIA CRISTIANA LA SBRIGA GIÀ NELLA PRIMA, INCREDIBILE SCENA, DOVE VEDIAMO... – VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - È UN PO’ UNA CAFONATA PASSARE DALL’INCREDIBILE RIPROPOSTA DEL CAPOLAVORO DI JEAN EUSTACHE “LA MAMAN ET LA PUTAIN”, TRE ORE E MEZZA DI DIALOGHI FITTI, DI MONOLOGHI INCREDIBILI, DI CONTINUI CAMBI DI PUNTI DI VISTA, ALL’APERTURA DEL FESTIVAL CON MICHEL HAZANAVICIOUS CHE FA IL REMAKE, ANCHE DIVERTENTE, DEL FILM DI ZOMBI GIAPPONESE “ONE CUT OF THE DEAD”. E, CAFONATA NELLA CAFONATA, FRANCAMENTE DI PESSIMO GUSTO, APRIRE, CON UN MESSAGGIO DI ZELENSKY E POI PARTIRE CON GLI ZOMBI E IL BAGNO DI SANGUE A GOGO… VIDEO

LA CANNES DEI GIUSTI - SI APRE L’EDIZIONE DEL GRANDE RITORNO AL CINEMA POST-COVID DOPO LA VERSIONE PER POCHI AMICI DELL’ANNO SCORSO. CHE SIA DAVVERO UN POST-COVID SE LO DICONO I FRANCESI, CHE GIRANO OVUNQUE SENZA MASCHERINA. CHE SIA UN GRANDE RITORNO, PUÒ ESSERE, ANCHE SE IL SISTEMA DI PRENOTAZIONE ONLINE È UN DELIRIO DI INCAZZATURE E DI FRUSTRAZIONI - TUTTO QUESTO COZZA COL SENSO DEL FESTIVAL, CHE DA UNA PARTE È L’ULTIMO BALUARDO OCCIDENTALE DEL VECCHIO MONDO CINEFILO IN BARBA A ORRORI COME NETFLIX O PRIME O DISNEY+, DA UN’ALTRA CERCA DI ACCATTIVARSI IL PUBBLICO PIÙ GIOVANE CON FILMONI DA GRANDE INCASSO - VIDEO

CIAK, MI GIRA - MENTRE TUTTO IL POPOLO DEL CINEMA SI STA SPOSTANDO A CANNES PER CELEBRARE NON SI SA PIÙ BENE COSA, “DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA” PROCEDE NELLA SUA SPETTACOLARE CORSA IN TUTTO IL MONDO - ALLA SECONDA SETTIMANA, INCASSA ALTRI 61 MILIONI: BEN 3 SOLTANTO IN ITALIA, ARRIVANDO A UN TOTALE DI 11,4 E SOFFOCANDO QUALSIASI ALTRO FILM. NON PARLIAMO DI CINEMA ITALIANO, CHE È MEGLIO. LA COMMEDIA “SETTEMBRE”, UNICA IERI IN CLASSIFICA, AL DECIMO POSTO HA INCASSATO IN TUTTA LA SETTIMANA 68 MILA EURO PER UN TOTALE DI 207 MILA EURO - VIDEO

CHE VEDIAMO STASERA? IN CHIARO IN PRIMA SERATA VI PROPONGO SU ITALIA 1 IL GIOCATTOLONE SPETTACOLARE “EDGE OF TOMORROW – SENZA DOMANI”. RAI MOVIE SI BUTTA SULLA VERSIONE AL FEMMINILE DI “GHOSTBUSTERS”. SU IRIS TROVATE “RIVELAZIONI”, EROTIC-DRAMA CHE VEDE MICHAEL DOUGLAS IN GUERRA CON UNA VECCHIA FIAMMA, DEMI MOORE, CHE NON SOLO GLI HA SOFFIATO LA PROMOZIONE, MA GLI HA FATTO PURE CAUSA PER MOLESTIE - IN SECONDA SERATA SU CIELO AVETE UNA PERLA CHE NON DOVETE FARVI SFUGGIRE: “PREDESTINATION”… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI – CHE VEDIAMO STASERA? SU CINE 34 C’È IL POLPETTONE DI FRANCESCO ROSI “DIMENTICARE PALERMO”. IRIS ALLE 21 PRESENTA L’OTTIMO THRILLER “PRESUNTO INNOCENTE”. CANALE 27 SFORNA LO STRACULT DELLA GIORNATA, “JAMES BOND. CASINO ROYALE”. CANALE 5 SI BUTTA SUL TRASHISSIMO “AMICI COME PRIMA” - NELLA NOTTE VI SEGNALO “NODO ALLA GOLA”, CAPOLAVORO DI ALFRED HITCHCOCK. IN SECONDA SERATA CINE 34 SI BUTTA SULLA COMMEDIA SEXY “L’AMICA DI MIA MADRE”… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI - STASERA IN CHIARO IN PRIMA SERATA LA SCELTA È TRA “MARS ATTACKS!”, FILM FANTASCIENTIFICO GROTTESCO DI TIM BURTON, E “L’INSEGNANTE”, CAPOLAVORO DI NANDO CICERO, FILM PROTOTIPO DELLA COMMEDIA SEXY CHE LANCIÒ IL SOTTOGENERE DELLE INSEGNANTI - RAI MOVIE RISPOLVERA IL NOTEVOLE “ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS”. ADRIAN LYNE SI PRESENTA CON “LOLITA” CON JEREMY IRONS SU CIELO - IN SECONDA SERATA AVETE UN ALTRO FILMONE DI NANDO CICERO COME “LA SOLDATESSA ALLE GRANDI MANOVRE” E… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI - IN CHIARO, IL FILM PIÙ STRACULT DELLA NOTTE RISCHIA DI ESSERE LA COMMEDIA SEXY SENESE “QUEL MOVIMENTO CHE MI PIACE TANTO” DI FRANCO ROSSETTI, CON CARLO GIUFFRÉ, MARTINE BROCHARD, RENZO MONTAGNANI, CINZIA MONREALE, E CARLO VERDONE AL SUO ESORDIO COME ASSISTENTE ALLA REGIA, MA HA PURE UN BREVE RUOLO DA ATTORE. C’È PERFINO UN’APPARIZIONE CON MUTANDE A FILO DELLA MONREALE DENTRO SAN DOMENICO, MENTRE UNA SCOPATONA È GIRATA NELLA CAMERA DA LETTO DEL NANNINI, PROPRIETARIO DELL’INDUSTRIA DEL PANFORTE… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI/1 - CONFESSO DI ESSERE STATO RAPITO DALLA SERIE INGLESE DI APPLE TV “SLOW HORSES”, CON GARY OLDMAN A CAPO DI UNA SUCCURSALE DEGLI AGENTI SEGRETI INGLESI, DECLASSATI PER COLPA DI QUALCHE CAZZATA, CHE SI RITROVA A SCONTRARSI CON LA TERRIBILE KRISTIN SCOTT THOMAS. OLDMAN SCORREGGIA UN PO’ TROPPO PER UNA SERIE COSÌ SNOB, MA È IN GRAN FORMA - SU SKY TROVATE “(IM)PERFETTI CRIMINALI”, IN ZONA DA COMMEDIA SUB-BRIZZI/GENOVESE/BRUNO CHE, PERSONALMENTE, NON RIESCO A SEGUIRE CON INTERESSE. MAGARI IL PROBLEMA SARÀ MIO… - VIDEO

CIAK, MI GIRA - MENTRE ROMA SI RIEMPIE DI SET, DA "FAST X" CON JASON MOMOA AGLI ELEFANTI A ZONZO PER I FORI PER "IL SOL DELL'AVVENIRE" DI NANNI MORETTI, I CINEMA, TRANNE QUELLI DOVE SI PROIETTA “DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA”, SONO DECISAMENTE VUOTI - ANCHE IERI SEGNALIAMO CHE IL FILM DELLA MARVEL HA INCASSATO 437MILA EURO, CON UN TOTALONE DI 9 MILIONI 227MILA EURO. SIGNIFICATIVAMENTE, AL SECONDO POSTO TROVIAMO UNA MUMMIA, IL DOCUMENTARIO “TUTANKHAMON” - “TAPIRULAN DI CLAUDIA GERINI SCIVOLA AL 20° POSTO CON 1.338 EURO PER 39 SALE, CON UN TOTALE DI 22MILA EURO. VABBÈ… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI - STASERA CHE VEDIAMO? BEH, IL FILM PIÙ STRACULT DELLA SERATA È IL FOLLE, ULTRAVIOLENTO, ULTRASADICO “CELL BLOCK 99 – NESSUNO PUÒ FERMARMI” DI S. CRAIG ZAHLER CON VINCE VAUGHN, RAI MOVIE ALLE 21.10, UN BLOODY B-MOVIE PIENO DI VIOLENZA E VENDETTA, TESTE E BRACCIA CHE SALTANO, PROMESSE DI ABORTI TRUCULENTI CON METODOLOGIA COREANA. ALTRO CHE QUELLE MAMMOLETTE DI SUBURRA! - CIELO RIPROPONE IL CULTISSIMO "NYMPHOMANIAC" DI LARS VON TRIER CON CHARLOTTE GAINSBOURG. MA SARÀ INTERO? UNA PARTE? TAGLIATO? NON TAGLIATO? - VIDEO

IL CINEMA DEI GIUSTI - ANCORA SU ‘’LA RICOTTA’’, CAPOLAVORO DI PASOLINI - IL FILM VENNE RECITATO DA ORSON WELLES IN ITALIANO E SOLO DOPO SI DECISE DI FARLO DOPPIARE DA GIORGIO BASSANI – SEQUESTRATO, IL FILM VENNE MOSTRATO BEN DUE VOLTE IN MOVIOLA AL GIUDICE E NE USCIRONO 23 SEQUENZE INCRIMINATE (23!) – WELLES: “TREMENDAMENTE INTELLIGENTE E DOTATO. MAGARI UN PO’ MATTO, UN PO’ CONFUSO, MA DI UN LIVELLO SUPERIORE. PARLO DEL PASOLINI POETA, CRISTIANO ANDATO A MALE E IDEOLOGO MARXISTA” - IL FILM USCÌ IL 12 DICEMBRE DEL 1963, INCREDIBILMENTE SBEFFEGGIATO DAL ‘’CORRIERE’’ ("LA CENSURA? UNA MUTILAZIONE DI CUI NESSUNO DOVREBBE SINCERAMENTE SOFFRIRE”) – VIDEO DEL FILM E L’INTERVISTA AL GIUDICE CHE CONDANNÒ PPP A 4 MESI DI CARCERE

CIAK, MI GIRA - INCREDIBILE: ANCHE DI LUNEDÌ, “DOCTOR STRANGE 2” INCASSA 475MILA EURO - IL PRIMO FILM ITALIANO È “SETTEMBRE” DI GIULIA STEIGERWALT. GLI ALTRI ESORDI AL FEMMINILE, CHE I DISTRIBUTORI ITALIANI HANNO GRAZIOSAMENTE POSIZIONATO CONTRO IL FILM PIÙ ATTESO DELLA STAGIONE, SONO “TAPIRULAN” DI CLAUDIA GERINI, 17° CON 1.300 EURO E LA COMMEDIA CON LINO BANFI, GREG, ECC, “VECCHIE CANAGLIE”, 32° CON 711 EURO IN 19 SALE - LA COSA PIÙ INCREDIBILE È CHE, MALGRADO ORMAI DA TEMPO SI REGISTRI UN DISASTRO DOPO L’ALTRO CON INCASSI DA BARZELLETTA, SI CONTINUINO A SFORNARE FILM SU FILM - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI/2 - IL PIÙ FOLLE E PIÙ EROTICO FILM DA VEDERE STASERA È IL “SANSONE E DALILA” DI CECIL B. DE MILLE. CELEBRE LA BATTUTA DI GROUCHO MARX ALL’USCITA DAL CINEMA: “NESSUN FILM PUÒ ATTRARRE IL MIO INTERESSE QUANDO IL SENO DEL PROTAGONISTA È PIÙ GRANDE DI QUELLO DELLA PROTAGONISTA!" - AVETE ANCHE LE BALLERINE RIVALI DI “SHOWGIRLS” DEL CAPOLAVORO DI PAUL VERHOEVEN, CIOÈ ELIZABETH BERKLEY E GINA GERSHON, CHE SI CONTENDONO IL RUOLO DI STAR ASSOLUTA IN QUEL DI LAS VEGAS A COLPI DI MUTANDE CHE SALTANO E ALTRE DELIZIE EROTICHE - VIDEO

CIAK, MI GIRA - ALLA FACCIA DI GUERRA E PANDEMIA, “DOCTOR STRANGE 2” FA IL SUO ESORDIO QUESTA SETTIMANA CON UN INCASSO DA 185 MILIONI DI DOLLARI IN AMERICA, CHE DIVENTANO 450 MILIONI DI DOLLARI A LIVELLO GLOBALE. QUI IL PROBLEMA SARÀ ARRIVARE AL MILIARDO, COME ACCADUTO A “SPIDER-MAN”, E CERCARE DI MANTENERE LA FRESCHEZZA PRIMA CHE ARRIVINO GLI SPOILER – IN RUSSIA ERA INVECE PRIMO NEL WEEKEND "KRYLYA NAD BERLINOM”, FILM PATRIOTTICO SULL’AVIAZIONE RUSSA. IN ITALIA “TAPIRULAN”, OPERA PRIMA DI CLAUDIA GERINI È 18° CON 15 MILA EURO… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI - E STASERA CHE VEDIAMO? GRAN PARTE DEI ROMANI SONO GIÀ PRONTI PER LA PARTITA CON IL LEICESTER. IN CHIARO, I NON ROMANI HANNO FILM ANCHE IMPORTANTI, COME “PARASITE” DI BONG JOON-HO - CINE 34 SI LANCIA NEL NOTEVOLISSIMO FILM A EPISODI “DOVE VAI IN VACANZA?” DIRETTO DA MAURO BOLOGNINI, LUCIANO SALCE E ALBERTO SORDI. MA IL PUBBLICO PIÙ SPORCACCIONE SARÀ PIÙ INTERESSATO AI GRANDI NUDI DI SERENA GRANDI E SABRINA SALERNO NEL THRILLERONE ALL’ITALIANA “LE FOTO DI GIOIA” DI LAMBERTO BAVA. CI SONO ANCHE DARIA NICOLODI E CAPUCINE - VIDEO

IL NECROLOGIO DEI GIUSTI – SE NE VA A 92 ANNI ENZO ROBUTTI, “PAZZO GENIALE”, COME SI AUTODEFINIVA LUI STESSO, “TALENTO UN PO’ FOLLE”, COME LO DEFINIVA IL SUO MAESTRO GASSMAN, GRANDE CARATTERISTA DEL NOSTRO CINEMA, BARBA ALLA CAVOUR, OCCHIALI, OCCHI SGRANATI, VOCE E MODI DA NEVROTICO PERSO, IN RUOLI COMICI MA ANCHE DRAMMATICI, BASTEREBBE RICORDARE IL SUO INCREDIBILE LICIO LUCCHESI NEL "PADRINO - PARTE 3" - UNO DEI PROBLEMI DELLA SUA VITA FU FELLINI. CHE ADORAVA. SEGUITAVA A PROMETTERGLI PARTI CHE POI NON GLI DAVA… – VIDEO

IL CINEMA DEI GIUSTI - FORSE SONO TROPPO VECCHIO, TROPPO LEGATO AL CINEMA ITALIANO, PER CAPIRE DI COSA PARLA “DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA” DI SAM RAIMI. MA CON 2 MILIONI DI INCASSO E 274MILA SPETTATORI, DIVENTA UN CASO ESPLOSIVO NON SOLO NEL PANORAMA ITALIANO. E DIMOSTRA CHE IL PUBBLICO, ALLA FACCIA DELLE NOSTRE COMMEDIE SPESSO IMPOSSIBILI DA AMARE, ESISTE - BENEDICT CUMBERBATCH, MAGARI, SOGNA RUOLI DOVE NON DEVE LIMITARSI A RECITARE UNA SCENA COL MANTELLO E UNA SCENA SENZA MANTELLA. MA È SEMPRE ALL’ALTEZZA DELLA SITUAZIONE… - VIDEO

IL DIVANO DEI GIUSTI - LA RARITÀ DELLA SERATA È “GLI INSAZIABILI” DI ALBERTO DE MARTINO, UN GIALLO HIPPY GIRATO IN AMERICA CON UNA GIOVANISSIMA ROMINA POWER. FU, UDITE UDITE, IL PRIMO NUDO (SOLO I SENI) DI ROMINA ALLORA DICIASSETTENNE IN UNA SCENA ACQUATICA NEL MONDO DEL CINEMA, ANCHE SE AVEVA FATTO DELLE FOTO DI NUDO PER LA RIVISTA EROTICA “SIR” NEL 1968, CIOÈ L’ANNO PRIMA: “MI CHIAMO ROMINA, HO SEDICI ANNI. MI PIACCIONO I FIORI, LA PUREZZA E IL SOLE. E’ LA PRIMA VOLTA CHE POSO NUDA. CIAO, ROMINA POWER”…