LA FIAMMA RESTA ACCESA – GIORGIA MELONI LASCIA INVARIATO IL SIMBOLO DI FRATELLI D’ITALIA E REPLICA A LILIANA SEGRE: “LA FIAMMA NON HA NULLA A CHE FARE CON IL FASCISMO, È IL RICONOSCIMENTO DEL PERCORSO FATTO DA UNA DESTRA DEMOCRATICA E NE ANDIAMO FIERI” – POI METTE UNA TOPPA ALL’USCITA DI BERLUSCONI SU MATTARELLA: “ENTRERÀ IN VIGORE NELLA LEGISLATURA SUCCESSIVA. UNA BICAMERALE? PERCHÉ NO. IL PD NON VUOLE CONTRO IL PRESIDENZIALISMO, PERCHÉ A QUEL PUNTO DOVRANNO VINCERE…”


“SGHEI” PRIDE! – DOPO LA TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI, A GENOVA È NATO UN NUOVO SISTEMA DI POTERE, BASATO SU UNA VALANGA DI SOLDI ARRIVATI DALL’ITALIA E DALL’EUROPA – FERRUCCIO SANSA, EX GIORNALISTA E CONSIGLIERE REGIONALE DI OPPOSIZIONE: “6 MILIARDI, FORSE IN FUTURO ADDIRITTURA 8, PER REALIZZARE OPERE, MA SOPRATTUTTO PER CEMENTARE UN SISTEMA DI POTERE. PER COSTRUIRE E COMPRARE CONSENSO. IL MODELLO GENOVA ESISTE, HA RAGIONE BUCCI. MA NON È QUELLO CHE PROPINA LUI" - GLI SPOT CON LA CANALIS, LE MAGLIETTE E LA CAMPAGNA ELETTORALE

“OGGI MI SONO SENTITO VERAMENTE SOLO, PER ME PIERO ERA IMMORTALE” – MAURIZIO COSTANZO SI COMMUOVE PER LA MORTE DI ANGELA: “NON SOLO ERA IL PRINCIPE DEI DIVULGATORI, MA SOPRATTUTTO DEI NARRATORI. RESTERÀ LA SUA LEZIONE DI VITA E DI UNA PROFESSIONE SVOLTA SEMPRE IN MANIERA RIGOROSA, SCRUPOLOSA, ECCEZIONALE” – CI SIAMO CONOSCIUTI CHE ERO UN RAGAZZO, LAVORAVAMO ENTRAMBI ALLA RADIO. LA COSA CURIOSA È CHE UN PO' DI TEMPO FA AFFERMÒ IN UN'INTERVISTA CHE IO GLI AVEVO CONSIGLIATO DI DEDICARSI SEMPRE A NUOVI PROGETTI, PER MANTENERSI GIOVANI E NON INVECCHIARE. INVECE ERA STATO…”

SALMAN RUSHDIE È STATO STACCATO DAL RESPIRATORE: LO SCRITTORE STA MEGLIO, MA RISCHIA ANCORA DI PERDERE L’OCCHIO DESTRO – HADI MATAR LO HA COLPITO CON DIECI COLTELLATE IN TUTTO: TRE AL COLLO, QUATTRO ALL’ADDOME, UNA ALL’OCCHIO, AL PETTO E ALLA COSCIA. IL PROCURATORE PARLA DI  “ATTACCO MIRATO E PREMEDITATO”. L’ASSALITORE ISLAMISTA ERA ARRIVATO UN GIORNO PRIMA E SI ERA PRESENTATO CON UN DOCUMENTO FALSO. POSSIBILE CHE, NONOSTANTE LA MINACCIA DI MORTE CHE PENDEVA SULLA TESTA DI RUSHDIE DA 33 ANNI, NESSUNO AVESSE PENSATO A UNA QUALCHE MISURA DI SICUREZZA?

COSA SUCCEDE SE METTETE INSIEME 12 MASCHIONI, OGNUNO CON NON MENO DI 27 CM DI DOTAZIONE, E SEI DONNE? AVRETE “HIGH GEAR”, UN SUPER FILM IN CUI CI DANNO DENTRO A TUTTA FORZA - BARBARA COSTA: “E’ IL RITORNO DELLE MAXI ORGE NEL PORNO DOPO IL FERMO COVID, ANCHE SE DEL COVID NON CI SIAMO LIBERATI. VACCINATI E TAMPONATI NEGLI USA LE ORGE SI FANNO, IN MISURA MINORE RISPETTO A PRIMA E NON È SOLO DEL COVID LA CAUSA: È COSTOSISSIMO, È LA CATEGORIA PIÙ SALATA, E LE DONNE CHE NE SVETTANO SONO PAGATE TASSATIVAMENTE DI PIÙ DEI COLLEGHI MASCHI CHE LE INFILZANO…”

“PAURA DI MORIRE? LA CONSIDERO UNA SCOCCIATURA” – ARCHEO: L’INTERVISTA RILASCIATA DA PIERO ANGELA, SCOMPARSO OGGI A 93 ANNI, AL “CORRIERE” IL 25 GIUGNO 2017: “LA MIA GIORNATA TIPO: COLAZIONE ALLE8, POI DOCCIA, QUINDI MI SIEDO PER LEGGERE. QUANDO VOGLIO RILASSARMI, SUONO IL PIANO” – “PASSARE TEMPO CON I NIPOTI? NON SVOLGO QUELLE FUNZIONI: LAVORO” – “IL MIO EREDE NELLA DIVULGAZIONE? SARÀ LA SELEZIONE NATURALE A DECIDERLO” – “NEL 1974 FUI TESTIMONE DELLA PRIMA FAKE NEWS, QUELLA SULLA MORTE DI ALBERTO MORAVIA. HO SCELTO BACH COME SIGLA DI ‘QUARK’ PERCHE’ UNA VOLTA A BRUXELLES…”

DAGOREPORT! CRONACHE DALL’ASILO MARIUCCIA A 5 STELLE - IL PROSSIMO MATCH TRA GRILLO E CONTE È IN AGENDA DOPO IL 25 SETTEMBRE: SE IL MOVIMENTO VA SOTTO IL 10% E PERSISTERANNO GLI ATTUALI SCAZZI TRA IL FONDATORE E L’AVVOCATO, CON IL COMPLEMENTO IN CHIAVE ESTREMISTICA DELLA RAGGI E DI BATTISTA, CONTE POTREBBE RIPETERE L’ITER DI DI MAIO: SCISSIONE, PORTANDOSI APPRESSO UNA PATTUGLIA DI PARLAMENTARI FEDELISSIMI - UNA VOLTA FUORI, GIUSEPPI SARÀ LIBERO, IN TESTA AL SUO NUOVO PARTITO, DI CORRERE TRA LE BRACCIA DI BETTINI E ZINGARETTI, ORLANDO E BOCCIA, CHE LO ATTENDONO IMPAZIENTI…

GALEOTTO FU IL PERSONAL TRAINER – A FAR SCATENARE LA CRISI TRA TOTTI E ILARY POTREBBE ESSERE STATO IL FLIRT DI ILARY CON CRISTIANO IOVINO, E NON LA STORIA DEL PUPONE CON NOEMI BOCCHI – IL “CORRIERE”: “I MESSAGGINI TROVATI SUL TELEFONINO DI LEI SAREBBERO STATI ELOQUENTI. IL DESTINATARIO E MITTENTE RISULTEREBBE PROPRIO QUESTO CRISTIANO, CHE NON È AFFATTO UN AMICO DI FRANCESCO. QUESTO SAREBBE IL VERO SNODO CRUCIALE. QUELLO IN CUI IL CAPITANO PRENDE COSCIENZA. CAPISCE TANTE COSE. E RIPENSA A TUTTO QUEL TEMPO IN CUI SUA MOGLIE PASSAVA A MILANO ALMENO QUINDICI GIORNI AL MESE, MENTRE LUI, DA SOLO, A CASA, FACEVA IL PAPÀ TUTTOFARE PER CRISTIAN, CHANEL E ISABEL…”

“CI FU UN TEMPO IN CUI PIERO ANGELA SI CHIAMAVA PETER: PETER ANGELA. E SUONAVA IL JAZZ” – ALDO CAZZULLO: “ERANO I PRIMI ANNI 50 E LUI NE AVEVA POCO PIÙ DI 20. SI ESIBIVA A TORINO, ALL’HOT CLUB” – “PIERO ERA UN ARTISTA . UN UOMO DI GRANDE CULTURA, MA TANTO INTELLIGENTE DA NON DARLO A VEDERE. HA INVENTATO UN GENERE: LA DIVULGAZIONE CHE NON CONCEDE NULLA ALLA VOLGARITÀ, CHE NON DICE QUELLO CHE LE PERSONE VORREBBERO SENTIRSI DIRE. PER QUESTO GLI ITALIANI LO CONTRACCAMBIAVANO, E VOLEVANO BENE A LUI…” – L’ULTIMO MESSAGGIO: “CERCATE DI FARE ANCHE VOI LA VOSTRA PER QUESTO NOSTRO DIFFICILE PAESE” – IL CORDOGLIO DI MATTARELLA E DRAGHI

NELLA VITA CI SONO POCHE CERTEZZE: IL PREZZO DELL’IPHONE È UNA DI QUESTE – IL MELAFONINO  NUMERO 14, ARRIVERÀ A SETTEMBRE E GIÀ SI PARLA DEI RINCARI: I NUOVI MODELLI COSTERANNO INTORNO AL 15% IN PIÙ DEI PREDECESSORI. IN PRATICA, QUELLO BASE POTREBBE ARRIVARE A COSTARE PIÙ DI MILLE EURO, IL PRO MAX ALMENO 1400 – A FAR LEVITARE LA CIFRA, PIÙ DELLE TENSIONI A TAIWAN E DEI RIFLESSI SULLA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO, È IL CAMBIAMENTO DI DESIGN, CON LA SCOMPARSA DEL TERRIBILE “NOTCH”

“IL CALCIO ITALIANO E' ALLA DERIVA. L'IMPRESA E' STATA VINCERE GLI EUROPEI. LO SCUDETTO? VEDO BENE LA ROMA” – ZAZZARONI: "MI PIACE MOLTO MOURINHO. LA ROMA HA FATTO UNA BUONA CAMPAGNA, MA INCOMPLETA. SE VINCESSE SAREBBE MIRACOLOSO. PERÒ QUESTA È UNA STAGIONE IMPREVEDIBILE CON 50 GIORNI DI INTERRUZIONE - IO SONO STATO DA SUBITO CONTRARIO AL MONDIALE IN QATAR PERCHÉ LA FIFA SI È SVENDUTA. SI GIOCA NELLA STAGIONE MIGLIORE PER LA CINA, CIOÈ IN GENNAIO" – E POI RIVELA PERCHE’ I TIFOSI INTERISTI CE L'HANNO CON LUI…

IL DIVANO DEI GIUSTI – STASERA GRANDE È LA VOGLIA DI RIVEDERE UNO DEI CAPOLAVORI DI SERGIO LEONE, “IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO”, CON CLINT EASTWOOD, LEE VAN CLEEF E ELI WALLACH. PER TARANTINO, MA NON SOLO PER LUI, IL MIGLIOR FILM DI LEONE – TORNA LA COMMEDIA SEXY DIRETTA DA RICCARDO GARRONE “LA COMMESSA” CON LA VERACE FEMI BENUSSI E LA NEOSTELLINA DI POCA DURATA YVONNE HARLOW. UN DISASTRO. CULTO NULLO - PASSANO ANCHE “AMORE ALL’ARRABBIATA” E “IL POMICIONE” - VIDEO

“GARELLA? È IL MIGLIOR PORTIERE SENZA MANI” – UNO DEI MOLTI ANEDDOTI SU “PAPERELLA”, MORTO IERI A 67 ANNI, È LA DICHIARAZIONE DELL’AVVOCATO AGNELLI, A CUI REPLICÒ COSÌ: “UN GROSSO ONORE PER ME, PERCHÉ NON È DA TUTTI FINIRE TRA GLI AFORISMI STORICI DELL’AVVOCATO. LA PALLA TUTTAVIA DEVE ESSERE PRESA IN TUTTE LE MANIERE, NON SI PUÒ ANDARE TROPPO PER IL SOTTILE QUANDO TI RITROVAVI DAVANTI CAMPIONI COME PAOLO ROSSI O ROBERTO PRUZZO, BASTAVA RIMANERE NELL’AMBITO DEL REGOLAMENTO” – LE “GARELLATE”, GLI SCUDETTI E QUELLA FOTO CON L’AUTORADIO SOTTOBRACCIO…

“NON C’È ABIURA DEL FASCISMO, MELONI È NEL SOLCO DI MUSSOLINI” – LO SCRITTORE ANTONIO SCURATI PARAGONA GIORGIA AL SOR BENITO: “QUEL VIDEO È UN PATETICO TRUCCO, NEL SENSO DI INGANNO. L’OPPORTUNISMO FUNAMBOLICO, LA PRONTEZZA A RINNEGARE, AD ABIURARE, FU UNA DELLE CARATTERISTICHE PIÙ EFFICACI DEL DUCE” – “NON CEDIAMO ALLA SUGGESTIONE AUTOCONSOLATORIA DEL RITORNO DEL FASCISMO: NON TORNANO GLI SQUADRISTI. QUI SONO IN GIOCO I CAPISALDI DELLA NOSTRA DEMOCRAZIA, COME IL DIRITTO ALL'ABORTO. IL PERICOLO È IL PRESENTE, NON IL PASSATO. LE DESTRE AVANZANO ANCHE PERCHÉ NON C'È UNA PROPOSTA POLITICA PROGRESSISTA CREDIBILE…”

LA NUOVA FIAMMA DI GERARD PIQUÉ SI CHIAMA CLARA CHIA MARTI, HA 23 ANNI, È UNA STUDENTESSA DI “PUBBLICHE RELAZIONI” E SOMIGLIA MOLTO A SHAKIRA (MA È MOLTO PIÙ GIOVANE): SECONDO IL “SUN”, I DUE SI SAREBBERO INCONTRATI AD ALCUNI EVENTI DELLA SOCIETÀ DI PRODUZIONE KOSMOS, DI PROPRIETÀ DEL CALCIATORE DEL BARCELLONA – “SI VEDONO DA MESI, HANNO TACIUTO SULLA LORO RELAZIONE, MA TUTTI SANNO COSA STA SUCCEDENDO. LE PERSONE LO HANNO AIUTATO A TENERE LA STORIA SEGRETA E HANNO…”

“RIVIVO QUEGLI ATTIMO QUASI OGNI GIORNO” – IL RICORDO DI GIANLUCA ARDINI, UNO DEI SOPRAVVISSUTI AL CROLLO DEL PONTE MORANDI: “STAVAMO VIAGGIANDO PER FARE LE SOLITE CONSEGNE, VEDIAMO E SENTIAMO TREMARE L’ASFALTO, IL TEMPO DI URLARE E POI IL SILENZIO” – “QUEST’ANNO ANDRÒ ALLE CELEBRAZIONI IN RICORDO DELLA TRAGEDIA. SONO SEMPRE SCAPPATO DAPER IL SENSO DI COLPA. IO VIVO, IL MIO COLLEGA E LE ALTRE 42 VITTIME NO” – “RABBIA L’HO PROVATA FIN DAL PRIMO GIORNO. POI, QUANDO ABBIAMO CAPITO CHE IL DISASTRO È FIGLIO DELL’AVIDITÀ E DELLA FAME DI SOLDI…”

“BERLUSCONI HA DETTO UNA COSA OVVIA MA È STATA USATA PER LA SOLITA GAZZARRA POLITICA” – BELPIETRO CONTRO IL "MONARCA" MATTARELLA: “IN NESSUNA DEMOCRAZIA OCCIDENTALE UN UOMO CHE NON SIA STATO ELETTO POTREBBE RIMANERE PER UN COSÌ LUNGO PERIODO AI VERTICI DELLE ISTITUZIONI” – “SE GLI ITALIANI VOGLIONO DECIDERE DA CHI FARSI RAPPRESENTARE, È EVIDENTE CHE CHI LI RAPPRESENTA OGGI NON È PIÙ LEGITTIMATO A FARLO” – “LA SINISTRA È TERRORIZZATA ALLA SOLA IDEA CHE A DECIDERE IL CAPO DELLO STATO NON SIA LA PARROCCHIETTA LORO, MA GLI ITALIANI. LA COSA PARADOSSALE È CHE..."

GIORGIA, L’OSSESSIONE DI SALVINI – LA MELONI È LA BESTIA NERA DEL “CAPITONE”: PRIMA CHE SI METTESSE DI TRAVERSO ANDAVA TUTTO BENE, POI DAL PAPEETE IN POI, È ANDATO TUTTO STORTO – IL “CORRIERE”: “MATTEO SI VEDE COSTRETTO A SCOMODARE GIULIO CESARE E UNO DI SUOI MOTTI: SE NON PUOI BATTERLI, UNISCITI A LORO. CHE NELLA TRADUZIONE LETTERALE SUONA COSÌ: SE NON PUOI SCONFIGGERE IL TUO NEMICO, FATTELO AMICO. SEMPRE CHE GIORGIA CI CASCHI” - L'ESORDIO TV CON CORRADO TEDESCHI, IL GOVERNO CON DI MAIO, IL 34% E LE MAGLIETTE CON PUTIN: IL RITRATTONE

“ALL'INIZIO HO TEMUTO VOLESSE AMMAZZARCI ENTRAMBE. POI CREDO ABBIA REALIZZATO CHE ERO SUO FIGLIA” – PARLA IMMACOLATA, LA RAGAZZA AGGREDITA A SALERNO DAL PADRE CHE NON ACCETTAVA LA SUA OMOSESSUALITÀ: “MAMMA NON HA PROVATO A FERMARLO, ANZI, QUANDO ERAVAMO IN STRADA HA BLOCCATO FRANCESCA PER AIUTARLO, IO LE DICEVO CHE SI STAVA ACCANENDO SU UNA DONNA, MA LEI MI HA ALLONTANATA” – “CI HA CHIESTO DI USCIRE PER PRENDERE UN CAFFÈ E CI SIAMO ACCORTE CHE AVEVA UN COLTELLO CON SÉ. ABBIAMO INIZIATO AD AVERE PAURA. POI, QUANDO LA MIA FIDANZATA MI HA ABBRACCIATO…”

HADI MATAR, L’UOMO CHE HA ACCOLTELLATO SALMAN RUSHDIE, È DI ORIGINI LIBANESI: SU UNA PATENTE FALSA UTILIZZAVA IL NOME DI HASSAN MUGHNIYAH, IL COMANDANTE MILITARE DEGLI HEZBOLLAH UCCISO NEL 2008 IN SIRIA – LA CASA BIANCA: “ATTACCO ORRIBILE, PREGHIAMO PER LUI” – LA LUNGA SCIA DI SANGUE INIZIATA CON LA FATWA DI KHOMEINI: NEL 1991 FU COLPITO IL TRADUTTORE ITALIANO, ETTORE CAPRIOLO. OTTO GIORNI DOPO FU UCCISO QUELLO GIAPPONESE. NEL 1993 FU COLPITO L’EDITORE NORVEGESE, WILLIAM NYGAARD…

“CON UNA SOLA FOTO HA URLATO IL PIÙ GRANDE E DISARMANTE VAFFANCULO ALLA SFIGA” – “LIBERO” IN LODE DI BEBE VIO E DELLA FOTO IRONICA DELLE PROTESI SUL LETTINO DELLA SPIAGGIA: “UNO SCATTO PIÙ FORTE DI TUTTA LA RETORICA SUI DISABILI E SULL'ACCETTAZIONE DELLA DIVERSITÀ. LA SCHERMITRICE CON UNA FOTOGRAFIA METTE IL SILENZIATORE A TUTTI I BLA BLA DI CUI CI SI RIEMPIE LA BOCCA E DÀ UNA STOCCATA A TUTTE QUELLE DONNE CHE PATETICAMENTE SI COPRONO IL SEDERE PERCHÉ SI VERGOGNANO DELLE SMAGLIATURE” – IL DRAMMA DELL’ATLETA PARALIMPICA, COLPITA NEL 2008 DA UNA MENINGITE FULMINANTE…