OSANNATO PER MESI COME IL SALVATORE DELLA PATRIA, MARIO DRAGHI SI È GONFIATO DI EGOLATRIA COME UNA MONGOLFIERA. QUANDO HA AVUTO IL BISOGNO DEL CONSENSO DEI PARTITI PER SALIRE AL COLLE, HA PAGATO LA SUA ARROGANZA CON IL VAFFA CORALE DI SALVINI, BERLUSCONI, CONTE, FRANCESCHINI. OGGI L’EX UOMO DELLA PROVVIDENZA PIGOLA: CHIUNQUE VERRÀ ELETTO AL QUIRINALE, NON DARÒ LE DIMISSIONI – “PUÒ ANCHE DARSI CHE RESTI PER QUALCHE SETTIMANA MA AL PRIMO INCIDENTE, ALLA PRIMA RISSA, È CHIARO CHE SE NE ANDRÀ”


POSTA! - CARO DAGO, SABINO CASSESE: NOME DI INDISCUTIBILE VALORE. MA È MAI POSSIBILE CHE LA NOSTRA DEMOCRAZIA NON RIESCA A TROVARE UN NOME DI ALTRETTANTO VALORE, CHE NON FINISCA IL SUO SETTENNATO A 94 ANNI? - SE VERRÀ ELETTO, CASINI NON SARÀ CERTO DIVISIVO. DIRÀ DI ESSERE DI DESTRA, SINISTRA, CENTRO... VAX, NO VAX... UOMO, DONNA, GAY… - CHIUNQUE DIVENTERÀ PRESIDENTE, CI SARÀ LA CORSA DEI PARTITI A INTESTARSI LA SCELTA; IL PRIMO OVVIAMENTE SARÀ IL... MITICO CONTE! CHE IN QUESTA PARTITA NEMMENO LO HANNO FATTO GIOCARE

GIALLO QUIRINALE - QUALE RUOLO STA SVOLGENDO NELL’OMBRA MATTARELLA MENTRE REGNA IL CAOS TRA LE FORZE POLITICHE OSTAGGIO DEI VETI INCROCIATI E DEI GRANDI ELETTORI LEGATI ALLO SCRANNO (E ALLA PENSIONE)? – DA OLTRE UN ANNO NELL’AGENDA ISTITUZIONALE DEL CAPO DELLO STATO USCENTE FIGURANO I NOMI DI DRAGHI, AMATO, CASSESE E CARTABIA. ANCHE SE PERDE QUOTA L’AUTOCANDIDATURA DI SUPERMARIO, CHE HA LEGATO LA SUA PERMANENZA A PALAZZO CHIGI (RIBADITA A MATTARELLA) SOLO SE GARANTITO DA UNO DEI PAPABILI EVOCATI (E SUSSURRATI) DALLA MUMMIA SICILIANA

È FINITA LA PACCHIA PER LO SMANETTONE DEL "PEZZOTTO" - INDAGATO IL 25ENNE CAMPANO CHE TRUFFAVA SKY, NETFLIX E DAZN GESTENDO IL SISTEMA DALLA SUA CASA DI DUBAI: AVEVA PERMESSO A OLTRE 500 MILA UTENTI ITALIANI DI GUARDARE I CONTENUTI DELLE TV A PAGAMENTO A PREZZI STRACCIATI, CON 10 EURO AL MESE, PROVOCANDO UN DANNO DI MILIONI DI EURO PER LE AZIENDE - IN TUTTO SONO FINITE NEL MIRINO DEI GIUDICI 20 PERSONE PER VIOLAZIONE DELLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE, TUTTE LEGATE ALLA STRUTTURA "CYBERGROP"...

MOSCA AL NASO DI RENZI - MATTEUCCIO ACCUSA FRATTINI DI ESSERE TROPPO FILORUSSO. CURIOSO, VISTO CHE LA VIDEOCONFERENZA DI PUTIN CON LE IMPRESE ITALIANE ERA PRESIEDUTA DA VINCENZO TRANI. CIOÈ L’IMPRENDITORE CHE HA TENTATO DI PORTARE IL VACCINO SPUTNIK IN ITALIA E CHE HA FONDATO DELIMOBIL. VI RICORDATE? LA SOCIETÀ DI CAR SHARING DEL CUI BOARD FA PARTE PROPRIO IL SENATORE DI RIGNANO – ALMENO L'EX MINISTRO NON HA INTERESSI ECONOMICI IN PARTNERSHIP CON IMPRENDITORI TURBO-FILO RUSSI...

“HO UNA SENSAZIONE DI ANSIA GUARDANDOLO. LUI PIÙ DI TUTTI” – TORNA IN LIBERTÀ UNO DEI CINQUE GIOVANI ACCUSATO DELLO STUPRO DI CAPODANNO A PRIMAVALLE. CLAUDIO NARDINOCCHI, MURATORE DI 21 ANNI, SI È SEMPRE DICHIARATO INNOCENTE, ACCUSANDO LA VITTIMA DI AVER PRESO UN ABBAGLIO: “CON LEI AVEVO AVUTO UNO SCREZIO AL MATTINO PERCHÉ NON LE PIACEVANO LE MIE SCARPE ROSSE”. MA LA 16ENNE HA DICHIARATO: “ERA AGGRESSIVO NEL MODO DI PARLARE, MI PRENDEVA IN GIRO E RIDEVA. ERA CATTIVO, A RIPENSARCI MI FA SCHIFO…”

TIM VA DI SCORPORO PER PROVARE A FERMARE KKR - IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA DATO MANDATO AL NUOVO AD PIETRO LABRIOLA DI “ESPLORARE POSSIBILI OPZIONI STRATEGICHE MIRATE A MASSIMIZZARE LA CREAZIONE DI VALORE”. TRADOTTO: VIA ALLA SCISSIONE TRA RETE E SERVIZI, CON LA PRIMA SOCIETÀ CHE SI PAPPERÀ SPARKLE, TELSY E LA MAGGIOR PARTE DEI DIPENDENTI (E DEL DEBITO), CON L’APPOGGIO DI CDP. NETCO SARÀ QUELLA CHE LABRIOLA CHIAMA “NEW TIM”: SERVIZI, CLOUD, TIMVISION, OLIVETTI E INWIT

“MI TRATTANO COME UN PACCO POSTALE. SONO DIVENTATO SCOMODO E PERICOLOSO” - LO SFOGO DI MASSIMO BOSSETTI A “TELELOMBARDIA” DOPO L’ENNESIMO NO DEL TRIBUNALE DI BERGAMO ALL’ANALISI DEI REPERTI: “CONTINUO NEL VEDERMI LA DIGNITÀ DISCONOSCIUTA, DISPREZZATA, CALPESTATA E I MIEI DIRITTI FONDAMENTALMENTE IGNORATI E VIOLATI. SONO MESI ORMAI CHE ATTENDO CHE SI FISSI QUESTA BENEDETTA UDIENZA IN CORTE D’ASSISE…” - I LEGALI: “ABBIAMO LA CERTEZZA CHE I CAMPIONI DI DNA SIANO DISTRUTTI…”

OVERDOSE D'AMBIZIONE: DRAGHI E' STATO MAL CONSIGLIATO NELLA CORSA AL COLLE? "IL GIORNALE" SVELENA: "I MALUMORI HANNO UN BERSAGLIO PRECISO: L'ERRORE È STATO QUELLO DI AFFIDARE LE TRATTATIVE AL SUO CAPO DI GABINETTO ANTONIO FUNICIELLO. UN ERRORE FATALE. GIORGETTI O TABACCI SAREBBERO STATI PIÙ PRODUTTIVI. UN PASSO FALSO DA DILETTANTE QUELL'AUTO-CANDIDATURA DI DRAGHI IN CONFERENZA STAMPA. MA ALL'ORIGINE DEI MALUMORI CONTRO FUNICIELLO PARE CI SIA LA SCELTA DI NON RICUCIRE I RAPPORTI CON CONTE E SALVINI"

KIEV BUSSA ALLA MIA PORTA? – IL RINCOGLIONITISSIMO BIDEN FIN DALL’INIZIO AVREBBE DOVUTO DIRE (SOTTOVOCE) A PUTIN: “STAI TRANQUILLO, L’UCRAINA NON ENTRERÀ MAI NELLA NATO” – INVECE, LA GIUSTA RICHIESTA RUSSA DI STOPPARE L'ESPANSIONE DELLA NATO VERSO EST È FINITA NEL CESTINO: “L'UCRAINA HA DIRITTO DI SCEGLIERSI GLI ALLEATI” - ED ORA CHI RISCHIA DI ROMPERSI L’OSSO DEL COLLO E’ L’ECONOMIA EUROPEA PERCHÉ PUTIN NON PUÒ PERMETTERSI DI AVERE GLI STATI UNITI ACCAMPATI DAVANTI ALLA PORTA DI CASA

NEMMENO LA SCIENZA SI SALVA DAL POLITICAMENTE IDIOTA – LA RIVISTA “SCIENTIFIC AMERICAN” VIENE CONTAGIATA DALLA FEBBRE DEL PENSIERO E RANDELLA EDWARD O. WILSON, IL CELEBERRIMO BIOLOGO EVOLUZIONISTA MORTO A DICEMBRE SCORSO, BOLLANDOLO COME “RAZZISTA” PERCHE' IL SUO RETROTERRA SCIENTIFICO SAREBBE CARATTERIZZATO DA UN "RAZZISMO IMPLICITO" - UNA DERIVA CHE HA PORTATO LA RIVISTA A CRITICARE BIDEN PER AVER SCELTO COME CONSIGLIERE SCIENTIFICO ERIC LANDER, OTTIMO SCIENZIATO CHE HA LA "COLPA" DI ESSERE MASCHIO E BIANCO...

ELODIE TORNA SINGLE: “VI RIVELO PERCHÉ È FINITA CON MARRACASH” - LA CANTANTE RACCONTA IL MOTIVO DELLA ROTTURA CON IL RAPPER AL SETTIMANALE "GRAZIA": “NON C’ENTRA LA QUESTIONE DELLA FEDELTÀ. PER ME LUI CONTINUA A ESSERE FAMIGLIA. MA NON CI POTEVA ESSERE SPAZIO PER UN BAMBINO, SAI QUANTI PROBLEMI AVREBBE AVUTO…” - LA DANDOLO-ANTICIPAZIONE SU "OGGI": "VACANZE DA SINGLE ALLA MALDIVE. DELL'ULTIMA FIAMMA (DAVIDE ROSSI) DOPO LA FINE DELLA LOVE STORY CON MARRACASH NESSUNA TRACCIA..."

LA VOGLIA MATTA DI UN MATTARELLA BIS – QUARTA FUMATA NERA: AUMENTANO I VOTI PER IL CAPO DELLO STATO (166). UN SEGNALE PRECISO ALLE DUE COALIZIONI PRINCIPALI ANCORA IN IMPASSE. PER LA RENZIANA BOSCHI SI TRATTA PERÒ DI “UNA MANCANZA DI RISPETTO”, VISTO CHE L’ATTUALE INQUILINO DEL COLLE HA PIÙ VOLTE CHIUSO ALLA SUA RIELEZIONE - LA MOSSA-BOOMERANG DI SALVINI: ASTENENDOSI IL CENTRODESTRA HA CONFERMATO DI ESSERE MINORANZA: 441 VOTI POTENZIALI, MOLTO LONTANI DALLA FATIDICA QUOTA 505…

“IO AL QUIRINALE? SE QUALCUNO LO PROPONE, GLI MANDO IL MIO CERTIFICATO DI NASCITA” – ECCO COME L’86ENNE SABINO CASSESE A NOVEMBRE, OSPITE DI "IN ONDA", COMMENTO’ L’IPOTESI COLLE: “LE CARICHE PUBBLICHE NON SI SOLLECITANO, NE’ SI RIFIUTANO” – INVOCO’ LA GIUNTA MILITARE PER ROMA, PARAGONO’ CONTE A ORBAN, DI SALVINI DISSE: "NON CERCA MAI DI ARTICOLARE IL SUO PENSIERO, PARLA PER SLOGAN BATTUTI E RIBATTUTI" - E SUL CSM: "LA FUNZIONE DISCIPLINARE DEI MAGISTRATI DOVREBBE ESSERE TOLTA AL CSM E RIMESSA AD UN ORGANISMO TERZO" – VIDEO

DOSE DELL’ALTRO MONDO – DA NORD A SUD: I FURBETTI DEL VACCINO SONO OVUNQUE - A NAPOLI, UN INFERMIERE E UN OPERATORE SOCIO SANITARIO SONO STATI ARRESTATI PER AVER FALSIFICATO LA SOMMINISTRAZIONE DI VACCINI IN CAMBIO DI 150 EURO - UNA FARMACIA È FINITA SOTTO SEQUESTRO PERCHÉ SOSPETTATA DI ESEGUIRE TAMPONI I CUI REFERTI VENIVANO FALSIFICATI, MENTRE A CAGLIARI UN UOMO È FINITO AGLI ARRESTI DOMICILIARI PER ESSERSI PRESENTATO ALL’HUB VACCINALE AL POSTO DI UN AMICO IN CAMBIO DI UNA CENA AL RISTORANTE…

MOSCA CIECA - LA VIDEOCONFERENZA TRA PUTIN E LE IMPRESE ITALIANE ERA STATA ORGANIZZATA DA UN MESE E MEZZO, PRIMA DELL’INTENSIFICARSI DELLA CRISI UCRAINA. L’INTENZIONE ERA REPLICARE IL MODELLO FRANCESE E TEDESCO NEI RAPPORTI ECONOMICI CON LA RUSSIA. PERCHÉ L’UE QUANDO SONO BERLINO E PARIGI A PARLARE CON IL PRESIDENTE RUSSO NON INTERVIENE COME HA FATTO IERI CON NOI? - IL GOVERNO AVEVA CHIESTO ALLE PARTECIPATE DI NON PRESENTARSI. DESCALZI HA ACCOLTO L’INVITO. FRANCESCO STARACE DI ENEL (FRATELLO DI GIORGIO, AMBASCIATORE IN RUSSIA), HA FATTO SPALLUCCE…

FERMI TUTTI! SIAMO LIETI DI ANNUNCIARE CHE DOMANI AVREMO IL NUOVO CAPO DELLO STATO - "IL CENTRODESTRA HA DECISO DI PROPORRE LA DISPONIBILITÀ A VOTARE UN NOME DI ALTO VALORE ISTITUZIONALE". TRADOTTO, VUOL DIRE: MATTARELLA-BIS, AMATO MA SOPRATTUTTO CASSESE - UN TRIS CHE NESSUN PARTITO PUO' PERMETTERSI DI BOCCIARE - CONVOCATA ALLE 19 RIUNIONE DEL CENTRODESTRA PER LA DECISIONE FINALE - MORALE DELLA FAVA: CON CASSESE O AMATO SUL COLLE, DRAGHI LO PRENDE IN QUEL POSTO, COSTRETTO A RESTARE A PALAZZO CHIGI - E' LA RIVINCITA DELLA POLITICA SULLA DRAGHICRAZIA

FOLLIE D'ITALIA: FA UNA STRAGE PER LA CARCIOFAIA - ANGELO TARDINO, IL 48ENNE CHE HA STERMINATO LA FAMIGLIA A LICATA, HA UCCISO PER UN PEZZO DI TERRA COLTIVATO A CARCIOFI E UN POZZO D’ACQUA: DOPO ANNI DI SCREZI, SI È PRESENTATO ARMATO DAL FRATELLO 44ENNE, LO HA AMMAZZATO E POI HA SPARATO ALLA COGNATA 39ENNE E AI NIPOTI DI 15 E 11 ANNI – L’ASSASSINO HA CONFESSATO GLI OMICIDI ALLA MOGLIE CHE HA CHIAMATO I CARABINIERI - MA PRIMA CHE ARRIVASSERO I MILITARI, SI E' SPARATO UN COLPO ALLA TESTA

CHE FIGLI DE ‘NA MIGN-YACHT! FLAVIO BRIATORE COMMENTA L’ASSOLUZIONE DALL'ACCUSA DI EVASIONE FISCALE DOPO 12 ANNI NELLA VICENDA DELLO YACHT "FORCE BLUE": "UN INCUBO CHE HA TRAVOLTO ANCHE IL MIO MATRIMONIO. QUANDO HANNO SEQUESTRATO LA BARCA, A LA SPEZIA, C'ERANO MIA MOGLIE E MIO FIGLIO APPENA NATO. PER ELISABETTA È STATO UN TRAUMA. È STATO UN ASSALTO DELLA FINANZA, SEMBRAVA AVESSERO SCOPERTO IL COVO DI TOTÒ RIINA. È STATO ANCHE UN PROCESSO AL PERSONAGGIO BRIATORE. LA VENDITA DELLA BARCA AD ECCLESTONE? UNA PORCHERIA..."

"SE ENTRASSIMO IN UNA SPIRALE PERVERSA DI VOTAZIONI INCONCLUDENTI, NON ESCLUDEREI UN RIPENSAMENTO DEL PRESIDENTE MATTARELLA" - IL POLITOLOGO ROBERTO D'ALIMONTE: "DEL RESTO, I TANTI VOTI CHE HA PRESO NEI PRIMI TRE SCRUTINI DIMOSTRANO CHE QUESTA SOLUZIONE PIACEREBBE A MOLTI. ECCO, L'UNICA ALTERNATIVA POSSIBILE A DRAGHI È IL MANTENIMENTO DELLO STATUS QUO - MI PARE CHE NESSUNO SI STIA MUOVENDO BENE, MA CONTE MI SEMBRA QUELLO PIÙ IN DIFFICOLTÀ. IL M5S È IL PARTITO CON IL MAGGIOR PACCHETTO DI VOTI MA, DIVISO COM' È, NON RIESCE A FARLO VALERE. E LA LEADERSHIP DI CONTE NE SOFFRE…"

"SUL COLLE NESSUNO CREDE CHE, SULL'ONDA DELL'AFFETTO MANIFESTATO DAI PEONES, MATTARELLA POSSA CONCEDERSI AL BIS" - UGO MAGRI SI FA MEGAFONO DEL QUIRINALE: "IL CENTRODESTRA PER ORA NON LO VUOLE. SE MELONI O SALVINI DOVESSERO MAI CAMBIARE IDEA, CIÒ POTREBBE ACCADERE SOLO A FRONTE DI UN DEFAULT DELLA POLITICA; DOPO UNA QUANTITÀ DI TENTATIVI A VUOTO, VOTAZIONI SENZA ESITO, NEGOZIATI FALLITI, IN UNO STALLO INSUPERABILE CON IL SISTEMA AL COLLASSO. IN QUEL CASO MATTARELLA DIVENTEREBBE LA SCIALUPPA DOVE I PARTITI SI RIFUGIANO PER SALVARSI MENTRE LA NAVE ITALIA STA COLANDO A PICCO. SOLO UN MATTO POTREBBE DESIDERARLO"

ITALIA NEI CASINI – PIERFURBY NON CONVINCE QUASI NESSUNO – L’EX PRESIDENTE DELLA CAMERA È AVVERTITO  COME UNA MINACCIA AL BIPOLARISMO. MELONI E SALVINI NON POSSONO INDIRIZZARSI VERSO QUESTA SOLUZIONE. IL SUO NOME RISCHIA DI FAR SALTARE LA MAGGIORANZA DI GOVERNO, DATO CHE NELL’ALTRO CAMPO UN PEZZO DI M5S MINACCIA DI ANDARE ALL’OPPOSIZIONE SE FOSSE ELETTO CASINI. E PURE UN PEZZO DEL PD RITERREBBE L’APPRODO ”ESIZIALE” - IN CASO DI ELEZIONE DI CASINI O CASELLATI, DRAGHI PRONTO A LASCIARE PALAZZO CHIGI: DAGOREPORT