“MIO FIGLIO JORDAN È SCOMPARSO PER CINQUE GIORNI PERCHÉ SONO UNA ROMPIPALLE” – LUCIANA LITTIZZETTO HA RIVELATO IL RAPPORTO CON I FIGLI PRESI IN AFFIDO QUANDO AVEVA 40 ANNI: “QUESTO AVVICINAMENTO È ARRIVATO PIAN PIANO ALLA SCELTA DEFINITIVA. VOLEVAMO UN BAMBINO E NE SONO ARRIVATI DUE.  UNA VOLTA JORDAN SE NE ANDÒ DI CASA. COSA HO FATTO QUANDO È TORNATO? HO UCCISO IL VITELLO GRASSO. IO SONO UNA ROMPISCATOLE E LUI HA SEMPRE VOGLIA DI FARSI I FATTI SUOI. MA ALL’EPOCA AVEVA…”


IL DIVANO DEI GIUSTI - STASERA C’È IL NOTEVOLISSIMO “LA POLIZIOTTA FA CARRIERA” DI MICHELE MASSIMO TARANTINI CON EDWIGE FENECH, MARIO CAROTENUTO E ALVARO VITALI. NELLA NOTTE ARRIVA IL CLASSICONE “PAULO ROBERTO COTECHINO CENTRAVANTI DI SFONDAMENTO”. FOSSIMO ANCORA AL TEMPO DELLE PARODIE SI SAREBBE POTUTO GIRARE CON ALVARO IL “CRY MICIO”, ALTRO CHE IL “CRY MACHO” DI CLINT EASTWOOD - IN SECONDA SERATA C’È IL CULTISSIMO EROTICO D’AUTORE DI WALERIAN BOROWCZYK “TRE DONNE IMMORALI?” - VIDEO

IL POLITICAMENTE CORRETTO NON PAGA - IL SOGNO DI KAMALA HARRIS DI DIVENTARE LA PRIMA DONNA E PURE DI COLORE ALLA CASA BIANCA SI INFRANGE AD APPENA UNDICI MESI DALLA NOMINA: IL 52% DEGLI AMERICANI NON LA SOPPORTA PIÙ, I REPUBBLICANI LA RITENGONO INCAPACE E TRA I SUOI È SCATTATO IL “SI SALVI CHI PUÒ” – DOPO LE DIMISSIONI DELLA DIRETTRICE DELLA COMUNICAZIONE ASHLEY ETIENNE, A MOLLARLA È ANCHE LA SUA PORTAVOCE SYMONE SANDERS – PARE CHE LE DUE NON SOLO LA CONSIDERINO PRESUNTUOSA E ARROGANTE, MA…

MA INSOMMA, COSA HA DECISO LA CONSOB SULLE LISTE DEI CDA? - ANCHE SE IL RICHIAMO DELLA COMMISSIONE CHE VIGILA SULLA BORSA VALE PER L’INTERO MERCATO, È DIFFICILE NON NOTARE ANALOGIE TRA LA BOZZA E L’ITER PREDISPOSTO DA GENERALI PER IL RINNOVO DEL BOARD - DI FATTO, L’AUTHORITY DILATA I TEMPI DEL CONFRONTO E NON BOCCIA DI PER SÉ LA LISTA DEL CONSIGLIO USCENTE, ANCHE SE PONE ALCUNI PALETTI - IL NODO È SEMPRE LO STESSO: LA RICONFERMA AL VERTICE DEL LEONE DI DONNET, CHE CALTAGIRONE E DEL VECCHIO VOGLIONO SILURARE...

VENGHINO SIORI VENGHINO – CI VOLEVANO DUE CIALTRO-SNOB COME PIERO MARANGHI E LEONARDO PICCININI PER RITIRAR FUORI IN TV (SKY CLASSICA) E IN UN LIBRO IL CAZZEGGIO COLTO DAY-BY-DAY - A CASA DEGLI ATELLANI, CHE POI È LA RESIDENZA-MAGIONE DI PIERO MARANGHI (FIGLIO DELL’INCORRUTTIBILE AMMINISTRATORE DI MEDIOBANCA) C’ERA MEZZA “MILANO CHE CONTA” (I DANÉE) A FESTEGGIARE L’USCITA DEL LORO LIBRO-ALMANACCO – DA BEPPE SALA CON LADY BAZOLI AL POP FILOSOFO STEFANO BONAGA, DA MIA CERAN (“SONO DI TREVIRI COME MARX”) FINO A PIGI BERSANI - IL VIDEO-MESSAGGIO DI JOVANOTTI