IL MISTERIOSO FURTO A CASA DI PAOLA ROJA - I LADRI SONO RIUSCITI A SMURARE E PORTARE VIA LA CASSAFORTE DELLA MAGISTRATA, PRESIDENTE DELL’OTTAVA SEZIONE PENALE DEL TRIBUNALE DI ROMA E TITOLARE DI ALCUNI PROCESSI MOLTO DELICATI – LA BANDA È ENTRATA DA UNA FINESTRA PASSANDO PER IL TERRAZZO CONDOMINIALE ED È ANDATA A COLPO SICURO… – LE CHAT CON PALAMARA

-

Condividi questo articolo


 

 

Emilio Orlando per www.leggo.it

 

PAOLA ROJA 2 PAOLA ROJA 2

Un furto dalle modalità anomale in casa di un magistrato. Smurata e portata via la cassaforte dall'abitazione della giudice Paola Roja, presidente dell'ottava sezione penale del tribunale di Roma.

 

Il colpo alla Arsenio Lupin è avvenuto in pieno giorno, mentre l'alto magistrato stava celebrando un processo a piazzale Clodio. Ad infittire ancora di più il giallo sulla misteriosa intrusione, sono pure le modalità con le quali il commando ha messo a segno il furto.

 

La banda, molto ben organizzata, è infatti entrata nell'appartamento nel quartiere Collina Fleming da una finestra passando per il terrazzo condominiale. In poco tempo la cassaforte è stata smurata. I ladri, quindi, sono andati a colpo sicuro verso il forziere e non avrebbero toccato né portato via altri oggetti preziosi. Per fuggire hanno ripercorso lo stesso tragitto, salendo verso il tetto.

CHAT TRA LUCA PALAMARA E PAOLA ROJA CHAT TRA LUCA PALAMARA E PAOLA ROJA

 

Sulla refurtiva gli accertamenti sono ancora in corso e gli investigatori non hanno diffuso particolari: viene mantenuto il più stretto riserbo, sia da parte di chi indaga che dalla Procura capitolina. Sul posto sono intervenuti i detective specializzati della Polizia Scientifica e sono state acquisite alcune immagini del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso della zona.

 

Sta di fatto che la notizia ha creato sgomento negli ambienti giudiziari, soprattutto al pensiero dei processi delicati di cui Paola Roja è titolare in Corte d'Assise e per la recente inchiesta sulle nomine in magistratura legata al caso del magistrato Luca Palamara, ex presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati.

 

Finora la giudice Paola Roja è stata impegnata anche in procedimenti scottanti come quello che vede imputato il costruttore Luca Parnasi per la vicenda legata alla costruzione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle, ma anche il processo a Raffaele Marra ed alla sindaca Virginia Raggi per le nomine in Campidoglio oltre alla morte - in una baracca del quartiere San Lorenzo - di Desirèe Mariottini avvenuta il 18 ottobre del 2018.

PAOLA ROJA PAOLA ROJA paola roja paola roja CHAT TRA LUCA PALAMARA E PAOLA ROJA CHAT TRA LUCA PALAMARA E PAOLA ROJA PAOLA ROJA PAOLA ROJA

 

Condividi questo articolo

media e tv

“CHIUDERE CARTABIANCA È FOLLIA, IN ITALIA C’È UNA CHINA PERICOLOSA. DOMANI QUALCUNO SI FARÀ VIDIMARE LE DOMANDE DA PALAZZO CHIGI?” - MARIO GIORDANO A TUTTO SPIANO: “IL COPASIR INDAGA SUGLI OSPITI? SE C’È UNA SPIA E LO PROVI, LO DENUNCI ALLA POLIZIA” - IL PRIMO LAVORO A “IL NOSTRO TEMPO” INSIEME A TRAVAGLIO: “IO ERO IL CLASSICO TERZOMONDISTA, LUI TRADIZIONALISTA” - GAD LERNER, “LUCIGNOLO”, FELTRI E L’ASPETTO: “IN TUTTA LA MIA VITA MI HANNO SEMPRE PRESO PER IL CULO. ORA CI SCHERZO MA HO SEMPRE SOFFERTO. UNA VOLTA BISOGNAVA RICEVERE DEI RUSSI, E IL DIRETTORE MI DISSE…”

politica

business

cronache

SANNA TUTTA PANNA - L’ITALIA HA GLI ORMONI IN FESTA PER SANNA MARIN, PRIMO MINISTRO FINLANDESE CHE HA MANDATO IN ESTASI ANCHE QUEL "PELUCHE RIDENS" DI MARIO DRAGHI - LA 36ENNE HA UN FISICO TONICO, UN MARITO BELLOCCIO CON CUI STA DA QUANDO AVEVA 16 ANNI, DUE FETTONE AL POSTO DEI PIEDI CHE STUZZICANO LE PERVERSIONI DEI FETICISTI DELL’ALLUCE, UN PASSATO COME FORNAIA - QUALCHE TEMPO FA LE FINLANDESI SONO INSORTE CREANDO #FINWITHSANNA PER PROTESTARE CONTRO CHI L'HA CRITICATA PER LA DECISIONE D'INDOSSARE UN…

sport

cafonal

viaggi

salute

“CHI NON È VACCINATO NON È COPERTO” - BASSETTI PROVA A RASSICURARE SUI PRIMI CONTAGI DI VAIOLO DELLE SCIMMIE, MA OTTIENE L’EFFETTO OPPOSTO: LE INIEZIONI OBBLIGATORIE CONTRO LA MALATTIA SONO STATE ABROGATE NEL 1981 E NON VENGONO FATTE PRATICAMENTE DAL 1974 - "È UN PROBLEMA EUROPEO E GLOBALE, DOBBIAMO FARE MOLTO BENE IL TRACCIAMENTO E FERMARE IL FOCOLAIO. NON C'È UNA CURA SPECIFICA, IN GENERE QUESTE FORME SI AUTOLIMITANO. SI TRASMETTE ANCHE ATTRAVERSO IL RESPIRO, MA SOLO SE…”