ORDINARIA FOLLIA AL MINIMARKET: PER POCO NON SCAPPA IL MORTO PER UNA LITE PER GELOSIA - A ROMA, VICINO A PIAZZA INDIPENDENZA, UNA DONNA SOMALA DI 39 ANNI HA SBROCCATO CONTRO IL COMPAGNO, CON CUI GESTIVA IL NEGOZIO, PER UN TRADIMENTO (VERO O PRESUNTO?) - SONO VOLATI INSULTI, POI L'AGGRESSIONE È DEGENERATA DAVANTI AI CLIENTI CON BOTTIGLIE DI VETRO E COLTELLI. QUANDO SONO ARRIVATI I CARABINIERI…

-

Condividi questo articolo


Alessia Marani per www.ilmessaggero.it

 

minimarket a roma 6 minimarket a roma 6

Per poco non lo ha ammazzato. Questa la reazione di una donna somala di 39 anni alla scoperta, vera o presunta, che il compagno, un connazionale, potesse averla tradita con un’altra donna.

 

Del resto a suo dire le prove di una notte trascorsa altrove sarebbero state inequivocabili e tanto sarebbe bastato per scatenare la lite violenta finita a coltellate. La discussione è esplosa improvvisamente nella serata di venerdì all’interno di un minimarket non lontano da piazza Indipendenza.

 

minimarket a roma 5 minimarket a roma 5

I SOCCORSI

Le pattuglie dei carabinieri e l’equipaggio di una ambulanza erano stati chiamati per una accesa discussione in atto tra una coppia all’interno di un negozio, una discussione molto animata e finita per degenerare.

 

E l’uomo ha avuto la peggio. I due, entrambi impegnati non solo sentimentalmente ma anche nella gestione dell’attività commerciale, hanno iniziato a litigare in presenza di alcuni clienti.

 

minimarket a roma 7 minimarket a roma 7

Non sono volate, però, solo parole grosse e insulti irripetibili. La donna era fuori di sé, lui ha provato a difendersi. In pochi attimi è esploso il parapiglia. Lei, cieca per la gelosia, ha quindi cercato di afferrare qualsiasi cosa le capitasse per le mani, lanciandola contro al compagno che tentava di schivare i colpi.

 

ARMI IMPROPRIE

Nel corso dell’alterco, in particolare, la trentanovenne ha impugnato prima una bottiglia di vetro colpendo il compagno alla testa e poi, dopo aver recuperato un coltello dal banco, glielo ha puntato contro sferrando un fendente che lo ha ferito a una mano, provocandogli un taglio sul dito medio della mano sinistra.

 

minimarket a roma 4 minimarket a roma 4

Sul posto, allertati dalle persone presenti e da alcuni passanti attirati dalle urla e dai rumori, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Roma Centro che hanno sedato la lite e identificato i presenti.

 

minimarket a roma 3 minimarket a roma 3

L’uomo, coetaneo della compagna, è stato soccorso e poi portato dall’Ares 118 al pronto soccorso del Policlinico Umberto I dove è stato affidato alle cure dei sanitari, i quali hanno provveduto innanzitutto a suturare la ferita.

 

minimarket a roma 2 minimarket a roma 2

LE MOTIVAZIONI

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto hanno dovuto faticare non poco per riportare la donna alla calma. I militari hanno cercato eventuali telecamere interne all’esercizio commerciale per comprendere meglio la dinamica dell’accaduto. Ma nessun impianto di videosorveglianza risulta installato all’interno.

 

La coppia, dal canto suo, si è mostrata molto reticente sulle motivazioni che hanno generato la discussione, oltre alla gelosia potrebbero essersi aggiunte ragioni economiche o legate alla conduzione del negozio.

 

minimarket a roma 1 minimarket a roma 1

In realtà nessuno dei due ha saputo finora delineare agli investigatori una spiegazione plausibile. «Stavamo parlando tra di noi e all’improvviso abbiamo iniziato a bisticciare. Lui mi ha fatto arrabbiare e io non ci ho visto più per la rabbia», si è limitata ad affermare lei presa a verbale.

 

Per la trentanovenne è scattata la denuncia a piede libero per lesioni gravissime. Solo per un caso fortuito le condizioni del compagno non sono gravi, ma ha rischiato di perdere, quantomeno, un dito. Entrambi gli stranieri sono incensurati e in Italia da diverso tempo. Non hanno figli e la loro relazione sembrava consolidata nel tempo.

 

Condividi questo articolo

media e tv

PIÙ REALITY DI COSÌ – SCOPPIA LA PROTESTA SUI SOCIAL IN SOSTEGNO DI MARCO BELLAVIA, EX CONDUTTORE DI “BIM BUM BAM”, RITIRATO DAL “GRANDE FRATELLO VIP”. NEL RPOGRAMMA AVEVA PARLATO DELLA SUA DEPRESSIONE MA, AL POSTO DI RICEVERE IL SOSTEGNO DEI COINQUILINI, È STATO BULLIZZATO E ISOLATO. PATRIZIA ROSSETTI: “SE HAI DEI PROBLEMI STAI A CASA TUA, FIGLIO MIO”. ELENOIRE FERRUZZI RINTUZZA: “QUESTO È FUORI, È PROPRIO SCEMO. VAI ALLA NEURODELIRI”. GIOVANNI CIACCI NE AVEVA CHIESTO L’ELIMINAZIONE DOPO AVER FRAINTESO UNA SUA FRASE E GEGIA… - VIDEO

politica

business

cronache

TI METTI IN TASCA IL REDDITO DI CITTADINANZA? E ALLORA NIENTE GRATTA E VINCI – LA DENUNCIA DI UN TABACCAIO DI LADISPOLI CHE SI È RIFIUTATO DI VENDERE UN GRATTA E VINCI A UN UOMO CHE SI ERA PRESENTATO NEL SUO LOCALE PRETENDENDO DI PAGARE CON LA CARTA DEL REDDITO DI CITTADINANZA. NON SOLO: IL PROPRIETARIO DEL NEGOZIO RACCONTA CHE C’È CHI VORREBBE COMPRARE SIGARETTE E CHI TENTA DI INVESTIRE I SOLDI ALLE SLOT MACHINE O AL LOTTO. “UNA SIGNORA MI HA DETTO CHE IL FUMO È UN VIZIO CHE DEVE ESSERE ESAUDITO COSÌ COME IL GIOCO…”

sport

cafonal

viaggi

salute