AVANTI, CI SONO CONSULENZE DA INCASSARE! - GIORGIA MELONI HA IMBARCATO PUPI AVATI (A TITOLO GRATUITO) COME CONSULENTE PER “TEMATICHE AFFERENTI ALLA CULTURA” - TAJANI SI E’ PORTATO DIETRO UNA SCHIERA DI FORZISTI SENZA POLTRONA A PALAZZO CHIGI: DA SESTINO GIACOMONI A MARIA SPENA, DALL’EX CALCIATORE GIUSEPPE INCOCCIATI A EMILY RINI - SALVINI HA ARRUOLATO IL FIGLIO DI MARCELLO FOA, EX PRESIDENTE DELLA RAI, PER 120MILA EURO ANNUI - LA MELONI HA AFFIDATO LA COMUNICAZIONE SOCIAL AL 30ENNE TOMMASO LONGOBARDI, PER UNA RETRIBUZIONE DI 80MILA EURO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Carmine Gazzanni per https://www.lanotiziagiornale.it

 

MATTEO SALVINI E GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI E GIORGIA MELONI

[…] Pupi Avati […] è tra i consulenti e i collaboratori di Palazzo Chigi. […] a titolo gratuito, è “consigliere per le tematiche afferenti al settore della cultura” di Antonio Tajani dato che il forzista, oltre ad essere ministro degli Esteri (e ovviamente alla Farnesina gode di uno staff ad hoc), è anche vicepremier e […] ha anche […] consulenti e collaboratori.

 

[…] Accanto al […] regista […] nello staff di Tajani troviamo Sestino Giacomoni, deputato di Forza Italia fino alla scorsa legislatura, esattamente come Maria Spena: anche lei ex parlamentare dal 2018 al 2022 e ora “rientrata” nello staff del compagno di partito, Tajani.

PUPI AVATI ALLA FESTA DI FRATELLI DITALIA PUPI AVATI ALLA FESTA DI FRATELLI DITALIA

[…] Giacomoni è oggi “consigliere per la politica economica e imprenditoriale” del vicepremier (stipendio da 50mila euro lordi annui); la Spena è invece “consigliere per le tematiche afferenti alle filiere produttive, alle politiche della formazione e sociali” (40mila euro). […]  altre collaborazioni, come quella con Emily Rini, coordinatrice del partito in Val d’Aosta e candidata (non eletta) alle ultime politiche, assunta in qualità di “esperta” (di più non si sa dall’elenco reperibile sui siti istituzionali). Ma non è tutto.

 

sestino giacomoni foto di bacco sestino giacomoni foto di bacco

C’è spazio anche per Carmine De Angelis, sindaco di Chiusano San Domenico (duemila anime in provincia di Avellino) e pure lui candidato e non eletto alle ultime politiche (la campagna elettorale di De Angelis si chiuse proprio con la partecipazione di Tajani).

 

A rientrare, per così dire, dalla “finestra” è stato anche Giuseppe Incocciati, candidato con Forza Italia nel 2018 e anche lui al tempo non eletto. […] allenatore e calciatore […] si occupa per Tajani (per 30mila euro) di “tematiche giovanili e sportive”. Fa niente se anche in questo caso c’è un ministro ad hoc.

 

EMILY RINI EMILY RINI

[…] Salvini come si è comportato? […] Matteo Pandini, portavoce del vicepremier leghista (60mila euro). […] ricopre lo stesso ruolo anche al ministero delle Infrastrutture. […] Daniele Bertana, altro fedelissimo di Salvini, che è suo segretario particolare sia a Palazzo Chigi (50mila euro) che al dicastero dei Trasporti. […] nell’elenco […] compare anche il nome di Leonardo Foa, […] figlio di Marcello Foa, giornalista ed ex presidente della Rai, già compariva nello staff di Salvini al Viminale al tempo del governo Conte1, […] torna a lavorare con Salvini in qualità di “esperto responsabile della pianificazione e della promozione delle attività del Vicepresidente”, per un compenso annuo di ben 120mila euro lordi.

 

Giuseppe Incocciati Giuseppe Incocciati

[…] poteva essere da meno la premier Giorgia Meloni? […] A cominciare da Patrizia Scurti, capo della segreteria particolare e sicuramente una delle persone di cui la leader di Fratelli d’Italia si fida di più in assoluto. […] Accanto alla storica portavoce (Giovanna Ianniello) c’è anche Fabrizio Alfano, ex giornalista dell’Agi e portavoce di Gianfranco Fini […] Non poteva poi mancare Tommaso Longobardi, il guru social della Meloni.

 

Negli ultimi quattro anni è il 30enne romano laureato in Psicologia che ha deciso come far comunicare in rete la leader di Fratelli d’Italia. E non a caso oggi è “esperto senior di sito internet, web e sociali media” per una retribuzione di 80mila euro.

 

leonardo foa andrea zanelli matteo pandini leonardo foa andrea zanelli matteo pandini

[…] Capo della segreteria tecnica dell’ufficio del sottosegretario Giovanbattista Fazzolari, […] è Emilio Scalfarotto, molto legato a diversi parlamentari FdI, da ragazzo nel Fronte della Gioventù, fino poi a fondare l’associazione “Fratelli di Italia”, poi diventato come sappiamo il nome del partito meloniano. A lavorare con la ministra Alessandra Locatelli, invece, troviamo Tiziano Fistolera, in passato coordinatore provinciale della Lega Giovani a Sondrio […]

marcello e leonardo foa marcello e leonardo foa FABRIZIO ALFANO FABRIZIO ALFANO tommaso longobardi giorgia meloni tommaso longobardi giorgia meloni

 

GIOVANNA IANNIELLO GIOVANNA IANNIELLO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE