LOLLO MA NON MOLLO! – LA “BERSAGLIERA” GINA LOLLOBRIGIDA SI CANDIDA AL SENATO: È IN LISTA CON “ITALIA SOVRANA E POPOLARE” NEL COLLEGIO UNINOMINALE DI LATINA – A DARE L’ANNUNCIO È IL SENATORE EMANUELE DESSÌ, EX M5S E OGGI ESPONENTE DEL PARTITO COMUNISTA – LA CANDIDATURA PER LA DIVA SAREBBE ARRIVATA “GRAZIE AL SUO AVVOCATO” ANTONIO INGROIA – GIÀ NEL 1999 L’ATTRICE, OGGI 95ENNE, SI CANDIDÒ CON LA LISTA DEI DEMOCRATICI…

-

Condividi questo articolo


 

 

Carlotta De Leo per www.corriere.it

 

gina lollobrigida 5 gina lollobrigida 5

Gina Lollobrigida ritenta l’avventura politica? L’icona cinematografica e scultrice di successo - che ha da poco festeggiato i 95 anni - sarebbe candidata di Italia sovrana e popolare nel collegio uninominale di Latina per il Senato e e in altre circoscrizioni nel plurinominale proporzionale. A dare l’annuncio è il senatore Emanuele Dessì, ex M5S, oggi esponente del Partito comunista.

 

gina lollobrigida vittorio de sica pane, amore e gelosia gina lollobrigida vittorio de sica pane, amore e gelosia

Italia Sovrana e Popolare è una nuova piattaforma politica nata dalla fusione di realtà differenti - Ancora Italia, Partito Comunista, Riconquistare l’Italia, Comitati No Draghi, Azione Civile di Antonio Ingroia, Rinascita Repubblicana, Italia Unita - accomunate dall’aspra critica al governo Draghi e alle limitazioni sanitarie imposte durante la pandemia. La nuova lista sta organizzando raccolte firme per presentare i suoi candidati alle urne. Tra questi anche Daniele Giovanardi, fratello dell’ex ministro Carlo, ex primario del pronto soccorso di Modena, poi sospeso dall’ordine dei medici per non essersi vaccinato. Giovanardi sarà candidato al Senato.

 

GINA LOLLOBRIGIDA E ANTONINO INGROIA GINA LOLLOBRIGIDA E ANTONINO INGROIA

Gina Lollobrigida sarebbe la capolista di Isp nel collegio uninominale di Latina per il Senato secondo quanto scrive La Repubblica che rivela come la candidatura sarebbe arrivata «grazie al suo avvocato Antonio Ingroia». Non si tratterebbe, comunque, di un debutto elettorale per l’attrice: nel 1999 si candidò al Parlamento europeo con la lista dei «Democratici».

 

La diva - nata a Subiaco il 4 luglio 1927 - ha vissuto una vita piena di inizi. La sua famiglia apparteneva alla borghesia agiata ma fu ridotta in povertà dai bombardamenti. Col piglio che la contraddistingue, coglie al balzo l’occasione del riscatto quando, per caso, partecipa a concorso di bellezza che le fa spiccare il volo verso l’edizione di Miss Italia a Stresa nel 1947: arriva seconda ma conquista pubblico e giudici. La sua bravura nel cinema è notata prima all’estero: per decenni è l’unica diva italiana (insieme ad Alida Valli) amata dai registi americani. Il successo - un trionfo - in Italia arriva nel 1953 con «Pane amore e fantasia» di Luigi Comencini (1953).

emanuele dessi' emanuele dessi'

 

Ma l’inizio degli anni ‘70 segna un nuovo inizio: Lollobrigida lascia il set (a cui tornerà solo vent’anni dopo) per diventare fotografa e poi scultrice. Le sue opere vengono esposte in tutto il mondo.

MONICA VITTI GINA LOLLOBRIGIDA ALBERTO SORDI MONICA VITTI GINA LOLLOBRIGIDA ALBERTO SORDI GINA LOLLOBRIGIDA ANTONINO INGROIA GINA LOLLOBRIGIDA ANTONINO INGROIA gina lollobrgida e alberto sordi foto di pietro coccia gina lollobrgida e alberto sordi foto di pietro coccia GINA LOLLOBRIGIDA COL FIGLIO Andrea Milko Skofic GINA LOLLOBRIGIDA COL FIGLIO Andrea Milko Skofic GINA LOLLOBRIGIDA COL FIGLIO Andrea Milko Skofic GINA LOLLOBRIGIDA COL FIGLIO Andrea Milko Skofic GINA LOLLOBRIGIDA ANTONINO INGROIA GINA LOLLOBRIGIDA ANTONINO INGROIA gina lollobrigida 4 gina lollobrigida 4 gina lollobrigida 2 gina lollobrigida 2 MILKO SKOFIC GINA LOLLOBRIGIDA MILKO SKOFIC GINA LOLLOBRIGIDA

 

 

Condividi questo articolo

politica

IN IRAN AMMAZZANO LE RAGAZZE E POI DANNO LA COLPA PER LE PROTESTE AGLI STATI UNITI - DOPO 15 GIORNI DI SCONTRI PER MAHSA AMINI, 22ENNE PRIMA ARRESTATA E POI UCCISA DALLA POLIZIA PER AVER INDOSSATO MALE IL VELO, È INTERVENUTO L'AYATOLLAH ALI KHAMENEI: "QUESTE RIVOLTE SONO STATE PROGETTATE DALL'AMERICA E DAL FALSO REGIME SIONISTA" - NEL MENTRE GLI SCONTRI NON SI FERMANO, LE DONNE SI LEVANO IL VELO IN SEGNO DI PROTESTA E I MANIFESTANTI CONTINUANO AD ESSERE UCCISI PER LA STRADA - VIDEO

ECCO COSA C’E’ DIETRO IL NO DELLA MELONI A LICIA RONZULLI MINISTRO – CECCARELLI SCODELLA UN SAPIDO RITRATTONE DELL’INFERMIERA DEL BANANA CANDIDATA A GUIDARE IL MINISTERO DELLA SANITA’ (MA LEI SMENTISCE): DALLA FOTO IN CUI ALLATTAVA A STRASBURGO ALLA TESTIMONIANZA A PROPOSITO DI IDOLETTI DELLA FERTILITÀ ACCOLTI A GIROTAVOLA DURANTE LE CENE A VILLA SAN MARTINO - “NEI GIORNI CONCITATI DEL QUIRINALE TRA RONZULLI E MELONI QUALCOSA DI STORTO DEVE ESSERSI VERIFICATO. E UN NO PRIMA ANCORA DI COMINCIARE È GIÀ UN NO CHE VALE PER IL FUTURO”