PANCIA MIA FATTI CAPANNA - DOPO AVER PERSO LA RIVOLUZIONE, MARIO CAPANNA NON VUOLE PERDERE IL SUO VITALIZIO DA 5 MILA EURO AL MESE E HA FATTO RICORSO CONTRO LA RIDUZIONE DEL 10%: “QUEI SOLDI ME LI SONO MERITATI. LA RIDUZIONE E’ TAGLIEGGIAMENTO, LO FANNO PER INVIDIA” - - - - -

Mario Capanna, ex parlamentare e consigliere regionale, insieme ad altre 53 persone ha fatto ricorso contro il taglio del 10% del vitalizio deciso dal governo: “Vitalizi? Tutte minchiate, colpa dei giornalisti. Volete che faccia il barbone? Prendo 5mila euro al mese, non sono un privilegiato”…

Condividi questo articolo


Da “la Zanzara - Radio 24”

Mario-Capanna. Mario-Capanna.

 

“Prendo un vitalizio di 5mila euro al mese, ma non sono un privilegiato. Quei due vitalizi me li sono meritati e la riduzione del dieci per cento è sbagliata perché non si possono toccare i diritti acquisiti”. Lo dice Mario Capanna, ex parlamentare e consigliere regionale, che insieme ad altre 53 persone ha fatto ricorso contro il taglio del 10 per cento del vitalizio deciso dal governo.

 

“Il vitalizio – dice Capanna - non è un privilegio, ma un diritto costituzionalmente garantito, e io non mi sento assolutamente un privilegiato. Mi batto per gli altri, non per la mia pensione. Mi cambia poco 100 o 200 euro di meno. Prendo una cifra elevata, ma il problema è alzare le pensioni minime non abbassare per invidia quelle alte”. “I problemi del Paese – dice ancora Capanna – sono altri. La colpa è dei giornalisti che parlano di queste minchiate e pirlate. Se il Tar non ci desse ragione da quel momento tutti i diritti acquisiti potrebbero essere sforbiciati esattamente come hanno fatto con me. Ma i giornalisti vogliono fare audience, titillano la pancia delle persone”.

Mario-Capanna. Mario-Capanna.

 

“Che volete fare – dice ai conduttori della Zanzara – volete che finisca come un barbone, per fortuna non lo sono. Non sono un privilegiato, ma ho una pensione riconosciuta per un lavoro fatto I vitalizi sono delle pensioni, un forma di previdenza esattamente come le pensioni”.

Mario-Capanna. Mario-Capanna.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO