“QUANDO GIOCAVAMO NOI ERAVAMO PIU’ ELEGANTI” – ADRIANO PANATTA IN VERSIONE LOOKOLOGO STRONCA GLI OUTFIT DEI TENNISTI AL ROLAND GARROS – “ TSITSIPAS SEMBRAVA L'APE MAIA, DIMITROV UNO CHE VA SULLO SKATEBOARD. ALCARAZ AVEVA UNA MAGLIA GRIGIA ORRENDA. E ANCHE SINNER NON QUEL COLOR RUGGINE NON E' CHE FOSSE ELEGANTISSIMO. PER NON PARLARE DELLE SCARPE: SEMBRANO TUTTI ARLECCHINO. CAPISCO GLI OBBLIGHI CONTRATTUALI, MA…"

-

Condividi questo articolo


sinner sinner

“Sinner numero uno del mondo? Vedo che anche i politici fanno dichiarazioni. Chissà per chi avrà votato alle Europee Jannik. Sarà sicuramente europeista, è un cittadino del mondo…”.

 

Adriano Panatta celebra il regime change tra Djokovic e Sinner nel tennis con Paolo Bertolucci nel corso de "La telefonata", una produzione Fandango Podcast con il Tennis Italiano. "E’ stato come un parto. Siamo non felici, di più: una botta pazzesca per il tennis e per lo sport italiano", spiega “Braccio d’Oro”: "Eravamo veramente in pochi su quel carro fino a un paio di anni fa, poi ci si buttano tutti".

 

tsitsipas tsitsipas

Panatta si lancia in una riflessione da lookologo: "Quando giocavamo noi, eravamo più eleganti. Ho visto Tsitsipas che sembrava l'Ape Maia, poi Alcaraz con un pantalone giallo e una maglietta grigia anonima e orrenda. A parte le scarpe, che ormai sembrano Arlecchino. Anche Sinner con 'sta maglietta color ruggine non è che sia elegantissimo. Dimitrov sembrava uno che va sullo skateboard. Capisco gli obblighi contrattuali, ma sono poco eleganti….”

 

 

 

dimitrov dimitrov adriano panatta adriano panatta sinner alcaraz sinner alcaraz JANNIK SINNER - ROLAND GARROS JANNIK SINNER - ROLAND GARROS Grigor Dimitrov Grigor Dimitrov alcaraz alcaraz sinner alcaraz sinner alcaraz

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…