SALUTAME A MUSK: IN ITALIA I "CHIP" NEL CERVELLO SONO GIÀ REALTÀ - A CUNEO È STATO PRESENTATO IL PROGETTO "BRAIN SPINE INTERFACE", UN "PONTE DIGITALE" GRAZIE AL QUALE I PAZIENTI CON LESIONI AL MIDOLLO SPINALE POTRANNO RIACQUISTARE IL CONTROLLO DELLE MANI E DELLE BRACCIA - UN SISTEMA SIMILE A QUELLO IDEATO DA MR. TESLA, MA CHE GIÀ HA DATO RISULTATI SUL MOVIMENTO DELLE GAMBE - COME FUNZIONA? NEL CERVELLO DEI PAZIENTI VIENE IMPIANTATO UN "MECCANISMO WIRELESS" IN GRADO DI...

-

Condividi questo articolo


chip nel cervello 1 chip nel cervello 1

(ANSA) - Il Piemonte e la Svizzera hanno unito le forze nella sfida per restituire il controllo volontario delle mani e delle braccia ai pazienti con lesioni al midollo spinale attraverso la creazione di una sorta di ponte digitale tra il cervello e il midollo spinale dei pazienti lesionati. Il frutto di questa collaborazione è il progetto di ricerca quinquennale Brain Spine Interface, presentato oggi nel nuovo ospedale di Verduno, nel Cuneese, alla presenza del governatore del Piemonte Alberto Cirio.

 

Coinvolge l'Università di Losanna e il Centre Hospitalier Universitaire con il sostegno della Fondazione Crt, che ha messo in campo 750mila euro, in collaborazione con la Fondazione Ospedale Alba-Bra. La ricerca ha già prodotto risultati sul movimento delle gambe, controllato direttamente dal cervello del paziente, nel quale viene impiantato un meccanismo wireless in grado di stimolare elettricamente il midollo e di conseguenza i muscoli. Lo stesso principio verrà applicato ora al movimento degli arti superiori.

cervello cervello

 

La ricerca si innesta sul successo ottenuto da due neuroscienziati dell'Università di Losanna, i professori Jocelyne Bloch e Grégoire Courtine: la Fondazione Crt li ha presentati per la prima volta alla comunità scientifica italiana, mettendoli in connessione con il mondo accademico, istituzionale e produttivo al Politecnico di Torino. Le lesioni traumatiche della spina dorsale interessano circa 130mila persone all'anno nel mondo e quasi duemila in Italia.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI  GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO