SE CI AVESSERO PROVATO, NON CI SAREBBERO RIUSCITI - CONTAGIATI TUTTI GLI OSPITI DI UNA RSA DI FOGGIA. 70 ANZIANI COL CORONAVIRUS. IL CONTAGIO PARE SIA PARTITO DA UNA OSS (OPERATRICE SOCIO SANITARIA) CHE A FINE OTTOBRE HA SCOPERTO DI ESSERE POSITIVA. ANCHE 28 DIPENDENTI HANNO PRESO IL COVID - I PARENTI: "DURANTE LA SETTIMANA APPENA TRASCORSA TRE ANZIANI SONO DECEDUTI MENTRE ALTRI DUE SONO STATI PORTATI IN OSPEDALE"

-

Condividi questo articolo

infermieri rsa infermieri rsa

 

ANSA

 

Settanta anziani, ovvero tutti gli ospiti della Rsa "Fondazione Palena" di Foggia, sono risultati positivi al Covid 19.

 

Tra i positivi al coronavirus anche 28 dipendenti. A quanto si apprende sarebbero quasi tutti asintomatici.

 

Il contagio pare sia partito da una Oss (Operatrice socio sanitaria) che a fine ottobre ha scoperto di essere positiva.

 

"Durante la settimana appena trascorsa tre anziani sono deceduti - dichiarano all'ANSA alcuni parenti dei degenti, mentre altri due sono stati portati in ospedale". Attualmente i pazienti vengono assistiti - fa sapere la Asl di Foggia - da quattro medici dell'Usca, l'unità speciale di continuità assistenziale.   

CORONAVIRUS RSA CORONAVIRUS RSA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

SALVA STATI O SALVA BANCHE? – LA RIFORMA DEL MES DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI RIGUARDA PRINCIPALMENTE GLI ISTITUTI DI CREDITO (DEGLI ALTRI) E NON C’ENTRA NIENTE CON IL MECCANISMO “SANITARIO” – IL RISCHIO PRINCIPALE A CUI HANNO ALLUSO GALLI E VISCO (MICA BORGHI & BAGNAI) È AVVICINARE UNA RISTRUTTURAZIONE “ALLA GRECA” DEL DEBITO PUBBLICO. IL MES E LA COMMISSIONE EUROPEA AVREBBERO IL COMPITO DI MONITORARE PREVENTIVAMENTE LA SITUAZIONE FINANZIARIA DEGLI STATI MEMBRI, INDIPENDENTEMENTE DALLE RICHIESTE DI SOSTEGNO…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute