Sport

IL NON-COMING OUT DI PAOLA EGONU: ''LA MIA FIDANZATA MI HA CONSOLATA DOPO LA SCONFITTA IN GIAPPONE''. MA LO RACCONTA SENZA ANNUNCI O PROCLAMI. DUE ANNI FA A CHI LE CHIEDEVA SE AVEVA UN FIDANZATO, RISPONDEVA SOLO ''NO''. ORA PARLA DELLA COMPAGNA MA COME ANEDDOTO DEL DOPO-PARTITA IN CUI HA SFIORATO L'ORO MONDIALE - SULL'OSSESSIONE DI TRASFORMARLA IN UN SIMBOLO PERCHÉ NERA E ITALIANA: ''VIVIAMO IN UN MONDO PIENO DI STEREOTIPI, CHE NON T’INSEGNA A VIVERE LA TUA VITA E TI EDUCA AD AVERE RIMPIANTI. IO NON NE HO PERCHÉ NON M'IMPORTA DELL'OPINIONE DEGLI ALTRI''

“PRONTO, SONO GUARDIOLA”; “E IO SONO GARIBALDI” – 'SOR CARLETTO' MAZZONE RACCONTA DI QUELLA VOLTA CHE NON RICONOBBE IL TECNICO DEL CITY AL TELEFONO E PARLA DI TOTTI (“UN FIGLIO”), DELL’INTUIZIONE DI PIRLO REGISTA, DI ROBERTO BAGGIO ("SE AVESSI POTUTO FARLO GIOCARE INSIEME A TOTTI AVREI PERSO MENO CAPELLI"), DELLA FAMOSA CORSA SOTTO LA CURVA DELL'ATALANTA – QUELLA VOLTA CHE DISSE A AMEDEO CARBONI, EX TERZINO DELLA ROMA CHE AMAVA SGANCIARSI: "HAI FATTO 350 PARTITE E 4 GOL. E ALLORA ‘NDO CAZZO VAI?" – VIDEO