CLAMOROSO! MASSIMO BOSSETTI HA DENUNCIATO PER DEPISTAGGIO I MAGISTRATI DI BERGAMO! SULL'ACCUSA INDAGA LA PROCURA DI VENEZIA. IL DEPISTAGGIO RIGUARDA LE ANOMALIE SUI REPERTI E I CAMPIONI DI DNA - DOPO CHE PER TRE VOLTE LA CASSAZIONE HA DATO RAGIONE AL MURATORE DI MAPELLO, SCRIVENDO CHE I GIUDICI DI BERGAMO DEVONO METTERE A DISPOSIZIONE DEI SUOI DIFENSORI I REPERTI COL DNA CHE SONO SERVITI A CONDANNARLO, LA CORTE D’ASSISE DI BERGAMO HA OPPOSTO L’ENNESIMO “NO”...

Condividi questo articolo


Anticipazione stampa da OGGI

 

COPERTINA OGGI - 10 17 GIUGNO 2021 COPERTINA OGGI - 10 17 GIUGNO 2021

Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, ha denunciato per depistaggio i magistrati di Bergamo, un’accusa sulla quale sta ora indagando la Procura di Venezia. Il depistaggio riguarderebbe presunte anomalie relative ai reperti e ai campioni di Dna che, se dimostrate, sarebbero di estrema gravità.

Lo rivela il settimanale OGGI, in edicola da domani.

 

Dopo che per tre volte la Cassazione ha dato ragione a Bossetti scrivendo che i giudici di Bergamo devono mettere a disposizione dei suoi difensori i reperti col Dna che sono serviti a condannarlo, il 3 giugno scorso la Corte d’Assise di Bergamo ha opposto l’ennesimo “no” alla richiesta degli avvocati di accedere ai campioni.

«Presenteremo il quarto ricorso in Cassazione», annuncia il difensore Claudio Salvagni.

MASSIMO BOSSETTI MASSIMO BOSSETTI MASSIMO BOSSETTI MASSIMO BOSSETTI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

AGI, LA NUOVA AGENZIA STEFANI – MARIO SECHI DA PALAZZO CHIGI DETTA LA LINEA, E LA LINGUA! GIORGIA MELONI, A PIAZZA DEL POPOLO PER IL CENTENARIO DELL’AERONAUTICA MILITARE, SALE SU UN JET E LA GLORIOSA AGENZIA ITALIA LE DEDICA DUE LANCI RICOLMI DI BAVA, DAL TITOLO EVOCATIVO: “MELONI: E SU PIAZZA DEL POPOLO PLANA IL PRESIDENTE PILOTA”. TRA AUTOGRAFI E CORSA ALLA FOTO, SPUNTA ANCHE L’IMMANCABILE SCOLARESCA CHE, “DAVANTI ALL'F35, SVENTOLA LE BANDIERINE E SCANDISCE ME-LO-NI, ME-LO-NI (LEI RICAMBIA MANDANDO DAL COCKPIT BACI CON LE MANI)”. PER COMPLETARE IL QUADRETTO, MANCAVA SOLO LO SLOGAN "CHI VOLA, VALE E CHI NON VOLA E' UN VILE" - VIDEO

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute