“HO DOVUTO UCCIDERE PER NON ESSERE UCCISO” - IGOR IL RUSSO DOPO LA CONVERSIONE CONTINUA A DELIRARE DAL CARCERE DI SARAGOZZA - LO PSICHIATRA CHE LO HA INCONTRATO PER VERIFICARE LE SUE CONDIZIONI: “NON È UN FANATICO, MA UN SOGGETTO CON UNA PERSONALITÀ COMPLESSA E PROBLEMATICA. MI HA DETTO DI ESSERE…”

-

Condividi questo articolo

Alessandra Mura per “la Stampa”

 

IGOR VACLAVIC NORBERT FEHER IGOR VACLAVIC NORBERT FEHER

«Ho ucciso perché mi sono trovato in situazioni in cui solo il più abile sopravvive. Mi dispiace per quello che è successo ma ho dovuto uccidere per non essere ucciso».

 

Nel carcere di Zuera a Saragozza dove è rinchiuso dal dicembre scorso, Igor Il Russo - l' assassino di Budrio e del Mezzano catturato in Spagna dopo aver compiuto altri tre omicidi - ha consegnato queste parole allo psichiatra Vittorio Melega, che su incarico degli avvocati difensori ha stilato una relazione medica sulle condizioni psichiatriche del killer.

igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto

 

La consulenza, depositata all' ufficio del Gip di Bologna, sarà acquisita tra le carte del processo per l' uccisione del barista Davide Fabbri a Budrio e della guardia ecologica Valerio Verri nel Mezzano.

 

Quattro ore e mezza faccia a faccia con Norbert Feher-Igor Vaclavic, nel carcere spagnolo, hanno portato lo specialista incaricato dalla difesa a concludere che il detenuto «non è un fanatico, ma un soggetto con una personalità complessa e problematica dal punto di vista psicologico e psichiatrico, e che meriterebbe di essere approfondita con una perizia super partes».

LA LETTERA DI IGOR IL RUSSO A SIMONA PLETTO DI LIBERO QUOTIDIANO LA LETTERA DI IGOR IL RUSSO A SIMONA PLETTO DI LIBERO QUOTIDIANO

 

Clamore avevano suscitato, un mese fa, le dichiarazioni di Igor riportate da alcuni quotidiani spagnoli secondo cui gli omicidi gli sarebbero stati «ordinati da Dio». «A me non ha detto nulla del genere e ritengo che quelle parole siano state frutto di una interpretazione a effetto - spiega il dottor Melega - quindi posso escludere nel modo più assoluto che abbia pronunciato quella frase».

IGOR VACLAVIC ARRESTATO IN SPAGNA IGOR VACLAVIC ARRESTATO IN SPAGNA

 

Nel corso dei due incontri con lo psichiatra, Vaclavic è stato «molto collaborativo, e ha avuto un atteggiamento formale, molto lontano dalla descrizione demoniaca del killer dagli occhi di ghiaccio.

 

igor il russo igor il russo

Ha detto che ha sparato perché si è trovato in una situazione in un solo il più abile sopravvive, ricorrendo a un concetto di tipo militare».

 

L' addestramento militare

E un addestramento militare, Igor l' avrebbe ricevuto davvero. «Ha detto di aver avuto un addestramento militare in Serbia, ma non nel periodo del conflitto con la Croazia. Poi si è arruolato come volontario mercenario in Ucraina».

 

In Italia sarebbe arrivato in modo regolare lavorando per un anno tra Ferrara e Rovigo. Ma queste affermazioni non trovano riscontro, anzi secondo gli inquirenti sarebbe entrato in Italia da evaso, dopo essere stato arrestato in Serbia per violenza sessuale, furto e aggressione.

IGOR IL RUSSO IGOR IL RUSSO igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic 2 igor vaclavic 2 igor vaclavic 9 igor vaclavic 9 OMICIDIO DI BUDRIO - IGOR VACLAVIC OMICIDIO DI BUDRIO - IGOR VACLAVIC igor vaclavic 1 igor vaclavic 1 IGOR VACLAVIC IGOR VACLAVIC igor vaclavic 3 igor vaclavic 3 igor vaclavic 4 igor vaclavic 4 igor vaclavic 5 igor vaclavic 5 igor vaclavic 6 igor vaclavic 6 igor vaclavic 7 igor vaclavic 7 igor vaclavic 8 igor vaclavic 8 ARRESTO DI IGOR VACLAVIC ARRESTO DI IGOR VACLAVIC igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto IGOR VACLAVIC IGOR VACLAVIC LE CAMPAGNE IN CUI SI NASCONDE IGOR VACLAVIC LE CAMPAGNE IN CUI SI NASCONDE IGOR VACLAVIC igor vaclavic prima dell arresto 3 igor vaclavic prima dell arresto 3 IGOR VACLAVIC IGOR VACLAVIC igor il russo igor il russo igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto igor vaclavic prima dell arresto

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

L’INFORMAZIONE È SFATTA - URBANO CAIRO SI PORTA AVANTI COL LAVORO E PRENDE LA TESSERA NUMERO UNO DEL FUTURO PARTITO DI CONTE: “LA CRISI NON CI VOLEVA E CONTE FA BENE A CERCARE I RESPONSABILI. IO ANDREI AVANTI FINO A FINE LEGISLATURA” – VI SEMBRA NORMALE CHE L’EDITORE DEL PRIMO QUOTIDIANO ITALIANO E DELL’EMITTENTE LA7 SI SCHIERI IN MANIERA COSÌ SFACCIATA VERSO IL CAZZARO CON LA POCHETTE? IMMAGINATE ORA I NOTISTI DI POLITICA DI VIA SOLFERINO E I CONDUTTORE DE LA7 QUANDO DOVRANNO SPARARE CRITICHE A CONTE…

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute