FRANCIA MALDESTRA - IL FRONT NATIONAL IN TESTA NEI SONDAGGI PER LE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014, MARINE LE PEN ESULTA: “PRONTA PER L’ELISEO”

La leader del Front National, il partito di estrema destra in Francia, dice di voler correre alla presidenza della Repubblica - Fn per la prima volta in testa nei sondaggi per le elezioni europee del 2014 con due punti di vantaggio sull’Ump (destra) e cinque sui socialisti - Paga la campagna anti-euro…

Condividi questo articolo


Da Corriere.it

«Sì, mi sento pronta per l'Eliseo»: Marine Le Pen, la leader del Front National, il partito di estrema destra in Francia, dice di voler correre alla presidenza della Repubblica.

marine le penmarine le pen marine lepenmarine lepen

PRIMO PARTITO DI FRANCIA
Lo dice nel giorno in cui, per la prima volta nella storia, il Front National viene dato come primo partito del Paese, secondo un sondaggio de Le Nouvelle Observateur: l'Fn infatti arriverebbe in testa alle elezioni europee del 2014 con due punti di vantaggio sull'Ump (destra) e cinque sui socialisti. Favorito, dicono, dalla violenta campagna contro Bruxelles e l'euro e dal sistema proporzionale in vigore per quella competizione.

 

 

Condividi questo articolo

politica

CAVOLETTI DI BRUXELLES – L’UNIONE EUROPEA NON SI FIDA DELL’ITALIA, NONOSTANTE DRAGHI: I RILIEVI CHE HANNO ACCOMPAGNATO L’APPROVAZIONE DELLA MANOVRA NON SONO CASUALI – I TECNICI DELL’UE SONO ALLARMATI DA DUE NODI CRUCIALI: IL PRIMO RIGUARDA LA RICHIESTA DEI PRESTITI. L’ITALIA È L’UNICO PAESE AD AVER CHIESTO L’INTERO PACCHETTO SIA DI “GRANTS” CHE “LOANS”. E POI C’È L’ALLARME SULLA “MESSA A TERRA” DELLE OPERE. CIOÈ LA COSTRUZIONE CONCRETA DELLE INFRASTRUTTURE…

MATTARELLA BIS? YES! – GLI AMERICANI TIFANO PER UN SECONDO MANDATO DI SERGIONE. IL POLITOLOGO JOSEPH LA PALOMBARA (YALE): “A WASHINGTON NESSUNO DUBITA CHE SAREBBE UNA BUONA NOTIZIA PER IL PAESE” – “LA LEADERSHIP DI DRAGHI NELL'UE È  ESSENZIALE, TANTO PIÙ ORA CHE ANGELA MERKEL È PRONTA A RITIRARSI. PUÒ CONTINUARE A DARE IL SUO CONTRIBUTO PIÙ FACILMENTE DA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO” – “BERLUSCONI? LA SUA ELEZIONE SAREBBE AMPIAMENTE CONSIDERATA, SE NON UN DISASTRO ALL’ITALIANA, QUALCOSA DI SIMILE A UNO SCHERZO”