IL GOVERNO DEI MIGLIORABILI / 2 - CARLO SIBILIA CONFERMATO SOTTOSEGRETARIO ALL'INTERNO NONOSTANTE TUTTI I POST SUI SOCIAL CONTRO MARIO DRAGHI, POI CANCELLATI IN TUTTA FRETTA - GLI MANDÒ UN "VAFFA" NEL 2014, POI L'11 FEBBRAIO 2017 INVOCÒ LE MANETTE ("DRAGHI HA DATO IL VIA AL CRACK MPS. ANDREBBE ARRESTATO") - IN UN ALTRO TWEET, LO DEFINÌ UN "BANKSTER". E OGGI? "SONO CONTENTO CHE SI STIANO CREANDO LE CONDIZIONI PER POTER INTERLOQUIRE AL MEGLIO CON DRAGHI"

-

Condividi questo articolo


carlo sibilia carlo sibilia

Fabrizio Caccia per il "Corriere della Sera"

 

Già sottosegretario all' Interno del governo Conte 1 (gialloverde) e poi del Conte 2 (giallorosso), il deputato M5S Carlo Sibilia, 35 anni, di Avellino, ha ottenuto la riconferma pure nel governo di Mario Draghi. Resta al Viminale, malgrado i tanti post pubblicati in passato sui social contro l' ex presidente della Bce ma poi cancellati in tutta fretta.

 

carlo sibilia giuseppe conte carlo sibilia giuseppe conte

Gli rivolse perfino un «vaffa!» il 7 agosto del 2014. Poi l' 11 febbraio 2017 invocò addirittura le manette («Draghi ha dato il via al crack Mps. Andrebbe arrestato»), definendolo, in un altro tweet, un «bankster». Eppure lo stesso Sibilia - noto anche per ritenere «una farsa» lo sbarco sulla Luna - il giorno dopo che Mattarella conferì l' incarico a Draghi, disse così: «Sono contento che si stiano creando le condizioni per poter interloquire al meglio con Draghi per formare un governo politico». I tempi cambiano.

CARLO SIBILIA CONTRO MARIO DRAGHI CARLO SIBILIA CONTRO MARIO DRAGHI CARLO SIBILIA CARLO SIBILIA

 

Condividi questo articolo

politica