PAOLO MIELI LANCIA IL SASSO (“SE MARIO DRAGHI SULLA GIUSTIZIA FA SUL SERIO, GLI ARRIVA SUBITO UN AVVISO DI GARANZIA”) E PIERCAMILLO DAVIGO LO FULMINA: “HO LA SENSAZIONE CHE MIELI NON SAPPIA DI COSA PARLA…” - FORMIGLI FA L’AVVOCATO DEL DIAVOLO: “PROBABILMENTE CITA DEI FATTI...". E IL MAGISTRATO: “PER APRIRE UN PROVVEDIMENTO CI VUOLE UNA NOTIZIA DI REATO, NON È CHE IL PUBBLICO  MINISTERO SI SVEGLIA LA MATTINA E DICE CHI INCRIMINO OGGI? E SE I REATI NON VENGONO DIMOSTRATI E’ PERCHE’…”

-

Condividi questo articolo


Da https://www.liberoquotidiano.it

paolo mieli. -corriere-della-sera- paolo mieli. -corriere-della-sera-

 

"Se Mario Draghi sulla giustizia fa sul serio, gli arriva subito un avviso di garanzia". Corrado Formigli a Piazzapulita cita le parole di Paolo Mieli e manda su tutte le furie Piercamillo Davigo, ex magistrato di Mani Pulite. "Una provocazione o l'affermazione di chi conosce la storia d'Italia?", chiede Formigli riguardo all'ex direttore del Corriere della Sera.

 

"Ho la sensazione che Mieli non sappia di cosa parla", è la lapidaria risposta di Davigo. "Probabilmente cita dei fatti...". "No, cita dei fatti che sono... Intanto dovrebbe documentarli questi fatti, io non li ho mai visti accadere. Per aprire un provvedimento ci vuole una notizia di reato, non è che il pubblico  ministero si sveglia la mattina e dice chi incrimino oggi?".

 

CORRADO FORMIGLI PIAZZAPULITA CORRADO FORMIGLI PIAZZAPULITA

Ribatte Formigli: "Però non è detto che quei reati vengano dimostrati". "Questo è un altro discorso - ammette Davigo -, tra l'altro possono non essere dimostrati perché non ci sono o perché per mille e una ragioni non si riesce a dimostrarli, magari per le leggi particolari che abbiamo in questo paese e che altri paesi non hanno". "Le prove raccolte durante le indagini preliminari - sottolinea l'ex pm - di regola non valgono durante il dibattimento, e questo spiega perché persone che erano state raggiunte da elementi molto forti e concreti ma non utilizzabili nel processo poi vengano assolti".

PIERCAMILLO DAVIGO PIERCAMILLO DAVIGO

 

Condividi questo articolo

politica

FIATO ALLE TOMBE! L’ITALIA RIAPRE! – TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PER RICOMINCIARE A VIVERE DAL 26 APRILE: VIA LIBERA AGLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI DELLO STESSO COLORE, MENTRE CI VORRÀ UN PASS PER ANDARE IN AREE DI COLORE DIVERSO – TORNA IL GIALLO RINFORZATO. IL COPRIFUOCO RIMANE ALLE 22, MA BAR E RISTORANTI CON TAVOLI ALL'APERTO RIMANGONO APERTI PURE LA SERA. PER GLI ALTRI LOCALI LA DATA DELLA LIBERAZIONE SCATTERÀ IL 1 GIUGNO. COME PER LE PALESTRE - CINEMA, TEATRI E I MUSEI AL 50% DELLA CAPIENZA E…

SOTTO LA MASCHERINA, C'E' “BAFFINO” - D'ALEMA VERRÀ SENTITO DAI PM COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI PER L'INCHIESTA SULLA VENDITA A LAZIO E SICILIA, PER 22 MILIONI DI EURO, DI 5 MILIONI DI MASCHERINE E MEZZO MILIONE DI CAMICI CINESI NON CONFORMI, OLTRE A CERCARE ABBOCCAMENTI CON ARCURI PER PROVARE A PIAZZARE ALTRE PARTITE DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – E SUI VENTILATORI RIVENDICA DI “AVER DATO UNA MANO A RECUPERARLI”, ANTICIPANDO I SOLDI PER LO STATO CON L'ASSOCIAZIONE DI CUI FA PARTE – IL RUOLO DEL LÌDER MAXIMO NEL CONTE BIS…

“ABBIAMO DELLE PSICOPATOLOGIE, CI VORREBBE UN NEUROLOGO” – GRILLO SPEDISCE I GRILLINI DALLO STRIZZACERVELLI PARLANDO IN MEMORIA DI GIANROBERTO CASALEGGIO: “FACCIAMO CAMBIAMENTI. GENTE CHE SE NE VA, GENTE CHE TORNA, GENTE CHE VA NEI GRUPPI MISTI, STRA-MISTI, GENTE CHE HA DELLE RIVOLUZIONI CULTURALI, DEI MANCAMENTI DI INTELLIGENZA” – L’ELEVATO STOPPA L'IDEA DI UN CAMBIO DI SIMBOLO VOLUTA DA CONTE CHE VIENE ASPETTATO AL VARCO DELLE COMUNALI DI OTTOBRE DA RAGGI E DI BATTISTA…