SOGNO O SONDAGGIO? – SORA GIORGIA TIENE BOTTA! SECONDO LA  “SUPERMEDIA” AGI-YOUTREND, NELLE ULTIME DUE SETTIMANE FDI È CRESCIUTO LEGGERMENTE (+0,2%) E RIMANE IL PRIMO PARTITO, ORA AL 28,7% – IL PD PER LA TERZA SETTIMANA DI FILA È SOTTO AL 20% (IN CALO DELLO 0,2%). MENTRE IL M5S SALE E SI AVVICINA – STABILE LA LEGA, PROSEGUE LO SPROFONDO DI FORZA ITALIA, SOTTO IL 7% PER LA PRIMA VOLTA DOPO TRE MESI – TUTTI GLI ALTRI PARTITI NON RAGGIUNGONO LA SOGLIA DEL 4%...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di www.agi.it

 

matteo salvini giorgia meloni antonio tajani matteo salvini giorgia meloni antonio tajani

La Supermedia del 21 settembre 2023 (primo giorno di un autunno che si preannuncia politicamente piuttosto “caldo”) si basa su un numero di sondaggi piuttosto elevato: ben 12, realizzati da 8 istituti differenti nelle ultime due settimane.

 

I numeri quindi sono alquanto robusti, e confermano la prima posizione di Fratelli d’Italia (28,7%) che conserva un ampio vantaggio – 9 punti – sul Partito Democratico (19,7%), che per la terza settimana di fila fa registrare un dato inferiore alla soglia “psicologica” del 20%. In terza posizione il Movimento 5 Stelle, che accorcia leggermente le distanze dal PD salendo al 16,5%.

 

ELLY SCHLEIN E GIUSEPPE CONTE IN VERSIONE BARBIE E KEN - MEME BY GRANDE FLAGELLO ELLY SCHLEIN E GIUSEPPE CONTE IN VERSIONE BARBIE E KEN - MEME BY GRANDE FLAGELLO

Se la Lega si conferma stabile con il 9,2% non altrettanto si può dire di Forza Italia, che prosegue nella sua tendenza di – lento – declino scendendo sotto il 7% per la prima volta dopo tre mesi.

 

Tutti gli altri partiti restano più o meno sugli stessi valori visti nelle scorse settimane, e tutti sono accomunati dal fatto di essere ben al di sotto della soglia di sbarramento prevista dalla legge elettorale per le elezioni europee, che si terranno a giugno 2024. L’unico partito un po’ più vicino a tale soglia è Azione, che tuttavia mostra un andamento lievemente negativo rispetto alle rilevazioni che vedevano il partito di Carlo Calenda poco sopra il 4% subito dopo il divorzio con Matteo Renzi.

 

 

[…]

 

matteo salvini giorgia meloni antonio tajani matteo salvini giorgia meloni antonio tajani

Il tema di gran lungo più spinoso per il Governo in questa fase è senz’altro quello dell’immigrazione e degli sbarchi di irregolari in massa sulle coste di Lampedusa (e non solo). Una questione che si è fatta talmente pressante da spingere la premier Meloni a intervenire all’assemblea generale ONU proprio su questo tema. Quella degli sbarchi di migranti è una questione particolarmente spinosa per il centrodestra, che proprio sul contrasto all’immigrazione irregolare ha costruito per anni la sua narrazione attaccando senza sosta i governi di centrosinistra (ma anche quelli di unità nazionale di cui facevano parte Lega e Forza Italia, basti ricordare gli attacchi di Salvini alla ministra Lamorgese). […]

 

matteo salvini giorgia meloni antonio tajani. matteo salvini giorgia meloni antonio tajani.

Di fronte a una situazione del genere, è facile immaginare come gli italiani stiano rivedendo i loro giudizi e le loro aspettative. Lo conferma un sondaggio di Ipsos, secondo cui il 71% ritiene che il Governo stia facendo di meno rispetto alle promesse. Neanche i più recenti provvedimenti – l’istituzione dei CPR e l’allungamento a 18 mesi del periodo massimo di permanenza – sembrano aver incontrato il favore degli elettori, tanto che il 51% (sempre secondo Ipsos) ritiene che con quest’ultima misura “non cambierà niente”. Una percentuale simile a quella registrata da Noto, che vede il 45% di italiani contrari al prolungamento della permanenza contro un 27% di favorevoli. […]

MATTEO SALVINI - GIORGIA MELONI - ANTONIO TAJANI MATTEO SALVINI - GIORGIA MELONI - ANTONIO TAJANI ELLY SCHLEIN GIUSEPPE CONTE ELLY SCHLEIN GIUSEPPE CONTE MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI ANTONIO TAJANI MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI ANTONIO TAJANI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

LE LODI A GIORNALI UNIFICATI PER ELISABETTA BELLONI, SHERPA AL G7, HANNO MANDATO IN TILT GLI OTOLITI FRAGILI DI GIORGIA MELONI - DELLA SERIE: MA ‘STA BELLONI LAVORA PER LO STATO O PER SE STESSA? - LA DUCETTA NON VUOLE NESSUNO A FARLE OMBRA, TANTOMENO UNA “SERVITRICE DELLO STATO” DALLE AMICIZIE TRASVERSALI CHE HA IL QUIRINALE NEL MIRINO - IL “DINAMISMO DI POTERE” DI ELISABETTA BELLONI, CHE HA APPESANTITO IL FEGATO DELLA MELONI, E’ DILAGATO SUI MEDIA GRAZIE ALL’OPERA DEL SUO CAPO DELLA COMUNICAZIONE AL DIS, LUCREZIA PAGANO - IL DAGOREPORT SU VITA, MIRACOLI E SUCCESSI DI LADY BELLONI, SEMPRE ABILE A DESTREGGIARSI NEL MARE AGITATO DELLA POLITICA ITALIANA