ALL’EVENTO “PER UNA PA TRASPARENTE”, ORGANIZZATO DAL PULCINO DI CONTE, MARIO TURCO, A UN CERTO PUNTO È PARTITO UN PORNAZZO HENTAI. LA SENATRICE MARIA LAURA MANTOVANI, CHE MODERAVA L’INCONTRO, PRIMA HA AVUTO UN ATTIMO DI SCONFORTO E POI HA CHIESTO AIUTO ALLA REGIA CON FRASI CHE SEMBRAVANO UNA TELECRONACA: “QUALCUNO SI È INTRODOTTO”, “DATEMI UNA MANO”. IL TUTTO DI FRONTE AL PREMIO NOBEL GIORGIO PARISI - È LA STRATEGIA "AD EFFETTO" DI CONTE O È UN TENTATIVO DI APRIRE A BERLUSCONI?

Condividi questo articolo


 

ALL'EVENTO ORGANIZZATO DAL PULCINO DI CONTE MARIO TURCO PARTE UN PORNAZZO

ALL'EVENTO ORGANIZZATO DAL PULCINO DI CONTE MARIO TURCO PARTE UN PORNAZZO

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

GRAZIE DEL PENSIERO, MA DECIDIAMO NOI - KIEV RISPONDE SENZA TROPPO ENTUSIASMO AL PIANO DI PACE ITALIANO SVELATO DA "LA REPUBBLICA": "BENE L'INIZIATIVA, PERÒ L'INTEGRITÀ TERRITORIALE DELL'UCRAINA VA RISPETTATA" - IL MINISTRO DEGLI ESTERI KULEBA: "L’UCRAINA APPREZZA IL SUPPORTO DELL’ITALIA. QUALSIASI TENTATIVO INTERNAZIONALE DI RIPORTARE LA PACE SUL TERRITORIO UCRAINO E IN EUROPA È BENVENUTO" - BORRELL: "APPOGGIAMO TUTTI GLI SFORZI, MA LE CONDIZIONI DEL CESSATE IL FUOCO LE DOVRÀ DECIDERE KIEV"