“IL CALCIO NON È UN GIOCO PER SIGNORINE. PURTROPPO, STA DIVENTANDO UN GIOCO PER INFANTINI” – ALDO GRASSO: "INFANTINO NON È SOLO IL PRESIDENTE DELLA FIFA. È UN GURU, IL MESSIA DI NUOVI SCENARI, L'ATEO SACERDOTE DI UNA RELIGIONE SENZA ATEI" - "È UN MEDIATORE IDEALE TRA I FONDI SOVRANI DELLE MONARCHIE DEL GOLFO E IL LORO DESIDERIO DI USARE IL CALCIO PER RENDERE MODERNA LA PROPRIA IMMAGINE E DISTOGLIERE LO SGUARDO DALLA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI..."

-

Condividi questo articolo


Aldo Grasso per il “Corriere della Sera”

 

ALDO GRASSO ALDO GRASSO

Gianni Infantino non è solo il presidente della Fifa, rieletto per la terza volta a capo della Federazione internazionale del calcio, è anche un guru («Vi amo tutti»), il messia di nuovi scenari, l’ateo sacerdote di una religione senza atei. Con toni profetici, ha annunciato un nuovo Mondiale per club a 32 squadre, in aggiunta al Mondiale per Nazioni, ma anche una nuova competizione per club a cadenza annuale.

 

Più partite si giocano, più la Fifa si arricchisce: a questi ritmi infernali resisteranno solo i club più danarosi (in mano agli sceicchi?), a dispetto della passione popolare che regge questo sport. Infantino ha trasformato la Fifa in un organismo politico, in un centro di potere.

 

salt bae infantino 3 salt bae infantino 3

È un mediatore ideale tra i fondi sovrani delle monarchie del Golfo e il loro desiderio di «sportwashing», di usare cioè il calcio che conta per rendere moderna la propria immagine e distogliere lo sguardo dalla situazione dei diritti umani nel proprio Paese.

 

Alla Fifa è affidata una strategia ancora più sottile, quella del «soft power»: la capacità di creare consenso attraverso la persuasione. Per questo tutti i tifosi sognano uno sceicco ricco sfondato! Ed è forte la tentazione di organizzare finali in Arabia Saudita. Il calcio, diceva Gianni Brera, non è 

infantino al thani messi infantino al thani messi infantino al thani premiazione mondiale qatar 1 infantino al thani premiazione mondiale qatar 1 gianni infantino tamim al thani leo messi mondiale qatar 2022 gianni infantino tamim al thani leo messi mondiale qatar 2022 salt bae infantino 4 salt bae infantino 4 DONALD TRUMP GIANNI INFANTINO DONALD TRUMP GIANNI INFANTINO IL SELFIE DI INFANTINO SULLA TOMBA DI PELE IL SELFIE DI INFANTINO SULLA TOMBA DI PELE infantino alla veglia per pele 3 infantino alla veglia per pele 3 INFANTINO MONDIALI DI CALCIO FEMMINILE INFANTINO MONDIALI DI CALCIO FEMMINILE INFANTINO Bernd Neuendorf presidente federcalcio tedesca INFANTINO Bernd Neuendorf presidente federcalcio tedesca

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”