“MOTIVI DI FAMIGLIA”, PECORARO LASCIA, A 6 MESI DALLA SCADENZA DEL MANDATO, LA PROCURA DELLA FIGC – ALLA DECISIONE SI È ARRIVATI DOPO CHE NEL CONSIGLIO FEDERALE ERANO STATI NOMINATI I 5 PROCURATORI AGGIUNTI, TUTTI ELEMENTI NUOVI VOLTI A SOSTITUIRE LE FIGURE DI RIFERIMENTO DEL TEAM DELL’EX PREFETTO - IL PRESIDENTE FEDERALE GRAVINA GIÀ TEMPO FA AVEVA CHIESTO LE SUE DIMISSIONI – L’INCHIESTA SULL’ELEZIONE DI MICCICHE’

-

Condividi questo articolo

pecoraro pecoraro

Dal Corriere della Sera

 

 

(m. col.) A sei mesi dalla scadenza del mandato, a sorpresa si dimette il capo della Procura della Figc Giuseppe Pecoraro. Alla decisione, comunicata ieri pomeriggio al presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, adducendo «motivi familiari» si è arrivati dopo che nel consiglio federale di martedì erano stati nominati i 5 procuratori aggiunti. Di fatto tutti elementi nuovi volti a sostituire le figure di riferimento del team di Pecoraro. Gravina, che già tempo fa aveva chiesto le dimissioni di Pecoraro, prosegue nel processo di rinnovamento della giustizia sportiva.

 

gravina pecoraro gravina pecoraro

Pecoraro, subentrato nel 2016 a Stefano Palazzi, aveva iniziato la sua attività inquirente nel mondo del pallone con il calcioscommesse prima di indagare sulle connessioni fra la Juventus e gli ultrà nella questione legata ai biglietti. Di recente aveva aperto un' inchiesta sulle presunte irregolarità nell' elezione di Gaetano Micciché a presidente della Lega di A.

pref pecoraro foto mezzelani gmt029 pref pecoraro foto mezzelani gmt029

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute