LA FANTASIA DI RAMPINI - IL CORRISPONDENTE DI 'REPUBBLICA' SI È INVENTATO UN VIRGOLETTATO DI ANGELA MERKEL? SECONDO LA SUA COLLEGA TONIA MASTROBUONI, SI'! - IN UN SUO ARTICOLO FA DIRE ALLA CANCELLIERA: “DOBBIAMO TRATTARE L’ITALIA COME LA POLONIA”. NO, NON SI TRATTA DELL'INVASIONE DEL '39, MA DELLE PRESSIONI EUROPEE SUI GOVERNI RIOTTOSI. EPPURE NEANCHE IL TEDESCO UDO GUMPEL HA TROVATO TRACCIA DELLA FRASE, CHE SE VERA SAREBBE UN SUPER-SCOOP...

-

Condividi questo articolo


1 – L'AUSTERITY E L'AZZARDO

Estratto dall’articolo di Federico Rampini per “la Repubblica”

FEDERICO RAMPINI FEDERICO RAMPINI

 

Ma è difficile simpatizzare con la Merkel quando dichiara: "Non possiamo accettare che l'Italia calpesti le regole comuni, dovremo trattarla come abbiamo fatto con la Polonia sullo stato di diritto". In Polonia non risulta che le pressioni europee abbiano ristabilito lo stato di diritto. La logica dell'asse Merkel-Juncker finora ha soprattutto contribuito alle spinte sovraniste e anti-europee.

 

2 – IL THREAD TRA CAPONE (GIORNALISTA DEL FOGLIO), UDO GUMPEL E TONIA MASTROBUONI SU FEDERICO RAMPINI

 

Luciano Capone

@lucianocapone

ANGELA MERKEL ANGELA MERKEL

Giovedì @FedericoRampini ha riportato su @repubblica una dichiarazione della Merkel: "Non possiamo accettare che l'Italia calpesti le regole, dovremo trattarla come abbiamo fatto con la Polonia sullo stato di diritto". Ho cercato questa dichiarazione, ma non l'ho trovata.

 

Luciano Capone

@lucianocapone

TONIA MASTROBUONI MARIA LAURA RODOTA SELFIE TONIA MASTROBUONI MARIA LAURA RODOTA SELFIE

Il punto importante è il virgolettato attribuito alla Merkel, è una frase clamorosa perché rompe il riserbo della Germania sulla questione italiana e non è nello stile della cancelliera. Ma è introvabile. Dove è stata pronunciata questa dichiarazione? E quando? Qualcuno lo sa?

 

Udo Gümpel

‏@udogumpel

@RegSprecher Stimmt es, dass #Merkel dies gesagt hat? "Wir können es nicht akzeptieren, dass Italien die gemeinsamen Regeln mit Füßen tritt, wir müssen sie genauso behandeln wir es mit Polen in der Frage des Rechtsstaates gemacht haben“. (La Repubblica, 22-11-2018)

udo gumpel udo gumpel

 

Udo Gümpel

‏@udogumpel

@mastrobradipo ,Tonia, potresti anche tu verficare se la #Merkel ha detto quello che @FedericoRampini le attribuisce? Noi non abbiamo trovato nulla al proposito nelle agenzie ed è strano, perché le parole sarebbero uno "scoop". Strano che nesssuno l'ha notato, vero?

 

tonia mastrobuoni

@mastrobradipo

non l'ha detto

 

Udo Gümpel

@udogumpel

federico rampini federico rampini

Grazie. Lo sospettavo. Anche al Kanzleramt non ne sapevano niente. Ora @FedericoRampini lo dovrebbe smentire. Mi pare che @repubblica non debba ascrivere parole cosi pesanti alla #Merkel: inventate. Spero in una parola chiara definitiva del Direttore: @mariocalabresi.

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


ultimi Dagoreport

MA DOVE STA ZHANG ZHANG? - IL 32ENNE IMPRENDITORE CINESE, DAL 2018 AZIONISTA DI MAGGIORANZA DELL’INTER, NON SI VEDE IN GIRO DA UN ANNO. NON ERA A MILANO NEMMENO PER LA FESTA SCUDETTO. LA VERITÀ È CHE ZHANG NON PUÒ LASCIARE LA CINA DA OLTRE UN ANNO PER LA CONDANNA DEL TRIBUNALE DI HONG KONG A RISARCIRE CHINA CONSTRUCTION BANK E ALTRI CREDITORI DI 320 MILIONI - A QUESTO PUNTO, NON CI VUOLE IL MAGO OTELMA PER SCOPRIRE IL MOTIVO PER CUI IL MEGA-FONDO AMERICANO PIMCO SI SIA RITIRATO DAL FINANZIAMENTO DI 430 MILIONI DI EURO A UN TIPINO INSEGUITO DAI TRIBUNALI, A CUI PECHINO NON RILASCIA IL VISTO PER ESPATRIARE, COME MISTER ZHANG…

DAGOREPORT - LORO SI' CHE LO SANNO BENE: SECONDO IL "CANALE 12" DELLA TV ISRAELIANA RAISI È MORTO - DIFFICILE PRENDERE SUL SERIO TEHERAN CHE AFFERMA CHE L'ELICOTTERO CON A BORDO IL PRESIDENTE IRANIANO HA AVUTO UN "INCIDENTE" IN AZERBAIGIAN A CAUSA DEL ''MALTEMPO'' (UN CONVOGLIO DI TRE ELICOTTERI E SOLO QUELLO CON RAISI E' ANDATO GIU'?) - I MEDIA IRANIANI, PER ORA, PARLANO DI "VITA IN PERICOLO" - L'IRAN NON E' DECAPITATO FINCHE' CI SARA' SARA' L’AYATOLLAH KHAMENEI CHE SCEGLIERA' IL SUCCESSORE DEL FEDELISSIMO RAISI. E PER ORA SI LIMITA A DIRE: "SPERIAMO CHE TORNI, MA NON CI SARANNO INTERRUZIONI" - COME E' ACCADUTO CON L'ATTENTATO ALLA SEDE DIPLOMATICA IRANIANA IN SIRIA, DIETRO L"INCIDENTE" C'E' NETANYAHU? (FINCHE' C'E' GUERRA, C'E' SPERANZA DI RESTARE AL POTERE) - PROPRIO IERI IL MINISTRO DEL GABINETTO DI GUERRA BENNY GANTZ, VICINISSIMO A BIDEN,  DOPO UN INCONTRO IN ISRAELE CON IL CONSIGLIERE PER LA SICUREZZA USA JAKE SULLIVAN, AVEVA AVVISATO IL PREMIER NETANYAHU: "PIANO SU GAZA ENTRO L'8 GIUGNO O LASCIAMO IL GOVERNO"

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...