FAZIO SMENTISCE IL NOSTRO FLASH: DI MAIO HA CHIESTO DI ANDARE OSPITE DA FAZIO. RISPOSTA DI FAZIO: "SOLO SE IL M5S SMETTE DI ATTACCARMI...". LA TRATTATIVA SAREBBE IN CORSO... - E DAGO RISPONDE: PER UNA VOLTA CHE QUESTO DISGRAZIATO SITO ERA D'ACCORDO CON TE, CARO FABIO, TU SMENTISCI LA NOTIZIA? PECCATO. PERCHÈ HAI TUTTO IL DIRITTO DI NON INVITARE IL LEADER DI UN PARTITO CHE TI INSULTA DALLA MATTINA ALLA SERA

-

Condividi questo articolo

Ansa - La notizia è priva di qualunque fondamento. Ora basta con il tiro al bersaglio e con la diffamazione. Gli ospiti di domenica prossima di Che tempo che fa sono pubblicati da più di 24 ore sui social del programma.

Fabio Fazio

 

DAGORISPOSTA

Nessun intento diffamatorio.

 

Una fonte di viale Mazzini ha raccontato che diversi programmi Rai hanno contattato Luigi Di Maio per averlo ospite, ma che i contatti si sono interrotti perché è spuntata l'ipotesi "Che tempo che fa". E non per iniziativa di Fabio Fazio, ma di Luigi Di Maio, che si è proposto per la visibilità garantita dal suo programma (il che tra l'altro dovrebbe rendere contento Fazio).

 

La circostanza è stata poi confermata da una fonte "tendenza Di Maio" dentro il M5S, che ha aggiunto che "Luigi da Fazio ci andrebbe pure subito, questa domenica", ma che Fazio si è lamentato dei pesanti attacchi del M5S nei suoi confronti e che "per il futuro" si aspettava una diversa considerazione del suo lavoro.

 

La sintesi era troppo brutale? Si tratta di una millanteria, di una bufala, di un concetto che nessuno, né Fazio né altri, in questi o altri termini, ha mai espresso neppure sotto forma di battuta provocatoria? Ne prendiamo atto. Ma se Dagospia l'ha scritto è perché qualcuno di autorevole, non uno sprovveduto qualsiasi, è andato dicendolo. Peraltro, l’eventuale resistenza di Fazio non avrebbe nulla di sconveniente: se uno ti attacca dalla mattina alla sera, sei libero di non invitarlo a casa tua.

 

POST

Per una volta che questo disgraziato sito era d'accordo con te, caro Fabio, tu smentisci la notizia? 

Perchè noi avremmo avuto la stessa reazione, se qualcuno ci chiedesse un favore dopo averci preso a schiaffi.

Perchè è vero che il Vangelo dice di porgere l'altra guancia, ma nostro Signore ce ne ha date solo due.

Lo stesso Papa Francesco ha spiegato: "Se un mio amico mi dice una parolaccia sulla mia mamma, si aspetti un pugno".

E se lo dice il Papa, perchè non noi?

Perchè non tu?

Ciao.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute