1. FERMATE IL MONDO, VOGLIO RIDERE! CURZIO MALTESE, IL SAVONAROLA DOC DI LARGO FOCHETTI NON CI PENSA A METTERSI IN ASPETTATIVA DA “LA REPUBBLICA”, DOPO L’ELEZIONE ALL’EUROPARLAMENTO NELLA LISTA TSIPRAS, E INTASCA FELICE IL DOPPIO E RICCO STIPENDIO 2. ORA, SE UN CRONISTA CHE HA SEMPRE IL DITINO ALZATO SUI DOPPI INCARICHI E CONFLITTI DI INTERESSI ALTRUI, DECIDE DI DARSI ALLA COSA PUBBLICA, SI CANDIDA E SI FA ELEGGERE, SAREBBE “BUONA CREANZA”, ETICAMENTE OPPORTUNA, VISTO ANCHE IL LAUTO STIPENDIO CHE SI VA AD INCASSARE, CHIEDERE UN PERIODO DI ASPETTATIVA DAL PROPRIO LAVORO 3. MA VISTO CHE LA LEGGE NON PREVEDE ALCUN OBBLIGO, IL PARA-GURU MALTESE HA FATTO SAPERE ALLE ALTE SFERE DI “REPUBBLICA” CHE LUI NON SOLO TERRÀ IL DOPPIO STIPENDIO MA VUOLE ESSERE CONSIDERATO “A DISPOSIZIONE DEL DIRETTORE”, CIOÈ PIENAMENTE OPERATIVO 4. E SE EZIOLO MAURO DECIDESSE DI RICHIAMARLO IN REDAZIONE O MAGARI SPEDIRLO COME INVIATO IN IRAQ O IN SIRIA. COSÌ, TANTO PER CANTARNE QUATTRO A QUEI VOLPONI DELL’ISIS

Condividi questo articolo


nichi vendola parla alla festa di sel con accanto curzio maltese e moglie nichi vendola parla alla festa di sel con accanto curzio maltese e moglie

DAGOREPORT

 

Non ricordate al povero Tsipras che ad affollare la sua lista in Italia c’erano due paraguru anzichenò. Entrambi poi con la certificazione di qualità doc “La Repubblica”. Dopo la discussa sceneggiata tengo-il-seggio-non-lo-tengo di madame Barbara Spinelli (che alla fine s’è tenuta l’euroscranno in barba a tutte le promesse pre-elettorali evitando ovviamente di frequentare con assiduità  l’europarlamento), ora tocca anche a quel Savonarola de’ noantri di Curzio Maltese.

curzio maltese curzio maltese

 

Ora, buon senso alla mano, se un cronista che ha sempre il ditino alzato sui doppi incarichi e conflitti di interessi altrui decide di darsi alla cosa pubblica, si candida e si fa eleggere, sarebbe “buona creanza”, eticamente opportuna, visto anche il lauto stipendio che si va ad incassare, chiedere un periodo di aspettativa dal proprio lavoro.

 

alexis tsipras saluta curzio maltese (2) alexis tsipras saluta curzio maltese (2)

Niente dimissioni, sia chiaro, come Minimo Giannini, si va a servire lo Stato perbacco. Ma una sobria aspettativa che non faccia pensare che dietro la maschera del reporter d’assalto ci sia solo un furbacchione pronto ad arraffare il doppio stipendio.

 

alexis tsipras saluta curzio maltese alexis tsipras saluta curzio maltese

E tra il salvare la faccia e salvare il conto corrente, cosa pensate abbia fatto lo tsipriota Curzio Maltese? Visto che la legge non prevede alcun obbligo, e nonostante le pressioni ricevute, il giornalista ha fatto sapere alle alte sfere di “Repubblica” che lui non solo terrà il doppio stipendio ma vuole essere considerato “a disposizione del direttore”, cioè pienamente operativo. Ovviamente Ezio Mauro non per niente gradito. Il direttore s’aspettava che Maltese fosse più coerente con l’etica generosamente seminata nei suoi articoli-sermone.

 

Ora il braccio di ferro potrebbe prendere pieghe interessanti. Mauro, infatti, dopo l’impuntatura del soldato Curzio, potrebbe decidere di usare fino in fondo i suoi poteri e pretendere che l’europarlamentare non solo metta le tende in redazione (bye bye Strasburgo) ma che vada sul serio a guadagnarsi la pagnotta. Magari come inviato in Iraq o in Siria. Così, tanto per cantarne quattro a quei volponi dell’Isis. 

CURZIO MALTESE CURZIO MALTESE Ezio Mauro Ezio Mauro europarlamento- europarlamento- BARBARA SPINELLI BARBARA SPINELLI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”