IO LO CONOSCEVO BENE - STEFANO BENNI, EX AUTORE DI GRILLO: “HO VISTO POCHE PERSONE CAMBIARE COME BEPPE: ERA ALLEGRO, OTTIMISTA, CREDEVA DAVVERO DI CAMBIARE IL PAESE. POI È STATO TRITATO DALLA MACCHINA DEGLI ADULATORI E DA GENTE MEDIOCRE. BEPPE PENSAVA DI ESSERE MENO INTELLIGENTE DI LORO, INVECE ERA MOLTO PIÙ SAGGIO E DISINTERESSATO. ORA LO SENTO ANCORA, MA NON PARLIAMO DI POLITICA O CI SBRANIAMO…”

-

Condividi questo articolo

Estratto dell’intervista di Andrea Scanzi per il “Fatto quotidiano”

 

STEFANO BENNI STEFANO BENNI

[…] Lei ha lavorato con il primo Beppe Grillo, lo ha fatto litigare coi socialdemocratici, forse le ha fatto credere di essere un messia con la sceneggiatura di Topo Galileo. Lo sente ancora?

Ho visto poche persone cambiare come Beppe: era allegro, ottimista, credeva davvero di cambiare il Paese. Poi è stato tritato dalla macchina degli adulatori e da gente mediocre. Beppe pensava di essere meno intelligente di loro, invece era molto più saggio e disinteressato. Ora lo sento ancora, ma non parliamo di politica o ci sbraniamo. […]

beppe grillo casaleggio marcia perugia assisi beppe grillo casaleggio marcia perugia assisi grillo e casaleggio grillo e casaleggio

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

IL MATTINO HA DORIS IN BOCCA – PENSIERI, PAROLE, OPERE E MISSIONI DI ENNIO DORIS: “MI SERVIVANO CAPITALI ENORMI, APPROFITTAI DI UN VIAGGIO A GENOVA PER PORTARE MIA MOGLIE A PORTOFINO. SUL PORTICCIOLO VIDI BERLUSCONI CHE PARLAVA CON UN PESCATORE CHE STAVA RIPARANDO LE RETI E...” – “NON ABBIAMO MAI LITIGATO, È TROPPO BUONO E PER LUI L’AMICIZIA HA UN VALORE ASSOLUTO” – LE SCODELLE DI CAFFELATTE, I SUDOKU E L’AMORE MONOGAMO PER LINA: "'UN PO' TI INVIDIO', MI RIPETE SEMPRE BERLUSCONI. 'HAI TROVATO SUBITO LA DONNA GIUSTA'"

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute